Parole chiave

Deficit strutturale

È l’indebitamento netto (il saldo del conto economico delle amministrazioni pubbliche che misura l'eccedenza della spesa rispetto alle risorse a disposizione) ma corretto per gli effetti del ciclo economico e per gli effetti delle misure una tantum, che influiscono solo temporaneamente sul disavanzo.L’indicatore permette di giudicare se il deficit pubblico di un paese sia dovuto alla congiuntura economica o se invece sia “strutturale”, ossia continuerebbe a sussisterebbe anche se il paese riprendesse a crescere

Ultimo aggiornamento 17 novembre 2016

Ultime notizie su Deficit strutturale
    • News24

    Irpef a tre aliquote, gli 80 euro di Renzi si trasformeranno in sconti fiscali

    Un'Irpef a tre aliquote che ingloba il bonus da 80 euro, e viene finanziata da una rimodulazione delle detrazioni fiscali; un'accoppiata simile fra taglio a bonus settoriali per le imprese e ampliamento delle soglie per il forfait al 15% di Pmi e autonomi. E un'Iva che non aumenta in base ai

    – di Marco Mobili e Gianni Trovati

    • News24

    Coperture certe su prime misure e trattativa con Bruxelles sull'Iva

    Dalla ricognizione preliminare in vista della manovra 2019, emerge che la neutralizzazione delle clausole Iva è legata all'esito della trattativa con Bruxelles. Si punta a finanziare il mancato gettito per 12,4 miliardi attraverso l'aumento del disavanzo. In tal modo il deficit tendenziale del

    – di Dino Pesole

    • News24

    Stop alla spesa, effetto crescita e deficit: come sarà finanziata la manovra

    Sarà anche la capacità di mettere a bilancio un freno effettivo alla spesa corrente ad aprire gli spazi per la ripresa degli investimenti e le misure di "avvio" di flat tax e reddito di cittadinanza su cui si è trovato un primo accordo nel vertice di governo di venerdì. La variabile è collegata

    – di Gianni Trovati

    • News24

    Tria: «Fisco e investimenti. Ecco il progetto per cambiare l'Italia

    Per rassicurare i mercati non bisogna rimandare l'attuazione del programma di governo, perché i rinvii generano incertezza. Occorre invece partire cercando di disegnare un percorso progressivo, deciso ma senza strappi, che si sviluppa senza superare le colonne d'Ercole della discesa del debito

    – di Guido Gentili e Gianni Trovati

    • News24

    Prodotto e tassi, impatto di 8-10 miliardi sui conti 2018-2019

    La frenata del Pil causerà un effetto di trascinamento sul 2019, con impatto immediato sui conti pubblici. Per le cifre esatte occorrerà attendere il risultato dell'autotassazione di novembre, e tuttavia fin d'ora si può ipotizzare un impatto complessivo sui conti pubblici nel 2018-2019 tra gli 8 e

    – di Dino Pesole

    • News24

    Nomine, il prologo della partita su conti e riforme

    La faticosa partita sulle nomine segna la piena soddisfazione dei due principali "azionisti" della maggioranza, Luigi Di Maio e Matteo Salvini: il primo l'ha spuntata nel round più rilevante, quello sulla Cdp, dove ha imposto come ad l'attuale direttore finanziario, Fabrizio Palermo, il secondo ha

    – di Dino Pesole

    • News24

    Dagli economisti no all'Italexit e preoccupazioni sul deficit

    Carlo Cottarelli, Massimo Bordignon, Franco Bruni, Michele Bagella, ma anche Pier Carlo Padoan, Antonio Patuelli, Ernesto Auci, Giuseppe Pennisi, Alberto Pera. La lettera-appello degli otto economisti che chiedono di non rimettere in discussione l'euro «per la difesa del risparmio e del lavoro

    – di Gianni Trovati

    • News24

    Trattativa Ue: margini sul conto capitale, non sul fisco

    Se pur con diversi approcci al suo interno, il Governo pare orientato a puntare a una nuova, robusta iniezione di flessibilità già con la prossima legge di Bilancio. Lo imporrebbe la logica dei numeri: tra clausole Iva da disinnescare (12,4 miliardi), spese indifferibili da rifinanziare (3-4

    – di Dino Pesole

    • News24

    Flessibilità Ue, ecco i margini per il Governo

    I conti saranno definiti nel dettaglio non prima di fine settembre, con la Nota di aggiornamento al Def. E tuttavia la linea del governo appare chiara fin d'ora, anche se con diverse e non proprio secondarie sfumature tra la posizione dei due vice premier Luigi Di Maio e Matteo Salvini e quella del

    – di Dino Pesole

1-10 di 584 risultati