Parole chiave

Deficit strutturale

È l’indebitamento netto (il saldo del conto economico delle amministrazioni pubbliche che misura l'eccedenza della spesa rispetto alle risorse a disposizione) ma corretto per gli effetti del ciclo economico e per gli effetti delle misure una tantum, che influiscono solo temporaneamente sul disavanzo.L’indicatore permette di giudicare se il deficit pubblico di un paese sia dovuto alla congiuntura economica o se invece sia “strutturale”, ossia continuerebbe a sussisterebbe anche se il paese riprendesse a crescere

Ultimo aggiornamento 17 novembre 2016

Ultime notizie su Deficit strutturale
    • News24

    Quell'obbligo elastico del pareggio di bilancio

    Principio importante, quello del pareggio di bilancio. Ma (senza scomodare Quintino Sella) di difficile realizzazione, nonostante sia stato inserito in Costituzione. E precisamente nel nuovo articolo 81, in cui peraltro il pareggio viene meglio qualificato come «equilibrio di bilancio», in linea

    – di Dino Pesole

    • News24

    Manovra più pesante di 8,5 miliardi senza il sì del Senato allo «scostamento»

    Maggioranza assoluta di 161 voti. E' la soglia da raggiungere tra breve al Senato, non appena sarà stata approvata dal Governo la Relazione che fissa allo 0,3% del Pil il taglio del deficit strutturale previsto per il 2018, contro lo 0,6% chiesto da Bruxelles. Il via libera da parte del Consiglio

    – di Dino Pesole

    • News24

    La ripresa «riduce» il deficit: dote potenziale da 3,5 miliardi

    Un effetto potenziale a beneficio del deficit, quantificabile in 3,4-3,5 miliardi, nel caso in cui il nuovo target per la crescita 2017 si attestasse nei dintorni dell'1,5%, come stimato dall'Istat. In sostanza, l'incremento dello 0,4% del Pil rispetto all'ultima previsione governativa (l'1,1% del

    – di Dino Pesole

    • News24

    Più crescita e meno deficit «alleggeriscono» la manovra

    Nel Documento di Economia e Finanza di aprile la crescita 2017 era indicata prudenzialmente all'1,1%, con il deficit che grazie alla manovra di correzione dei conti chiesta da Bruxelles e approvata in via definitiva dal Senato il 15 giugno (pari allo 0,2% del Pil) era previsto attestarsi al 2,1 per

    – Dino Pesole

    • News24

    Manovra, correzione non negoziabile: deficit nominale non oltre l'1,8%

    Da un lato, l'effetto sui conti pubblici della maggiore crescita, con il Pil in aumento quest'anno dell'1,3%, due decimali in più rispetto alla stima del Def presentato in aprile. Il che comporterà un minor deficit (per ora la stima è del 2,1%) e un probabile "effetto di trascinamento" positivo sul

    – di Dino Pesole

    • News24

    Se flessibilità è sinonimo di realismo

    Finalmente dalla Commissione Ue sembra emergere un'apertura all'invito di Padoan e altri tre ministri finanziari dell'Eurozona (Francia, Spagna, Portogallo) a riflettere criticamente sulla "fallacia del metodo di calcolo del deficit strutturale" che in base al Fiscal compact dovrebbe misurare

    – di Fabrizio Onida

    • News24

    Nuovi parametri per nuove policy

    Non più il parametro dell'output gap, utilizzato in via esclusiva dalla Commissione europea per misurare il Pil potenziale e definire di conseguenza il percorso di aggiustamento del deficit strutturale (indicatore che da anni è oggetto di diverse valutazioni in sede internazionale e nelle stime

    – di Dino Pesole

    • News24

    Ecco la lettera Ue all'Italia: sì a margini di flessibilità ma nelle regole

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTEBRUXELLES - La preparazione della Finanziaria italiana per il 2018 si avvia ad essere segnata dall'ormai consueto tentativo di quadrare il cerchio, tra un indispensabile risanamento dei conti pubblici e un altrettanto indispensabile sostegno alla crescita economica, in un

    – di Beda Romano

1-10 di 524 risultati