Parole chiave

Controlli a distanza

Lo Statuto dei lavoratori (legge 300/1970, articolo 4) vieta ai datori di lavoro l'uso di impianti audiovisivi e di altre apparecchiature per controllare a distanza l'attività dei lavoratori. Gli apparecchi richiesti da esigenze organizzative e produttive o di sicurezza, dai quali deriva la possibilità di controllare a distanza i lavoratori, possono essere installati se è stato raggiunto un accordo con le rappresentanze sindacali aziendali. Il tema del controllo a distanza dei lavoratori è tornato d'attualità in seguito ad alcuni casi di licenziamento, motivati dall'uso distorto che - secondo l'azienda - il lavoratore aveva fatto di internet, ad esempio attraverso i social network, durante l'orario di lavoro

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Controlli a distanza
    • NovaCento

    Valutazione d'impatto sulla protezione dei dati: focus sul trattamento dei dati dei lavoratori

    Uno dei principali adempimenti previsti dal nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati personali (di seguito GDPR) è quello della realizzazione, in determinati casi, di una valutazione d'impatto sulla protezione dei dati (o Data Protection Impact Assessment, DPIA): essa viene definita dal Gruppo di lavoro ex art. 29 come "un processo inteso a descrivere il trattamento, valutarne la necessità e la proporzionalità, nonché a contribuire a gestire i rischi per i diritti e le libertà delle ...

    – ADAPT

    • News24

    L'Ispettorato del lavoro ad Amazon: «Assumete 1300 persone» in Italia

    Amazon ha sforato le quote per l'utilizzo di «lavoratori somministrati» e ora dovrà assumere 1.300 «interinali» che potranno chiedere la stabilizzazione dalprimo giorno del loro utilizzo. E' quanto ha notificato l'Ispettorato Nazionale del Lavoro ad Amazon dopo aver avviato un accertamento nei

    • News24

    I pc dei dipendenti sono controllabili

    Il controllo datoriale attraverso un'indagine retrospettiva di carattere informatico sull'utilizzo del computer in dotazione al dipendente, da cui si era riscontrato un utilizzo del bene aziendale per finalità extra lavorative, non si pone in violazione della normativa sui controlli a distanza di

    – di Giuseppe Bulgarini d'Elci

    • News24

    Attenti al post o al tweet, possono costare il posto di lavoro

    A volte può bastare un post - o anche un tweet - per essere licenziati. Ma altre volte, invece, i dipendenti troppo "disinvolti" nel citare sui social network il datore di lavoro o i colleghi vengono "salvati" dai giudici. Negli ultimi anni sempre più spesso l'utilizzo dei social network sui luoghi

    – di Marisa Marraffino

    • Econopoly

    I braccialetti della discordia, i luddisti e le vere sfide del rapporto tra tecnologia e lavoro

    La notizia sul brevetto depositato da Amazon non poteva passare inosservata. Prevedibile anche il suo ingresso nella campagna elettorale. Comprensibile anche un po' di confusione sul tema. La polemica ha investito anche il Jobs Act, ad esempio, in modo abbastanza strumentale. Quest'ultimo ha meglio adattato lo Statuto dei lavoratori all'epoca della rivoluzione digitale. Distinguere tra strumenti di controllo a distanza e strumenti necessari a rendere la prestazione lavorativa è una misura di bu...

    – Francesco Bruno

    • News24

    Calenda: Amazon investa ma rispetti la legge

    Dovevano essere due incontri sul piano di investimenti e sulle relazioni industriali dopo gli scioperi di Piacenza, invece a dominare gli appuntamenti di Amazon con i ministri Carlo Calenda (Sviluppo economico) e Giuliano Poletti (Lavoro) è stato il brevetto sul "braccialetto" elettronico per

    – di Carmine Fotina e Giorgio Pogliotti

    • News24

    Taglio cuneo e contributi, Forza Italia rilancia

    I partiti correggono il tiro; e dopo un esordio, piuttosto in sordina, su temi chiave come giovani, costo del lavoro, produttività, iniziano, ora, a dettagliare le loro proposte. Si ruota intorno al Jobs act, la riforma complessiva del mercato del lavoro varata nel 2014. C'è il Pd che punta a

    – di Claudio Tucci

    • News24

    Il lavoro agile ridisegna i limiti su orario, controlli e sede di attività

    Smart working, innanzitutto, è una «filosofia manageriale fondata sulla restituzione alle persone di flessibilità ed autonomia nella scelta degli spazi, degli orari e degli strumenti da utilizzare, a fronte di una maggiore responsabilizzazione sui risultati». Questa è la definizione data

    – di Aldo Bottini e Valeria Morosini

    • News24

    Licenziabile chi abusa dell'internet aziendale

    Il dipendente che usa in maniera sistematica la connessione internet aziendale per fini personali può essere licenziato per giustificato motivo soggettivo. E l'azienda che usa degli strumenti di controllo a distanza per accertare l'utilizzo irregolare dei beni della società non è soggetta alle

    – di Giampiero Falasca

1-10 di 124 risultati