Parole chiave

Contributo unificato

È l’importo dovuto per l’iscrizione a ruolo, per ciascun grado di giudizio, nel processo civile (compresa la procedura concorsuale e di volontaria giurisdizione), amministrativo e tributario. L’ammontare del contributo varia in base al valore della controversia.

Ultimo aggiornamento 13 maggio 2016

Ultime notizie su Contributo unificato
    • News24

    Più lavoro per gli avvocati

    Riconoscere dignità costituzionale alla difesa in giudizio. Un maggiore coinvolgimento nei processi decisionali in materia di politiche della giustizia. E poi, ma più specifico: portare fuori dal sistema giurisdizionale le attività di "accertamento" (non quindi quelle decisionali che rimangono al

    – di Giovanni Negri

    • News24

    I veri numeri della giustizia civile italiana

    Basta con il catastrofismo sulla giustizia civile italiana e, allo stesso tempo, evitiamo i facili entusiasmi: entrambi sono atteggiamenti che non aiutano il Paese e non risolvono i veri problemi del settore. Per avere un'esatta rappresentazione dello stato della giurisdizione civile in Italia,

    – di Luigi Pansini

    • Info Data

    I processi civili in Italia. I numeri e dove si litiga di più

    Battaglia sull'emendamento alla manovra che taglia i tempi di durata dei processi civili. Con tensioni interne anche alla compagine di Governo e una levata di scudi di magistrati e avvocati, che ieri sera hanno condotto al ritiro. A un ministero della Giustizia che spinge per l'approvazione si sono contrapposte, nell'Esecutivo, maggiori perplessità del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi. La posta in gioco era alta perché l'estensione del rito sommario a tutte le c...

    – Infodata

    • News24

    Equo compenso, nella bozza si parte con gli avvocati

    La legge di Bilancio stringe sull'equo compenso. Lo fa ricalcando in larga parte la bozza "Orlando" uscita dal Consiglio dei ministri e al vaglio, la prossima settimana, della commissione Giustizia della Camera. L'ambito di intervento, pertanto, è ristretto a una sola categoria - gli avvocati - e,

    – di Alessandro Galimberti

    • News24

    Sulle rate ultima parola al Comune

    La rateizzazione non è un diritto del contribuente, ma un beneficio la cui concessione comporta una valutazione sulla presenza delle condizioni previste dall'articolo 19 del Dpr 602/73. Quando poi l'ente creditore è il Comune, non si applica l'articolo 19, ma l'articolo 26 del Dlgs 46/99, che fa

    – di Marcello Maria De Vito

    • News24

    Atti impugnabili, la bussola dei giudici

    E' possibile impugnare dinanzi al giudice tributario tutti gli atti che portano a conoscenza del contribuente una pretesa tributaria ben individuata e non

    – di Gianfranco Ferranti

    • News24

    Contributo unificato, sul raddoppio per la Pa parola alla Consulta

    Il contributo unificato, nell'ambito del contenzioso tributario, è stato introdotto dal decreto legge 6 luglio 2011 n. 98 convertito nella legge 111/2011. Detto contributo era già vigente nel processo civile ed amministrativo in forza del Dpr 115/2002 (Testo unico delle spese di giustizia). Il

    – di Enrico De Mita

    • News24

    Contributo unificato rimborsabile solo se si presenta appello

    Il rimborso del contributo unificato anticipato per avviare i ricorsi contro le multe sta diventando complesso: una sentenza depositata il 5 aprile dal Giudice di pace di Busto Arsizio (la n. 292/2017), per esempio, stabilisce che per ottenerlo non lo si deve chiedere separatamente rispetto

    – di Marisa Marraffino

    • News24

    L'avvocato non può difendere gratis

    Non esistono liti giudiziarie dall'esito scontato. Ad affermarlo è il Tar Milano (sentenza 19 aprile 2017 n. 902) risolvendo un conflitto tra avvocati che si contendevano l'incarico di un Comune. L'ente locale doveva riscuotere una somma di danaro, e aveva invitato più legali a formulare un'offerta

    – di Guglielmo Saporito

    • News24

    Contributo unificato, il nodo del raddoppio ritorna alla Consulta

    La Consulta dovrà pronunciarsi nuovamente sulla legittimità costituzionale del raddoppio del contributo unificato nel caso in cui il ricorso, anche incidentale, dovesse essere respinto, ovvero dichiarato inammissibile o improcedibile.A sottoporre la questione al giudice delle leggi è la Commissione

    – di Andrea Taglioni

1-10 di 442 risultati