Parole chiave

Fratelli musulmani

Il movimento islamista dei Fratelli musulmani è nato nel 1928 per iniziativa di Hassan el-Banna, per anni è stato la principale forza di opposizione in Egitto senza essere riconosciuto dallo Stato. I Fratelli musulmani si sono opposti alla secolarizzazione delle nazioni islamiche, in favore di un'osservanza più rigida del Corano. Dalla Fratellanza egiziana derivano tutte le altre organizzazioni diffuse sul piano internazionale e alcune sette estremiste. Dopo la rivoluzione del 2011 in Egitto e la caduta di Mubarak, i Fratelli musulmani sono stati riconosciuti. Il gruppo ha sostenuto il referendum costituzionale del marzo del 2011 e ha fondato il partito Libertà e giustizia. Nelle elezioni di settembre ha ottenuto 235 seggi. Alle presidenziali di quest'anno, le prime in Egitto, il leader del gruppo Mohamed Morsi ha vinto con il 51,73% dei voti.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Fratelli musulmani
    • News24

    Trump a Abbas: «Sarò mediatore, arbitro e facilitatore» per la pace

    New York - Un vertice per far ripartire il paralizzato processo di pace palestinese. Oppure soltanto per sognarlo. Donald Trump ha ricevuto il leader dell'autorità palestinese Mahmoud Abbas, dopo aver ospitato alla Casa Bianca nei mesi scorsi il primo ministro di Israele Benjamin Natanyahu. Segno,

    – di Marco Valsania

    • News24

    «Palestina entro i confini del 1967». Cosa c'è dietro la svolta di Hamas

    In questo conflitto, il più antico e irrisolto fra i molti mediorientali, le buone notizie vanno prese con beneficio d'inventario: c'è sempre il pericolo che dietro si celi un inganno. Ma proprio perché le ragioni di ottimismo sono così rare nell'ultracentenario confronto tra israeliani e

    – di Ugo Tramballi

    • News24

    La Turchia non è un Paese per giornalisti

    La Turchia non è un Paese per giornalisti ma per fortuna ha grandi giornalisti, adesso purtroppo in carcere o in esilio. La vicenda di Gabriele Del Grande, detenuto con uno stato di fermo aggravato dalla leggi d'emergenza, sta sollevando l'attenzione dell'Italia e del suo governo sulla condizione

    – di Alberto Negri

    • News24

    Erdogan vince ma non convince, la Turchia entra nell'orbita mediorientale

    Erdogan e l'Akp non avevano mai perso, in 15 anni di vittorie elettorali, nelle grandi città come Istanbul e Ankara: la Turchia dopo il voto appare divisa in due. «Il popolo turco non è tanto barbaro da meritare una costituzione del genere»: con questa frase il giornalista e scrittore Ahmet Altan

    – di Alberto Negri

    • News24

    L'Egitto, gigante d'argilla in emergenza perenne

    L'aspetto più amaro e sfrontato dell'ultimo stato d'emergenza egiziano è l'annuncio che, fra le altre, vi saranno anche limitazioni al diritto di manifestare dei cittadini. Manifestazioni? Prima dell'ennesimo attentato contro i copti, due giorni fa, esisteva forse qualche forma di libertà

    – di Ugo Tramballi

    • News24

    Gli Assad, ritratto di una famiglia in guerra

    Con l'ascesa al potere del clan degli Assad negli anni Settanta, per la prima volta nella storia della Siria vanno al potere gli alauiti, corrente religiosa musulmana considerata eretica da gran parte dei sunniti che hanno dominato per secoli la scena politica. Fu in realtà quello il primo grande

    – di Alberto Negri

    • News24

    Assad il «nemico perfetto» troppo spesso dato per finito

    Assad, in un certo senso, è il nemico perfetto. Due anni prima della rivolta del 2011, un ricercatore arabo, Nibras Kazimi, affermava che la Siria era il terreno ideale per una guerra santa. Confina con Paesi ribollenti - Iraq, Libano, Turchia, Israele, Giordania - la popolazione è a maggioranza

    – di Alberto Negri

    • News24

    Trump e al-Sisi: «Uniti contro il terrorismo»

    Fermare il terrorismo islamico dal Medio Oriente e il terrore nucleare dall'Asia. All'insegna d'una politica estera che vuole ridefinire - e circoscrivere - gli interessi nazionali e di sicurezza americani.

    – Marco Valsania

    • News24

    Mubarak libero, la parabola dell'ultimo faraone d'Egitto

    Hosni Mubarak è libero. Ha già raggiunto la sua residenza a Heliopolis. Dopo quasi sei anni di detenzione. E agli occhi dei molti egiziani che avevano partecipato alla primavera araba, sperando in un cambiamento radicale della società egiziana, la scarcerazione dell'ex presidente egiziano può

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Fonti Usa: mezzi militari russi al confine tra Egitto e Libia

    Sono ancora notizie confuse. Annunci - peraltro da fonti anonime - seguiti da rapide smentite. Ma la notizia sulla possibile presenza di droni, e forse anche forze speciali russe in Egitto al confine con la Libia, non deve stupire: Anzi potrebbe essere credibile.

    – di Roberto Bongiorni

1-10 di 856 risultati