Le parole chiave

Eurobond

Emissioni comuni di debito tra i Paesi dell'area euro. L'idea è quella di spalmare il rischio tra i 17 Stati membri dell'area euro in modo da far scendere i rendimenti dei Paesi periferici. La proposta prevede la creazione di un'agenzia europea del debito incaricata di coordinare le emissioni. Prima di arrivare a una vera e propria unificazione dei debiti, una versione più limitata degli eurobond è il cosiddetto redemption fund (Erf), un fondo di riscatto dei debiti che prevede di mettere in comune solo la parte di debito pubblico nazionale che eccede il 60% in rapporto al Pil. In questo modo tutti i Paesi membri dell'Eurozona si ritroverebbero con un debito pari o inferiore al 60% del Pil, con l'adozione di leggi nazionali destinate a impedire che la soglia venga di nuovo superata.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Eurobond
    • News24

    Mosca ritrova la strada dei mercati del capitale

    Il primo tentativo, nel maggio scorso, era già stato in qualche modo un successo:?per la prima volta dall'applicazione delle restrizioni americane ed europee contro la Russia, due anni fa, Mosca tornava sui mercati dei capitali per un'emissione sovrana di Eurobond dalla quale gli investitori internazionali si erano tenuti in un primo tempo in disparte - le sanzioni vietano l'accesso ai mercati alle società, non allo Stato - per poi però manifestare il proprio interesse sul mercato secondario,...

    – di Antonella Scott

    • News24

    Euro e Ue: il M5s cerca la «terza via»

    Dentro l'Europa ma fuori dall'euro, se i cittadini lo vorranno. Mentre il Vecchio Continente continua a fare i conti con lo shock Brexit, il M5S insiste sull'exit strategy dalla moneta unica, fondata innanzitutto su un referendum consultivo, sul modello di quello voluto dal governo Andreotti nel

    – di Manuela Perrone

    • Agora

    Perché in molti ormai la chiamano GerMAGNA

    Mancano poche ore alla pubblicazione degli stress test condotti su oltre 50 banche europee da parte della Banca centrale europea. In cosa consistono? La Bce simula degli scenari avversi ipotetici e testa la capacità di reagire (resilienza) dei singoli istituti in base alle coperture in bilancio. I risultati, però, dipendono dalla formula utilizzata. E qui entra in ballo il cosiddetto Rwa (Risk weighted asset), ovvero le attività pesate per il rischio. Bene, stando ai paletti dell'Eba, l'European...

    – Vito Lops

    • News24

    Bilancio comunitario più ampio per la tenuta dell'Unione

    «L'Unione europea ha bisogno di un bilancio europeo molto più grosso di quello attuale di quello attuale, che non supera l'1% del Pil dell'intera Unione. Una moneta unica deve avere un bilancio centrale di una certa dimensione». Carlo Cottarelli, direttore esecutivo del Fondo monetario

    – Giuseppe Chiellino

    • News24

    Reagire alla crescita (incompiuta) dell'Europa

    L'Eurogruppo e l'Ecofin dei giorni scorsi non sembra abbiano trattato ufficialmente né della questione bancaria né della debole crescita europea alla quale è riservato solo un accenno senza neppure esaminare il recentissimo parere annuale dell'Fmi sulla Eurozona. Pur sperando che i colloqui

    – Alberto Quadrio Curzio

    • News24

    Se decide lo 0,12% dei cittadini europei

    Brexit passerà alla storia come una scelta sbagliata e molto costosa legittimata dalla volontà popolare di circa 650mila persone, cioè dello 0,12% dei 500 milioni di cittadini della Ue. Questo è infatti il numero di voti che, spostato dai pro-uscita ai pro-Europa, avrebbe fatto prevalere questi

    – Alberto Quadrio Curzio

    • News24

    Dagli investimenti alla difesa comune dieci dossier per rilanciare la Ue

    Ripartire dopo lo scossone della Brexit e all'indomani delle elezioni spagnole per riformare l'Europa. Dopo le reazioni a caldo la nuova sfida inizia ufficialmente oggi con una maratona diplomatica. A tirare la volata sarà il vertice a tre nel tardo pomeriggio a Berlino tra i leader di Italia,

    – Chiara Bussi

    • News24

    Politica fiscale / Spazio agli eurobond e meno sovranità

    L'austerità imposta dalla crisi del debito sovrano (e soprattutto dalla Germania, che gode di un surplus delle partite correnti superiore al 6% del Pil) ha avviato la discussione su come aprire i rubinetti della politica fiscale a livello centrale tramite gli eurobond. Si tratterebbe di emissioni

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    EUROPA, SVEGLIATI

    L'ultima perfidia degli inglesi è stata quella di prendersela comoda. Per discutere del divorzio dall'Unione europea danno appuntamento a ottobre. Loro se la prendono comoda, i mercati no. Non c'è stato un effetto Italia, ma è scattata la corsa al Bund tedesco e si vendono Btp italiani e Bonos

    – Roberto Napoletano

1-10 di 1307 risultati