Parole chiave

Golden power

È il potere speciale che lo Stato ha sulle aziende operanti nei settori strategici. Cioè le imprese che svolgono «attività di rilevanza strategica per il sistema di sicurezza nazionale» e quelle che detengono le reti e gli impianti i beni e i rapporti di rilevanza strategica per i settori energia, trasporti e telecomunicazioni.

Il golden power concede al Governo il diritto di veto sulle operazioni che diano luogo a una situazione eccezionale di minaccia effettiva per gli interessi pubblici relativi alla sicurezza e al funzionamento delle reti.

Ultimo aggiornamento 08 maggio 2018

Ultime notizie su Golden power
    • News24

    Tim, al via la stagione Conti-Genish con l'incognita «golden power»

    Fulvio Conti presidente indipendente e Amos Genish ceo con tutte le deleghe tranne quelle su sicurezza e Sparkle che non può avere perché straniero. Tutto come previsto - e con decisione unanime - al vertice di Telecom Italia, col nuovo board composto per due terzi da amministratori italiani e

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Tim, al via l'era Elliott con tandem Conti-Genish. Vivendi, vigileremo su piano

    Fulvio Conti è ufficialmente il nuovo presidente, senza deleghe, diTelecom Italia. Alla guida della società è stato confermato amministratore delegato il manager israeliano Amos Genish. Le deleghe sulla sicurezza sono andate invece a Stefano Grassi.Il primo cda dell'era Elliott si è consumato così

    – di Simona Rossitto

    • News24

    Tim, il nuovo Cda appeso al rebus della maggioranza

    Il riassetto Telecom è ben lungi dall'essere compiuto. Anzi, la vittoria assembleare del fondo Elliott, che ha prevalso su Vivendi, apre scenari inediti per un dossier che ora dovrà districarsi in un guazzabuglio giuridico senza facili vie d'uscita finanziarie. Il nuovo board è infatti per i due

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Il ruolo della Cdp e la mediazione dagli interessi

    Adesso i ruoli si ribaltano. Il fondo attivista americano Elliott conquista la maggioranza del consiglio Tim e depone le armi, Vincent Bolloré a capo della filiera Vivendi finisce in minoranza e promette battaglia. «Se perdiamo faremo noi gli attivisti», commentava un portavoce di Vivendi alla

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Retelit, i fondi battono Mincione in un'assemblea fiume

    Dopo un'assemblea fiume, in cui non sono mancati i colpi di scena e qualche momento di confusione sui numeri (in particolare sulle presenze), la cordata di Shareholder Value Management, che comprendeva anche i libici di Bousval e i tedeschi di Axxion, ha battuto nettamente la Fiber 4.0 di Raffaele

    – di Cheo Condina

    • News24

    Tim, Elliott e Vivendi «costretti» alla guerra. Ecco perché

    Elliott e Vivendi sono condannati a farsi la guerra su Telecom almeno fino al 4 maggio quando si andrà alla conta sul rinnovo del board. Uno scenario condizionato non solo dall'esigenza di misurare i rapporti di forza, ma anche e soprattutto dal vincolo di non suscitare sospetti di concerto che -

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Telecom, l'ultima puntata della guerra tra Vivendi e il fondo Elliott

    Il botta e risposta tra Vivendi e Elliott non si arresta, tanto più in vista dell'udienza in Tribunale che oggi potrebbe forse anche decidere sul ricorso presentato da Tim e dal suo primo azionista contro la delibera dei sindaci che ha riammesso all'ordine del giorno dell'assemblea del 24 aprile

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Telecom, chi vincerà fra Vivendi ed Elliott? Genish risponde al Sole

    Amos Genish, ceo di Telecom Italia, è in mezzo alla battaglia del suo azionariato, da una parte Vivendi dall'altra Elliott. Chi ha torto e chi ha ragione? E chi vincerà: Singer o Bolloré?Anzitutto vorrei chiarire che esiste una significativa differenza tra la strategia supportata dal consiglio Tim

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Elliott: status quo insostenibile, è tempo di cambiamenti per Tim

    Botta e risposta tra Vivendi e Elliott nello scontro per Telecom Italia. Dopo le dichiarazioni della media company francese del 17 aprile, il fondo americano scende in campo nuovamente: ribadisce che quello che serve al gruppo di tlc italiano è un «board di indipendenti», dice no a "un cda diviso

    – di Simona Rossitto

1-10 di 249 risultati