Parole chiave

Dodd-Frank act

La legge Dodd-Frank, varata dal presidente Obama nel luglio del 2010, ha disciplinato il sistema bancario e finanziario americano dopo la crisi del 2008. Composta da 2.319 pagine, la legge ha prodotto 390 regolamenti redatti da circa una dozzina di diverse autorità. Lo scopo della legge è di rendere il sistema finanziario più stabile. La sua complessità è però finita nel mirino di Trump, che vuole ridimensionarne la portata (già in parte ridimensionata rispetto alle intenzioni iniziali).

Ultimo aggiornamento 08 settembre 2017

Ultime notizie su Dodd-Frank act
    • News24

    Il Tesoro Usa vuole regole meno severe per i mercati

    L'amministrazione Trump punta a rendere meno severa la regolamentazione finanziaria, ammorbidendo i requisiti patrimoniali e di governance aziendale previsti dalla Dodd-Frank Act, la riforma della finanza varata dall'allora presidente Barack Obama... Tra le principali raccomandazioni contenute nel documento ci sono l'abrogazione di alcuni emendamenti della Dodd-Frank Act che riguardano la pubblicazione di informazioni da parte delle società finanziarie che si occupano di materie prime,...

    • News24

    Il sistema finanziario globale: quanto è stabile?

    E con il Dodd-Frank Act del 2010, le più grandi banche Usa sono obbligate a creare "testamenti in vita" per garantire una bancarotta ordinata. ... La crisi del 2008 è stata immediatamente seguita da un'ondata di supporto pubblico per le riforme, culminata nel 2010-2011 con il Dodd-Frank Act e con l'accordo di Basilea III.

    – di Benjamin J. Cohen

    • News24

    Yellen contro Trump difende le riforme finanziarie

    Janet Yellen sfida Trump. A pochi mesi dalla fine del suo mandato, la presidente della Federal reserve, che con tutta probabilità non sarà riconfermata, ha difeso le riforme del sistema finanziario che la Casa Bianca vuole abrogare per rispondere alle richieste di Wall Street: "ricordiamoci il

    – di Redazione online

    • News24

    Tassa sulle imprese dal 35 al 15%: arriva la rivoluzione fiscale di Trump

    Donald Trump presenterà oggi un piano per mantenere una delle sue promesse più ambiziose: una riforma fisclae che tagli le tasse a tutti e riduca l'aliquota sugli utili delle imprese dal 35 al 15 per cento. Anche se l'annuncio atteso in queste ore non sarà che l'inizio della crociata: sulla strada

    – di Marco Valsania

    • Agora

    Bruxelles e Fmi agli Usa, non è tempo di deregolazione finanziaria

    Commissione europea e Fondo monetario internazionale si ritrovano sulla stessa linea e negli ultimi giorni hanno lanciato lo stesso messaggio all'amministrazione Trump: non è il momento di ridurre l'attenzione alla regolazione finanziaria e alla cooperazione internazionale, di deregolamentare. "Abbiamo delle preoccupazioni in seguito all'annuncio della revisione delle regole Usa ed è per questo che stiamo inviando messaggi agli Stati Uniti sulla necessità di proseguire nella cooperazione", ha...

    – Antonio Pollio Salimbeni

    • News24

    La stagione delle promesse è finita

    L'agenda di politica economica di Donald Trump durante la campagna presidenziale americana del 2016 è stata un test di Rorschach a livello politico: dove i suoi sostenitori vedevano un nuovo e audace progetto per realizzare una crescita robusta e maggiore prosperità, molti altri negli Stati Uniti e

    – di Ken Murphy, Jonathan Stein, Stuart Whatley e Roman Frydman

    • News24

    La Ue agli Usa: rispettare le regole anticrisi

    BRUXELLES - Le prime scelte della nuova amministrazione americana, improntate a una politica più isolazionista, continuano a suscitare le reazioni dell'establishment comunitario, preoccupato per le conseguenze economiche e finanziarie del cambio alla Casa Bianca. Dopo il timore di un nuovo

    – Beda Romano

    • News24

    La Ue replica a Trump: difenderemo le riforme sulle banche

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTEBRUXELLES - Le prime scelte della nuova amministrazione americana, improntate a una politica più isolazionista, continuano a suscitare le reazioni dell'establishment comunitario, preoccupato per le conseguenze economiche e finanziarie del cambio alla Casa Bianca. Dopo il

    – di Beda Romano

    • Agora

    Se Trump leva il guinzaglio alle banche

    Se il cane è il miglior amico dell'uomo, la banca può essere la migliore amica di risparmiatori e imprese. Purché faccia quello che deve, onestamente: raccogliere denaro remunerandolo il giusto e prestarlo a chi se lo merita. Tutto il resto, in teoria, viene dopo. In pratica, invece, in anni recenti è successo che "tutto il resto" è venuto prima. La finanza, quella creativa, ha preso il sopravvento: prodotti sempre più sofisticati e farlocchi (che tacevano i rischi che si portavano dentro), com...

    – Marco Ferrando

1-10 di 80 risultati