Parole chiave

Cpi

Cpi è l'acronimo inglese di Credit protection insurance ovvero assicurazioni stipulate a copertura di rischi quali morte o invalidità. In pratica ci si assicura che in caso di determinati eventi che rendano difficile o impossibile pagare le rate del finanziamento, intervenga una compagnia assicurativa. Di frequente mutui e prestiti sono erogati a condizione che venga stipulata tale polizza. Da qui l'articolo 28 del decreto di liberalizzazione del Governo Monti (e il conseguente regolamento 40/2012 dell'Isvap) che obbliga banche e in generale gli intermediari finanziari a presentare almeno due preventivi di compagnie competitor al potenziale cliente.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Assicurazioni | Isvap |

Ultime notizie su Cpi
    • News24

    Al via oggi il Forum di previsioni di Scenari Immobiliari

    Questo indicatore mostra come si possa integrare la valutazione dello sviluppo urbano sostenibile in base ai dati Cpi (City Prosperity Initiative) con quella basata sulla percezione dei cittadini.

    – di Evelina Marchesini

    • Econopoly

    I 9 mesi che aspettano l'Italia: tappe e scenari della crisi possibile

    Tra settembre 2018 e maggio 2019 l'Italia se la gioca. Nei prossimi 9 mesi vari eventi possono innescare attacchi speculativi e provocare una correzione di mercato - o addirittura un "bear market" o un "market crash". Le banche centrali si apprestano a togliere liquidità ai mercati; la US Federal Reserve (Fed) ha già iniziato. I mercati emergenti (emerging markets - Em) sono in sofferenza - Turchia su tutti. Il contesto italiano: la ripresa di fine 2017-inizio 2018 si è esaurita ? Nel secondo t...

    – Alessandro Magnoli Bocchi

    • News24

    Per creare nuova occupazione servono Servizi per l'impiego 4.0

    La nostra rete pubblica del collocamento è tradizionalmente mediocre ed è ulteriormente scivolata sul piano inclinato del risicatissimo 3-4% degli assunti che, secondo Eurostat, ha trovato lavoro grazie ai Centri per l'impiego(Cpi). ... Il contributo delle agenzie del lavoro, se non proprio all'altezza, è stato prezioso in questi anni, anche perché molti Cpi sono nel caos, soprattutto al Sud. La Sicilia, con quasi il 20% degli operatori nei Cpi italiani, è sospettata di aver creato un...

    – di Carlo Carboni

    • News24

    Cottarelli, la bufala dell'austerità e i moltiplicatori da libro dei sogni

    L'austerità italiana è iniziata nel dicembre 2011 ed è finita nel 2012. Da allora, il ritorno di governi politici ha riportato in campo una politica moderatamente espansiva. Ma senza la cura-Monti, fatta di riforma delle pensioni, Imu e tagli per 2,4 punti di Pil (quasi 40 miliardi di euro) oggi il

    – di Gianni Trovati

    • News24

    L'assegno di ricollocazione rinviato a maggio

    Slitta a maggio l'entrata a regime dell'assegno di ricollocazione. La notizia è contenuta nella delibera 14/2018 approvata dal consiglio di amministrazione dell'Anpal il 10 aprile scorso. Un provvedimento che annulla la precedente delibera 3/2018 del 14 febbraio e di fatto rimanda di un paio di

    – di Gianni Bocchieri e Matteo Prioschi

    • News24

    Manca un anno a Brexit, primo bilancio per l'economia britannica

    LONDRA - Brexit è esattamente a metà del guado: un anno fa la premier Theresa May dopo molti tentennamenti decise di invocare l'articolo 50 dei Trattati, facendo scattare il conto alla rovescia verso l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea.

    – di Nicol Degli Innocenti

    • Econopoly

    Reddito di cittadinanza, smettiamola di giocare

    Sembra essersi innescata una gara al ribasso, fatta di speculazioni e smentite, sugli asseriti aspiranti in fila ad alcuni CAF del Sud, desiderosi di poter accedere ai benefici economici del cosiddetto reddito di cittadinanza ("RdC"), cavallo di battaglia del Movimento 5 Stelle, partito che ha dominato le recenti elezioni nel Mezzogiorno. Sgombriamo subito il campo dal trend topic: Se i casi fossero veri, a prescindere dai numeri, ci sarebbe solo da preoccuparsi, seriamente, e davvero poco p...

    – Francesco Bruno

    • News24

    Il futuro per l'Amazzonia? Coltivazioni non invasive (e redditizie)

    Coltivare l'Amazzonia. Detta così parrebbe una stravaganza lessicale, la foresta è selvaggia e, per antonomasia, non coltivabile. Invece "rende", soprattutto quando non è sfruttata nelle modalità più elementari e devastatrici.

    – di Roberto Da Rin

    • Info Data

    Tutti i numeri del Corruption perception index 2017

    Siamo 54esimi su 180. Secondo l'Indice di Corruzione, realizzato dall'Organizzazione internazionale Transparency International c'è poco da sorridere. L'indice sulla percezione della corruzione del 2017 evidenzia che la maggior parte dei paesi sta facendo progressi minimi o nulli nel porre fine alla corruzione, mentre ulteriori analisi mostrano giornalisti e attivisti in paesi corrotti che rischiano la vita ogni giorno nel tentativo di parlare apertamente. L'indice, che classifica 180 paesi e ter...

    – Infodata

    • News24

    Il rispetto dell'Amazzonia paga ma in Brasile via libera alle trivelle

    Lo sfruttamento dell'Amazzonia. Un tema di grande rilevanza, dibattuto e controverso, capace di spostare consensi e condizionare scelte di politica economica, a volte più "verdi", a volte più industriali. E' il Brasile, un gigante con un'estensione pari a 27 volte quella dell'Italia, il Paese

    – di Roberto Da Rin

1-10 di 492 risultati