Parole chiave

Contributo unificato

È l’importo dovuto per l’iscrizione a ruolo, per ciascun grado di giudizio, nel processo civile (compresa la procedura concorsuale e di volontaria giurisdizione), amministrativo e tributario. L’ammontare del contributo varia in base al valore della controversia.

Ultimo aggiornamento 13 maggio 2016

Ultime notizie su Contributo unificato
    • News24

    Equo compenso, nella bozza si parte con gli avvocati

    La legge di Bilancio stringe sull'equo compenso. Lo fa ricalcando in larga parte la bozza "Orlando" uscita dal Consiglio dei ministri e al vaglio, la prossima settimana, della commissione Giustizia della Camera. L'ambito di intervento, pertanto, è ristretto a una sola categoria - gli avvocati - e,

    – di Alessandro Galimberti

    • News24

    Sulle rate ultima parola al Comune

    La rateizzazione non è un diritto del contribuente, ma un beneficio la cui concessione comporta una valutazione sulla presenza delle condizioni previste dall'articolo 19 del Dpr 602/73. Quando poi l'ente creditore è il Comune, non si applica l'articolo 19, ma l'articolo 26 del Dlgs 46/99, che fa

    – di Marcello Maria De Vito

    • News24

    Atti impugnabili, la bussola dei giudici

    E' possibile impugnare dinanzi al giudice tributario tutti gli atti che portano a conoscenza del contribuente una pretesa tributaria ben individuata e non

    – di Gianfranco Ferranti

    • News24

    Contributo unificato, sul raddoppio per la Pa parola alla Consulta

    Il contributo unificato, nell'ambito del contenzioso tributario, è stato introdotto dal decreto legge 6 luglio 2011 n. 98 convertito nella legge 111/2011. Detto contributo era già vigente nel processo civile ed amministrativo in forza del Dpr 115/2002 (Testo unico delle spese di giustizia). Il

    – di Enrico De Mita

    • News24

    Ricorsi, contributo unificato rimborsabile solo se si presenta appello

    Il rimborso del contributo unificato anticipato per avviare i ricorsi contro le multe sta diventando complesso: una sentenza depositata il 5 aprile dal Giudice di pace di Busto Arsizio (la n. 292/2017), per esempio, stabilisce che per ottenerlo non lo si deve chiedere separatamente rispetto

    – di Marisa Marraffino

    • News24

    L'avvocato non può difendere gratis

    Non esistono liti giudiziarie dall'esito scontato. Ad affermarlo è il Tar Milano (sentenza 19 aprile 2017 n. 902) risolvendo un conflitto tra avvocati che si contendevano l'incarico di un Comune. L'ente locale doveva riscuotere una somma di danaro, e aveva invitato più legali a formulare un'offerta

    – di Guglielmo Saporito

    • News24

    Contributo unificato, il nodo del raddoppio ritorna alla Consulta

    La Consulta dovrà pronunciarsi nuovamente sulla legittimità costituzionale del raddoppio del contributo unificato nel caso in cui il ricorso, anche incidentale, dovesse essere respinto, ovvero dichiarato inammissibile o improcedibile.A sottoporre la questione al giudice delle leggi è la Commissione

    – di Andrea Taglioni

    • News24

    Responsabilità del pedone investito: resta al 65% se l'appello non è fatto ad hoc

    Nel sinistro stradale responsabile al 65% il pedone deceduto perché, camminando di notte, è stato investito da un'auto senza assicurazione con il ruotino di scorta e che procedeva - peraltro - a forte velocità. Potrebbe sembrare strano ma è quanto affermato dalla Cassazione con la sentenza n.

    – di Giampaolo Piagnerelli

    • News24

    Processo penale, riforma necessaria ma non sufficiente

    Segnali contraddittori arrivano sul fronte dei processi pendenti. L'inchiesta del Sole 24 Ore del lunedì mette in luce come al miglioramento complessivo del settore civile non corrisponde per ora un significativo salto di qualità nel penale. Le ragioni sono diverse. La coperta delle risorse è certo

    – di Giovanni Negri

1-10 di 439 risultati