Parole chiave

Contratti concordati

Per i contratti a canone concordato l'aliquota di cedolare è del 19%. Questa tipologia contrattuale è regolata dalla legge 431/98. Deve trattarsi di un contratto di locazione conforme agli accordi raggiunti dalle organizzazioni territoriali delle associazioni rappresentative dei proprietari e degli inquilini. Il canone di locazione non deve eccedere i margini di oscillazione approvati dalle organizzazioni. Per beneficiare dell'aliquota ridotta di cedolare occorre che le abitazioni affittate a canone concordato siano ubicate in comuni ad alta densità abitativa. Se il contratto concordato ha per oggetto immobili situati in comuni diversi da questi, l'aliquota di cedolare è quella ordinaria del 21%. In mancanza di accordi raggiunti dalle organizzazioni rappresentative delle parti interessate nel comune ad alta densità abitativa si fa riferimento agli accordi approvati in altro comune vicino, omogeneo sotto il profilo della situazione sociale ed economica.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Contratti concordati
    • News24

    Affitti, la cedolare secca al 10% si può estendere in quasi tutta Italia

    Sui canoni concordati spetta la cedolare secca del 10% anche nei Comuni dove sia stato proclamato lo «stato d'emergenza». E sono tantissimi. Lo puntualizza, di fatto, la Direzione regionale delle Entrate della Lombardia, rispondendo a un interpello di Confedilizia Como. Si tratta del primo

    – di Saverio Fossati

    • News24

    Imu-Tasi verso la scadenza: la mappa delle aliquote

    Chi trova un nuovo sconto è bravo (o fortunato). A due settimane dall'acconto Imu e Tasi del 18 giugno (il 16 cade di sabato), i proprietari di casa devono fare i conti con delibere comunali che quasi sempre si limitano a confermare le aliquote degli anni scorsi. E' l'effetto diretto della legge di

    – a cura di Dario Aquaro e Cristiano Dell'Oste

    • News24

    Affitti, come risparmiare con il canone concordato

    La formula dell'affitto a canone concordato guadagna terreno. Sfruttando i rinnovi delle intese locali e la cedolare secca con aliquota al 10%, sono sempre di più i proprietari che scelgono il canale agevolato. Nelle dichiarazioni dei redditi presentate l'anno scorso (anno d'imposta 2016) il numero

    – di Cristiano Dell'Oste e Valeria Uva

    • News24

    Altri due anni per la cedolare secca affitti, rinvio per l'Iri

    Non sarà stabilizzata ma arriva una proroga di due anni per la cedolare secca al 10% che si applica sui contratti concordati. Nel testo finale non entra una estensione del regime anche agli immobili "non residenziali": rimangono quindi esclusi uffici e negozi.

    • News24

    Cresce la platea per il bonus da 80 euro. Per bus-treno sconto fino a 250 euro

    Si alzano le soglie di reddito per ottenere il bonus Irpef da 80 euro (il tetto di 24.000 euro sale a 24.600 e quello di 26.000 sale a 26.600) in modo da "salvaguardare" gli 80 euro dei dipendenti pubblici, che con il rinnovo del contratto supererebbero la soglia ad oggi vigente per ricevere il

    – di Redazione Online

    • News24

    Contratti concordati: casa più occupata e meno morosità

    I canoni che si possono spuntare sul mercato nelle grandi città spesso non si conciliano con la possibilità di stipulare un contratto concordato, anche considerando gli sconti fiscali concessi in cambio di introiti più bassi della media. Ma questo tipo di contratto offre alcuni vantaggi: minimizza

    • News24

    Cedolare e calamità, doppio limite

    La cedolare ridotta al 10% per i contratti concordati nei Comuni colpiti da calamità sconta una doppia limitazione: di perimetro e di tempo. L'agevolazione si applica per le locazioni stipulate - anche in seguito - nei Comuni oggetto di stati d'emergenza deliberati dal 28 maggio 2009 al 27 maggio

    – di Lorenzo Pegorin e Gian Paolo Ranocchi

    • News24

    ABITAZIONI E AFFITTI / Cedolare al 21% estesa alle sublocazioni brevi

    Locazioni ad uso abitativo, anche di breve durata, concluse tramite il web, che spesso incassano il canone e lo versano al proprietario.Contratti di ricettività turistica. Scambiocasa, e home sharing. Tra i principali operatori: Airbnb, Wimdu, HomeAway, Booking, Nightswapping, Guesttoguest,

1-10 di 117 risultati