Parole chiave

Fiscal compact

Il fiscal compact è definito nel Trattato sull’Unione economica e riguarda le nuove regole comunitarie sulla disciplina di bilancio per gli Stati membri dell’Eurozona. L’obiettivo è rendere sempre più credibile lo sforzo di risanamento dei debiti sovrani e di mantenere sostenibili nel medio e nel lungo periodo le finanze pubbliche. Comprende il vincolo al pareggio di bilancio, sanzioni quasi automatiche da parte del Consiglio europeo nei confronti dei Paesi in deficit eccessivo, la riduzione del debito ubblico sotto al 60% del Pil e nuovi poteri della Corte di giustizia dell’Unione europea .

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Fiscal compact
    • News24

    Relazione tecnica, bollini e coperture: la burocrazia che rispetta la Costituzione

    Serve a rispettare l'articolo 81 della Costituzione, in base al quale fin dal 1946 (quando il Fiscal Compact e la riforma del 2012 non si erano affacciati nemmeno nelle menti più visionarie), «ogni legge che importi nuovi o maggiori spese deve indicare i mezzi per farvi fronte».

    – di Gianni Trovati

    • News24

    Dagli economisti no all'Italexit e preoccupazioni sul deficit

    Carlo Cottarelli, Massimo Bordignon, Franco Bruni, Michele Bagella, ma anche Pier Carlo Padoan, Antonio Patuelli, Ernesto Auci, Giuseppe Pennisi, Alberto Pera. La lettera-appello degli otto economisti che chiedono di non rimettere in discussione l'euro «per la difesa del risparmio e del lavoro

    – di Gianni Trovati

    • News24

    Flessibilità Ue, ecco i margini per il Governo

    Con ogni probabilità si dovrebbe metter mano ai Trattati (a partire dal Fiscal Compact) che non prevede né la "golden rule" per gli investimenti né tanto meno l'esclusione dal calcolo del deficit delle risorse necessarie a finanziare Flat tax e reddito di cittadinanza (per declinare il tutto in chiave italiana).

    – di Dino Pesole

    • News24

    La scelta (in apparenza) facile tra isolamento e convergenza

    L'avvicinarsi del Consiglio europeo del 28-29 giugno ha portato alla luce il dibattito sulle riforme dell'euroarea. Sul tavolo ci saranno le proposte già avanzate dalla Commissione Ue a dicembre e ora ridefinite dalla "Dichiarazione di Meseberg" di Macron e Merkel.

    – di Carlo Bastasin

    • News24

    Def, Tria: calo del debito necessario, task force per il rilancio degli investimenti

    Via libera dell'Aula della Camera e del Senato alla risoluzione di maggioranza Lega-M5S sul Def. A Montecitorio I voti favorevoli sono stati 330, quelli contrari 242. A palazzo Madama i sì sono stati 166, i no 127. La risoluzione impegna il governo a disinnescare le clausole di salvaguardia sugli

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Tria, il ministro di Conte che sconfessa il «contratto» del governo Conte

    Le ricette economiche contenute nel «contratto del cambiamento» di Lega e Cinque stelle rischiano di scontrarsi su un avversario abbastanza indigesto: Giovanni Tria, ministro dell'Economia del governo Lega-Cinque stelle. In un'intervista rilasciata il 10 giugno al Corriere della Sera, Tria ha

    – di Alberto Magnani

    • News24

    Giovanni Dosi: «Reddito di cittadinanza e flat tax? Incompatibili»

    Reddito di cittadinanza e flat tax? «Incompatibili». La sola flat tax? «Un regalo ai ricchi». L'abolizione della Fornero? «Giusta. Ma con questo programma, diventa insostenibile». A smontare così i capisaldi del governo Lega-Cinque stelle è Giovanni Dosi, professore di economia politica

    – di Alberto Magnani

    • News24

    L'una tantum della pace fiscale non «copre» la flat tax

    Se l'operazione flat tax a due aliquote costerà a regime, come si stima, attorno ai 50 miliardi occorreranno coperture pluriennali certe e strutturali. Tra queste si annovera certamente la spending review e il capitolo dei "tagli agli sprechi", fatte salve le incognite su quanto sarà possibile

    – di Dino Pesole

    • News24

    Deficit

    Ricorso «appropriato e limitato»

    • Econopoly

    Lo spread e il paese dei balocchi

    Pentastellati e leghisti, pronti a comporre una maggioranza di governo, scherzano col fuoco, parlano di cose che non conoscono, dimostrano un'impreparazione preoccupante su mercati, articoli della Costituzione, banche, finanza e Comitato di Basilea. Il contratto di cui si è ampiamente parlato in questi giorni, nelle diverse versioni che escono a getto continuo, mette paura. Come ha scritto il docente della Sda Bocconi Carlo Alberto Carnevale Maffè, "qui siamo a un orrendo tribalismo sanfedista, ...

    – Beniamino Piccone

1-10 di 1537 risultati