Parole chiave

Concordato preventivo

Il concordato preventivo è una procedura concorsuale a cui può ricorrere un debitore (imprenditore individuale, società o un altro ente) che abbia i requisiti di fallibilità e che si trova in uno stato di crisi o di insolvenza, per tentare il risanamento anche attraverso la continuazione dell'attività ed eventualmente la cessione a un soggetto terzo, oppure per liquidare il proprio patrimonio e mettere il ricavato al servizio della soddisfazione dei crediti, evitando così il fallimento. Il concordato preventivo può originare anche una domanda di transazione fiscale che impatta sulla gestione dei crediti tributari.

Ultimo aggiornamento 31 maggio 2017

Ultime notizie su Concordato preventivo
    • News24

    Se l'imprenditore riparte con dignità dopo un fallimento

    E' stata approvata la nuova Legge di riforma del diritto fallimentare. Improntata ad un "diritto dolce", più di accompagnamento e comprensione per chi è in difficoltà che di stigma ed esclusione con la lettera scarlatta del fallito a vita bandito dalla comunità economica. Da oggi, si può "non

    – di Aldo Bonomi

    • News24

    Fallimento, allerta dai professionisti

    Arriva la procedura di allerta . A introdurla è la riforma fallimentare, approvata mercoledì scorso dal Senato (atto 2681). Una legge delega, che dovrà essere attuata nei prossimi mesi dal Governo. Ma i principi e criteri direttivi stabiliti dall'articolo 4 della legge permettono di delineare gli

    – di Giovanni B. Nardecchia

    • News24

    Lo stigma morale va in archivio

    Oggi è davvero il caso di dire "tanto tuonò che (finalmente) piovve". Ed è una pioggia assai benefica - e non a caso lungamente attesa dagli operatori - quella portata dalla riforma organica del diritto della crisi d'impresa, che allinea l'Italia alla maggior parte degli altri paesi europei,

    – di Stefano Ambrosini

    • News24

    Legge fallimentare, arrivano gli allerta pre-crisi. Ecco le novità

    Ok dall'Aula della Senato al Ddl sui fallimenti, la delega al governo per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell'insolvenza. Il testo, approvato a Palazzo Madama con 172 voti a favore, 34 contrari e zero astenuti, diventa così legge. «Non uso mai questi termini ma si tratta di

    – di Nicola Barone

    • News24

    Dall'allerta alle garanzie: riforma fallimentare vicina al traguardo

    Per la riforma della Legge fallimentare è ormai vicino il traguardo. Già oggi il Senato potrebbe approvare definitivamente la delega che mette nelle mani del Governo la riscrittura di alcuni dei cardini della disciplina della crisi d'impresa, con l'introduzione anche di elementi profondamente

    – di Giovanni Negri

    • Agora

    La crisi di Dico-Tuodì: a Penny Market sette negozi in Liguria per 9,2 milioni

    La catena commerciale Dico-Tuodì (in concordato preventivo) cede 7 negozi alla catena tedesca Penny Market per 9,2 milioni. I punti vendita sono tutti localizzi in Liguria. Precisamente ad Arcola (Sp), Casarza ligure (Ge), Finale (Sv), Genova Pegli, Imperia, Sanremo e Borghetto Santo Spirito (Sv). La procedura si è conclusa dopo il lancio di una gara, gestita dai commissari fallimentari,  a cui hanno partecipato Penny Market e la catena piemontese Alfi (opera con l'insegna Gulliver e 90 negozi)...

    – Emanuele Scarci

    • News24

    Elettricità, forniture industriali a rischio interruzione

    Potrebbero esserci difficoltà nelle forniture industriali di elettricità. In questi giorni diversi grandi clienti, tra i quali anche alcuni consorzi di consumo industriale con bollette milionarie, hanno ricevuto dai fornitori lettere di disdetta del contratto. Le offerte di fornitura, offerte così

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    Malo, il rilancio arriva da una cordata americana

    Luciano Donatelli ha lavorato a molte operazioni di rilancio di marchi italiani e l'elenco delle sue esperienze come manager e consulente di aziende del tessile-moda è lunghissimo. Lo muove la passione, più di ogni altra cosa, ed è ottimista ed entusiasta di natura. Ma il piano di rilancio del

    – di Giulia Crivelli

    • News24

    Nel Lazio più che dimezzate le partecipate dei 5 comuni capoluogo

    Sulle 65 società partecipate dei cinque comuni capoluogo di provincia del Lazio, alla fine di tutti i giochi dovrebbero restarne 29. Ma se a Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo il decreto Madia non incide affatto su una razionalizzazione cominciata anni addietro a suon di liquidazioni e fallimenti,

    – di Manuela Perrone

1-10 di 727 risultati