Parole chiave

Common equity Tier 1

Per valutare la solidità patrimoniale delle banche vengono impiegati degli indicatori, chiamati ratio. Quello che è diventato il parametro più utilizzato per valutare la solidità di una banca è il CeT 1 (Common equity Tier 1) ratio, il rapporto tra CeT 1 (rappresentato principalmente dal capitale ordinario versato) e la attività ponderate per il rischio. Secondo le norme della Banca centrale europea, il Cet 1 ratio deve essere superiore all’8%. Il valore appare nelle comunicazioni di bilancio e in molti comunicati al mercato degli istituti di credito: più alto è il Cet 1, maggiore — sempre che i bilanci siano veritieri — è la solidità dell’istituto, dunque delle sue azioni e bond. Ogni banca a inizio anno riceve dalla Bce un livello minimo “personalizzato” di Cet 1 da rispettare, oltre a eventuali “cuscini” aggiuntivi da accantonare. Se il Cet 1 scende sotto la soglia fissata, l’istituto deve rafforzare il patrimonio. In caso di grave squilibrio, può scattare la risoluzione e il bail in.

Ultimo aggiornamento 13 maggio 2017

Ultime notizie su Common equity Tier 1
    • News24

    Dopo lo shock Lehman 1.600 miliardi di capitale in più per le banche

    Lo spavento generato dal crac Lehman è stato enorme. Al punto da spingere le prime 200 banche globali (tra cui figurano anche 14 italiane) a puntellare il proprio capitale con 1.600 miliardi negli ultimi anni, portando così il Common equity tier 1 dai 2,12 trilioni del 2011 ai 3,73 trilioni del 31

    – di Marco Ferrando

    • News24

    Mps paga pulizie su crediti: rosso per oltre 3 mld. Fitch alza (poco) il rating

    Con un rosso di 3,2 miliardi, la semestrale del Monte dei Paschi porta i segni della cura shock imposta da Bce e Commissione europea. E così i dati trimestrali approvati oggi dal cda della banca, a poche ore dall'autorizzazione giunta dalla Bce ad effettuare l'aumento di capitale che ha portato lo

    – di Marco Ferrando

    • News24

    Utile Unicredit a 1,8 miliardi, il titolo balza del 7%

    UniCredit batte le attese del mercato su volumi e capitale, ma conferma le sue stime conservative in tema di remunerazione degli azionisti, con un pay out che resterà al 20% dell'utile netto di qui al 2019, come ha detto ieri il ceo Jean Pierre Mustier. Evidentemente, fresca dell'aumento di

    • News24

    UniCredit sfiora i 2 miliardi di utile (+40%). Mustier: distribuiremo il 20% ai soci

    Unicredit sfiora i 2 miliardi di utile nella prima metà del 2017: 1,8 miliardi (+40,2% sul 2016), con un contributo di 945milioni da parte del secondo trimestre, superiore alle stime degli analisti che si fermavano a quota 676. Pertanto in Piazza Gae Aulenti, dopo aumento e cessioni, si torna a

    – di Marco Ferrando

    • News24

    Hsbc batte le stime sugli utili e annuncia l'ennesimo buyback

    Hsbc, la più grande banca europea per asset gestiti e la settima al mondo, ha battuto le stime sugli utili annunciando il suo terzo buyback (programma di riacquisto titoli) in un anno, per un valore fino a due miliardi di dollari. Più in dettaglio, il colosso finanziario multinazionale con sede a

    – di Enrico Marro

    • Econopoly

    Perché le banche sono tanto odiate? Un decalogo per tirarle fuori dai guai

    Gli Accordi di Basilea obbligano le banche ad aumentare il loro capitale statutario in base ai rischi che hanno in bilancio (Basilea III richiede il 4,5 per cento di Common Equity Tier 1), costringendo le banche tradizionali a scegliere tra una minore redditività e il rischio di ricevere sanzioni.

    – Alessandro Magnoli Bocchi

    • Econopoly

    Banche venete, alcuni leciti dubbi sul via libera di Bruxelles agli aiuti di Stato

    Come noto e come indicato nel Comunicato di Intesa, l'offerta dell'acquirente ha posto numerose condizioni, sia sul perimetro della cessione, sia sulla neutralità dell'operazione dal punto di vista «Common Equity Tier 1 ratio e alla dividend policy del Gruppo Intesa Sanpaolo», con «diritto di Intesa Sanpaolo di retrocessione nel caso di rilevazione, nel periodo fino all'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2020, dei presupposti per classificarli come sofferenze o inadempienze probabili».

    – Francesco Bruno

    • News24

    I mercati fra soluzioni «ad hoc» e di sistema

    In un discorso pronunciato la scorsa settimana presso la banca centrale danese da Andrea Enria, presidente dell'Eba, il sistema bancario italiano è risultato tra i peggiori in Europa, alla pari di quello portoghese, per CET1 ratio (Common Equity Tier 1) e per RoE (weighted return on equity): tra le cause additati i NPLs.

    – di Isabella Bufacchi

1-10 di 191 risultati