Parole chiave

Contratti di secondo livello

I contratti di secondo livello, detti anche decentrati o integrativi, completano il Ccnl con ulteriori acquisizioni. Come il ricorso al salario di produttività aziendale che viene incentivato con uno sconto fiscale ai lavoratori e uno sgravio contributivo sia ai lavoratori sia ai datori di lavoro. Per ridare slancio alla produttività la legge di stabilità stanzia 1,6 miliardi per il prossimo biennio

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Contratti di secondo livello
    • News24

    Contratti integrativi: è boom di accordi territoriali

    Gli accordi sui premi di risultato cominciano a conquistare anche le piccole e medie imprese dove non c'è rappresentanza sindacale. Facciamo parlare i numeri. Secondo gli ultimi dati diffusi dal ministero del Lavoro, gli accordi sui premi di produttività oggi attivi sono 11.539. Di questi 2.053

    – di Cristina Casadei

    • News24

    L'assist Bce che il sindacato non coglie

    In genere per un sindacato il richiamo alla politica dei redditi fatto da una banca centrale suona come un allarmante invito a contenere i salari. Ma è da almeno un anno che la Bce (e non solo) invita, senza nemmeno troppe fumisterie linguistiche, a creare le condizioni per un innalzamento delle

    – di Alberto Orioli

    • News24

    La Bce ha alzato il velo sui salari. Non bisogna stare fermi

    Ormai è chiaro, la Bce ha alzato il velo sulla questione salariale dell'Eurozona. Ma la lingua che parlano gli economisti di Francoforte non è univoca se ad ascoltare è, ad esempio, un italiano o un tedesco.

    – di Alberto Orioli

    • News24

    Più competitività con il welfare aziendale

    Sono conti che arrivano giù giù, precisi precisi, fino al singolo euro quelli che ogni mese fa Marco Pagano. Adesso, però, c'è qualche linea in più che si può aggiungere, grazie al pacchetto welfare dell'azienda dove lavora, la Art cosmetics di Mozzanica, in provincia di Bergamo, dove Pagano, 37

    – di Cristina Casadei

    • News24

    Contro la stagnazione taglio cuneo fiscale e investimenti

    Gli «ottimisti della volontà» leggono il calo drammatico della produttività del lavoro del 2016 (-1,2%) come l'altra faccia dell'aumento di occupazione legato in parte agli effetti del Jobs act. In sostanza la tesi è questa: si fanno le stesse cose con più persone. Difficile scegliere se sia

    – di Alberto Orioli

    • News24

    Contro la stagnazione taglio cuneo fiscale e investimenti

    Gli «ottimisti della volontà» leggono il calo drammatico della produttività del lavoro del 2016 (-1,2%) come l'altra faccia dell'aumento di occupazione legato in parte agli effetti del Jobs act. In sostanza la tesi è questa: si fanno le stesse cose con più persone. Difficile scegliere se sia

    – di Alberto Orioli

    • News24

    Istat, produttività lavoro ancora giù nel 2016: -1,2%

    La produttività del lavoro in Italia non accelera. Anzi arretra. Dalle tabelle appena aggiornate dell'Istat emerge infatti come nel 2016 abbia registrato un nuovo calo (-1,2%). La discesa della produttività del lavoro, calcolata come valore aggiunto per ora lavorata, prende quindi velocità rispetto

    • News24

    A due anni dal Jobs act, contratti di secondo livello poco sfruttati

    Dall'Ape volontaria ai voucher, dal cuneo fiscale all'Anpal. Anche nell'ottava edizione del convegno "Tuttolavoro", organizzato lunedì 10 aprile dal Sole 24 Ore, sono emersi alcuni chiarimenti importanti da parte dei tecnici della presidenza del Consiglio su temi all'ordine del giorno, in questo

    – a cura della redazione Norme e Tributi

1-10 di 560 risultati