Parole chiave

Fratelli musulmani

Il movimento islamista dei Fratelli musulmani è nato nel 1928 per iniziativa di Hassan el-Banna, per anni è stato la principale forza di opposizione in Egitto senza essere riconosciuto dallo Stato. I Fratelli musulmani si sono opposti alla secolarizzazione delle nazioni islamiche, in favore di un'osservanza più rigida del Corano. Dalla Fratellanza egiziana derivano tutte le altre organizzazioni diffuse sul piano internazionale e alcune sette estremiste. Dopo la rivoluzione del 2011 in Egitto e la caduta di Mubarak, i Fratelli musulmani sono stati riconosciuti. Il gruppo ha sostenuto il referendum costituzionale del marzo del 2011 e ha fondato il partito Libertà e giustizia. Nelle elezioni di settembre ha ottenuto 235 seggi. Alle presidenziali di quest'anno, le prime in Egitto, il leader del gruppo Mohamed Morsi ha vinto con il 51,73% dei voti.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Fratelli musulmani
    • News24

    Usa, morto lo sceicco cieco. E' stata la mente dell'attentato nel '93 al Wtc

    Sheikh Omar Abdel-Rahman, noto come "lo Sceicco Cieco", è morto in una prigione americana dove scontava l' ergastolo a cui era stato condannato per il suo ruolo di ispiratore del primo attentato al World Trade Center di NewYork, in cui nel 1993 morirono sei persone e un migliaio di altre rimasero

    • News24

    Così la Russia s'insinua nella crisi libica

    La visita inaspettata del maresciallo Khalifa Haftar sulla portaerei Ammiraglio Kuznetsov, in rotta di rientro dalla acque siriane dove i suoi jet hanno contribuito alla vittoria ad Aleppo, ha un significato strategico ben più rilevante di un semplice "mostrar bandiera" di Mosca nella nostra ex

    – di Gianandrea Gaiani

    • News24

    La debole pax russa

    C'era un'epoca, poco tempo fa, nella quale la Russia trattava con tutti in Medio Oriente. La diplomazia americana era incagliata nel politicamente corretto imposto da troppe lobbies attorno al Campidoglio.

    – di Ugo Tramballi

    • News24

    Mosca torna in scena nel Medio Oriente

    La tregua siriana è la carta diplomatica più importante che si gioca Putin dal '99 quando da premier dichiarò , riferendosi alla Cecenia: «Perseguiteremo dappertutto i terroristi e, mi perdoni l'espressione, li butteremo dritti nel cesso».

    – di Alberto Negri

    • News24

    Così Mosca ha rimesso in moto la diplomazia mediorientale

    Il messaggio di Putin è chiaro: la Russia non vuole restare in forze sul campo di battaglia siriano più di quanto necessario, anche se naturalmente continuerà a difendere con grande attenzione il bottino strategico di questa guerra, ovvero le basi militari, tra cui l'unica aerea di Mosca nel

    – di Alberto Negri

    • News24

    Egitto, annullata una condanna a ergastolo per ex presidente Morsi

    Una corte di appello egiziana ha annullato una delle due condanne all'ergastolo emesse contro l'ex presidente Mohamed Morsi. Lo hanno annunciato il suo avvocato e una fonte giudiziaria. Il legale Abdel Moneim Abdel Maqsoud ha precisato alla France presse che la corte ha annullato anche le condanne

    • News24

    Trump, in Medio Oriente una politica senza vie di mezzo

    Se Vladimir Putin occupasse di nuovo le repubbliche baltiche, cosa farebbero gli Stati Uniti? Dipende se hanno pagato la loro quota di partecipazione alla Nato, cioè il 2% del loro Pil in spese militari, era stata la risposta del 45° presidente eletto, Donald John Trump. Se non lo hanno fatto,

    – di Ugo Tramballi

    • News24

    Egitto e Pakistan appesi ai prestiti dell'Fmi

    Che cosa hanno in comune l'Egitto e il Pakistan dove lunedì a Quetta c'è stato un altro tremendo attentato terroristico? Sono entrambi Paesi dove le forze armate, tranne brevi parentesi, sono da sempre ai vertici dello Stato, due nazioni sovrappopolate e con scarse risorse, alle prese con il

    – di Alberto Negri

    • News24

    Siria, dietro il conflitto l'eterna guerra per le pipeline

    Gas e petrolio sono da sempre al cuore della questione mediorientale: nelle vene di questa regione strategica per gli equilibri mondiali scorrono tutte le peggiori ragioni per fare una guerra e anche le migliori per fare la pace. Si tratta, in fondo, soltanto di scegliere e di conoscere la storia.

    – di Alberto Negri

    • News24

    Siria, ecco i punti chiave della fragile tregua

    Dovrebbe entrare in vigore questa sera al tramonto la tregua in Siria messa a punto da Russia e Stati Uniti e che ha ottenuto il via libera di alcuni Paesi e organizzazioni coinvolti nel conflitto pur suscitando qualche perplessità. Innanzitutto è difficile però poter definire tregua un accordo

    – di Gianandrea Gaiani

1-10 di 846 risultati