Parole chiave

Frode carosello

Meccanismo fraudolento attuato mediante vari passaggi di beni in genere provenienti da un Paese Ue, al termine del quale l’impresa italiana acquirente detrae l’Iva nonostante il venditore non l’abbia versata. In genere viene interposto un prestanome nell’acquisto tra un soggetto comunitario e un altro italiano.

Ultimo aggiornamento 19 luglio 2017

Ultime notizie su Frode carosello
    • News24

    Stop all'import illecito: la Ue protegge il patrimonio culturale

    Al regolamento, infatti, farà seguito una riforma della tassazione che metterà fine alla frode dell'Iva transfrontaliera che, in base ai dati europei forniti dal Commissario, comporta una diminuzione media annua del tesoro degli Stati Membri di 50 miliardi di euro che vengono rimpiegati in attività criminali, tra cui attività legate al terrorismo - la cosiddetta "frode carosello" .

    – di Roberta Capozucca e Giuditta Giardini

    • News24

    Quel traffico d'oro che imbarazza Banca Etruria

    L'organizzazione, ricorrendo al sistema noto come "frode carosello", secondo l'accusa avrebbe creato una fitta rete di aziende in quattro Paesi (Spagna, Portogallo, Italia e Slovenia) ed operanti nei settori degli idrocarburi e dei metalli preziosi che hanno permesso a una società iberica riconducibile ad un italiano e beneficiaria finale dell'illecito, di non versare l'Iva (circa 20 milioni) dovuta sui proventi del commercio di idrocarburi, in quanto compensata, indebitamente, con l'Iva...

    – di Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi

    • News24

    La Gdf scopre un patrimonio illecito di 22 miliardi

    Nel 2016 la Guardia di finanza ha portato alla luce un patrimonio criminale di circa 22 miliardi. Tra sequestri e confische alla mafia (3,9 miliardi), distrazioni patrimoniali in danno di società fallite (2,9 miliardi), proposte di sequestro di disponibilità patrimoniali e finanziarie per il

    – di Roberto Galullo

    • News24

    Depositi Iva: una garanzia «confusa»

    Il regime fiscale dei depositi Iva è nato dopo oltre tre anni dall'inizio del regime di scambi (allora) intracomunitari. Stiamo infatti parlando dell'articolo 50-bis del Dl 331 del 1993, norma adottata con l'articolo 1 della legge 18 febbraio 1997, n. 28.

    – di Raffaele Rizzardi

    • News24

    Sulla compliance occorre estendere il raggio d'azione

    La cooperazione tra fisco e contribuente si arricchisce di giorno in giorno di strumenti volti a sviluppare un dialogo preventivo rispetto agli obblighi dichiarativi, ovvero volti a introdurre sistemi che a fronte di un costante scambio di informazioni ovvero attraverso l'adozione di procedure di

    – di Benedetto Santacroce

1-10 di 46 risultati