Parole chiave

Globalizzazione

Definizione con cui si vuol sintetizzare il processo di interdipendenze economiche, sociali, culturali, politiche e tecnologiche i cui effetti positivi e negativi hanno una rilevanza di scala mondiale, tendendo a uniformare il commercio, le culture, i costumi e il pensiero. Il termine è utilizzato prevalentemente in riferimento agli aspetti economici delle relazioni fra popoli e aziende multinazionali, ma soprattutto dagli anni Ottanta sta a indicare le complesse interazioni fra i popoli su scala mondiale

Ultimo aggiornamento 05 marzo 2018

Ultime notizie su Globalizzazione
    • NovaCento

    Verso nuove geografie del lavoro nelle città mondializzate

    La terza fase, che inizia negli anni Novanta e arriva ai giorni nostri, è caratterizzata da un sistema economico-produttivo di tipo reticolare nell'area centrale del Nord Italia ed è basata su una media impresa innovativa e dinamica, che sopravvive alla sfida della globalizzazione dei sistemi produttivi e all'introduzione della moneta unica[5].

    – ADAPT

    • Econopoly

    Aziende e consumatori, l'urgenza di uscire dallo schema Tom e Jerry

    Per fortuna anche nell'era della globalizzazione c'è sempre almeno un'alternativa: l'alternativa di un fare impresa diverso, l'alternativa di non piegarsi alla legge della matematica e della statistica, l'alternativa di essere liberi senza per questo fare demagogia.

    – Alessandro Capocchi

    • Econopoly

    L'Italia ha bisogno del libero scambio: ecco perché dire no al CETA sarebbe un errore

    Inoltre, contrariamente alla vulgata sovranista di Di Maio e di tanti altri esponenti dell'attuale governo è proprio grazie all'apertura dei mercati internazionali, al libero scambio e alla globalizzazione che il brand "Italia" è diventato famoso... Di conseguenza, la globalizzazione dei mercati, la diminuzione delle tariffe e di altre importanti barriere commerciali ed il costante aumento degli scambi transfrontalieri hanno permesso a centinaia di migliaia di imprese italiane di vendere più...

    – Giovanni Caccavello

    • News24

    Come sta l'economia globale a dieci anni dalla Grande recessione

    La globalizzazione: troppa o troppo poca? La globalizzazione, negli ultimi tempi, è diventata il capro espiatorio delle mille difficoltà della classe media e dei più poveri. ... Al punto che ci si può chiedere se i problemi che i populisti vogliono risolvere con il protezionismo siano causati dalla globalizzazione o dalla sua frenata, ormai strutturale.

    – di Riccardo Sorrentino

    • Econopoly

    Il merito, dove esiste, è l'unica via seria per la mobilità sociale

    A livello di individui, le nuove tecnologie e la globalizzazione hanno consentito ai più bravi e meritevoli di affermarsi, di cambiare lavoro, di andare all'estero ed essere pienamente valorizzati, di pretendere stipendi più alti.

    – Beniamino Piccone

    • News24

    Italia batte Francia sul valore aggiunto nella moda

    Con la globalizzazione e lo spostamento di molte produzioni in Paesi con un costo del lavoro più basso, il tessile-abbigliamento ha sofferto e perso quote di mercato, ma ha saputo riposizionarsi.

    – di Giulia Crivelli

    • NovaCento

    La lenta decomposizione dell'Unione Europea. #FuoriCernobbio con Niall Fergusson

    Sei d'accordo con l'idea che dopo una prima fase storica in cui l'Europa ha fatto i conti con la Guerra Fredda, una seconda fase in cui l'Unione ha affrontato la sfida della globalizzazione, si entra ora in una terza fase della storia delle istituzioni europee: una fase caratterizzata dal contrasto al nazionalismo e al populismo?

    – Alberto Di Minin

    • News24

    Un equilibrio fra le tutele e il mercato

    Ma è rischioso, perché i populisti rifiutano la globalizzazione e la sovranità della legge sul governo, due cose care al neoliberalismo.

    – di Colin Crouch

1-10 di 4792 risultati