Parole chiave

Downgrading

Il downgrading della spesa è una pratica adottata dai consumatori, quando diminuisce il loro potere di acquisto, per ridurre il costo del «carrello». Si fa downgrading sulla spesa, per esempio, quando si compra lo stesso prodotto scegliendo un prezzo più basso rispetto al solito. Questa pratica consente di mantenere inalterati i volumi dei propri acquisti senza rinunciare a nessun prodotto. Il consumatore, in sostanza, nei momenti di difficoltà, perfeziona la propria ricerca del prodotto con il miglior rapporto tra qualità e prezzo.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Downgrading
    • News24

    Non è più tempo di Ipo da favola. Snap crolla e anche Blue Apron delude

    Belli i tempi in cui Snap debuttava a Wall Street a 17 dollari, nella parte alta della forchetta di riferimento, indicata tra gli altri anche da Morgan Stanley. Non era poi tanto tempo fa, era il 2 marzo: in poche ore il titolo della casamadre di Snapchat, il servizio di instant messaging a tempo

    – di P.Sol.

    • News24

    Bitcoin, nuovi record ad altissima volatilità

    Se esistesse anche per il bitcoin un indice Vix - l'«indice della paura» che registra la volatilità del mercato - sarebbe costantemente in tensione. Lo dimostra l'ultimo scorcio di una settimana ancora record per la criptovaluta più famosa del mondo , che alla fine ha confermato il trend al rialzo

    – Pierangelo Soldavini

    • News24

    Bitcoin, una tranquilla seduta di paura: nuovo record, cade e poi recupera

    Se esistesse anche per il bitcoin un indice Vix - quello che segnala la volatilità del mercato e che qualcuno chiama "indice della paura" - sarebbe costantemente in tensione. Lo dimostra l'ultima giornata che ha visto la criptovaluta più famosa del mondo salire sulle montagne russe con oscillazioni

    – di Pierangelo Soldavini

    • News24

    Borse: Tokyo in progresso (+0,36%), a Seul un nuovo record

    TOKYO - L'indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in progresso dello 0,36% a 19.813,13 punti. Un rialzo avvenuto nel contesto di un sessione positiva per i mercati azionari asiatici - trainata dai venti di ottimismo sull'economia globale - in cui alcune Borse hanno raggiunti nuovi

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    • News24

    Aziende statali ed enti locali, due bombe a orologeria

    I brutti voti di Moody's trascinano i listini cinesi verso il peggior risultato degli ultimi sette mesi (lo Shanghai composite index ha chiuso a -0,4%) e, come se non bastasse, l'MSCI index, ovvero l'oggetto del desiderio di Pechino che ha provato per ben tre volte, invano, a farvi inserire le sue

    – Rita Fatiguso

    • News24

    Borse, Tokyo in rialzo (+0,66%) snobba Moody's che declassa la Cina

    L'indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in rialzo dello 0,66% a 19.742,98 punti, traendo incoraggiamento da un deprezzamento dello yen (riportatosi nella fascia alta di un cambio tra 111 e 112 nei confronti del dollaro) e sostanzialmente snobbando la notizia del downgrading della Cina

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    • News24

    Borsa di Tokyo debole (-0,6%), continua il crollo di Toshiba

    TOKYO - L'indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso in calo dello 0,58% a 19.234,62 punti.Il mercato azionario giapponese - sul filone di una tendenza più generale delle Borse asiatiche - chiude la settimana su una nota di debolezza, dopo che la spinta di Wall Street verso continui nuovi record

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    • News24

    Giochi politici e danni reali nel rischio di procedura

    Quali sono i rischi reali di una possibile procedura d'infrazione che Bruxelles potrebbe aprire nel caso in cui il Governo non varasse la correzione richiesta? In parte la risposta l'ha fornita il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan: perdita di reputazione. In altri termini, per un paese alle

    – di Dino Pesole

    • News24

    Toshiba pronta a scorporare i chip

    Toshiba si è orientata a varare uno spin-off del suo core business dei chip, in cui prenderebbe una quota Western Digital. La svolta e' stata anticipata dal quotidiano Nikkei e al momento la società ha confermato che ci sta pensando, anche se la decisione definitiva non è stata ancora presa.

    – di Stefano Carrer

1-10 di 296 risultati