Parole chiave

Credito d’imposta

Il credito d’imposta è ogni genere di credito di cui sia titolare il contribuente nei confronti dello Stato, che può essere destinato a compensare i debiti, a diminuire le imposte dovute; oppure, quando ammesso, se ne può richiedere il rimborso. La compensazione può essere di due differenti tipologie: orizzontale nel caso in cui debiti e crediti d’imposta siano relativi a diversi enti impositori, mentre è verticale qualora riguardino lo stesso tributo.

Ultimo aggiornamento 13 agosto 2017

Ultime notizie su Credito d’imposta
    • News24

    La Cassazione fa luce sui bonus «a catena»

    Il credito d'imposta sulla prima casa può configurarsi, in certi casi, come un credito "a catena". Immaginiamo, ad esempio, che Tizio nel dicembre del 2012 abbia comprato la prima casa spendendo 9mila euro per imposta di registro, che nel maggio 2014 l'abbia venduta e nel febbraio 2015 abbia

    • News24

    Iva e registro versate in passato si scalano dal nuovo acquisto

    La legge concede un credito d'imposta a chi compra un'ulteriore prima casa dopo aver comprato in passato un'altra prima casa, a condizione che quest'ultima sia alienata - rispetto al nuovo acquisto - entro l'anno precedente o entro l'anno successivo. Ipotizziamo una "casa 1" (acquistata in

    • News24

    Beni strumentali

    Il termine «Beni strumentali» indica l'insieme di prodotti materiali e immateriali (come macchinari o computer) che le imprese utilizzano nei processi produttivi. Proprio l'acquisto di questa tipologia di beni beneficia degli incentivi introdotti dal Governo nel «Piano Industria 4.0», che comprende

    • News24

    Bonifiche dall'amianto, con il codice tributo via libera al credito d'imposta

    E' «6877» il codice tributo per consentire l'utilizzo in compensazione del credito d'imposta del 50% per i costi sostenuti dai titolari di reddito d'impresa, nel corso del 2016, per interventi di bonifica dall'amianto su beni e strutture produttive situati in Italia. A istituirlo è stata la

    – dalla Redazione

    • News24

    Il saldo determina le regole da seguire

    La stretta sulle compensazioni prevista dall'articolo 3 del Dl 50/2017, impone la necessità di prendere immediata dimestichezza con i nuovi dettami introdotti dal decreto che modificano, per l'ennesima volta in corsa, le modalità di presentazione dei modelli di pagamento. Vediamo di riepilogare

    • News24

    Obbligo di invio online per le partite Iva

    Il decreto legge 50/2017 ha stabilito che, per i soli contribuenti titolari di partita Iva, vanno obbligatoriamente presentati, a prescindere dall'importo e dal saldo, tramite le procedure telematiche messe a disposizione dalle Entrate, i modelli F24 con compensazione orizzontale dei seguenti

    • News24

    Lavoro e stop all'Iva, come sarà la manovra d'autunno da 15 miliardi

    La manovra d'autunno viaggia oggi intorno ai 15 miliardi, divisi fra un pacchetto-crescita concentrato su giovani e lavoro e lo sforzo che rimane per azzerare le clausole Iva. Dal peso specifico di quest'ultimo aspetto, oggi valutato intorno ai 9 miliardi, e dalla possibilità di scovare nuove

    – di Marco Mobili e Gianni Trovati

    • Agora

    Tax credit per ristrutturare gli alberghi: a breve il decreto, aumenta il bonus fiscale, arrivano i condhotel

    In arrivo il rinnovo del tax credit per gli hotel. "Il decreto attuativo per la tax credit per la ristrutturazione e la riqualificazione alberghiera è in dirittura d'arrivo. L'auspicio è chiudere velocemente le ulteriori fasi tecniche di firma dei diversi ministri interessati, controlli della Corte dei Conti e pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, che indicativamente dovrebbe perfezionarsi all'inizio del prossimo autunno" ha annunciato Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo in risposta al Que...

    – Vincenzo Chierchia

    • Econopoly

    Decreto Mezzogiorno: siamo davvero a un punto di svolta?

    Negli ultimi tempi si è intensificata l'attività legislativa dedicata alla più antica questione dell'Italia unita, quella meridionale. L'ultimo provvedimento in procinto di essere adottato è il cosiddetto Decreto Mezzogiorno (D.L. n. 91/2017). Prevede una serie di misure, tra cui ad esempio l'incentivo Resto al Sud per l'imprenditorialità giovanile e la possibilità di costituire Zone Economiche Speciali in aree portuali. Ma non si tratta del primo atto legislativo destinato, in tutto o in parte,...

    – Francesco Bruno

    • News24

    Al via le Zone economiche speciali

    Il decreto definisce la cornice normativa per le Zone economiche speciali, che potranno essere individuate dopo il via libera ufficiale della Ue e in seguito alle proposte che faranno le singole Regioni. All'interno delle Zes, che dovranno contenere almeno un'area portuale, si prevedono procedure

1-10 di 2308 risultati