Parole chiave

Commodity currency

Con il termine commodity currency si intendono le valute di quei Paesi la cui economia dipende fortemente dalle esportazioni di materie prime. Per esempio sono considerate commodity currency il dollaro australiano, quello neozelandese, quello canadese o la corona norvegese. In generale, questo tipo di monete beneficia del cosiddetto «carry trade», l'operazione speculativa attraverso la quale gli investitori si finanziano in valute a basso rendimento per impiegare denaro in quelle che garantiscono i tassi più elevati.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Commodity currency
    • News24

    Euro e petrolio frenano le Borse. Milano sale grazie alle banche

    L'euro/dollaro ai massimi da gennaio 2015 e il tonfo del greggio, dopo il +6% dell'ultima settimana, (-1,7% Wti a 48,25 dollari al barile) con i timori sull'effetto Irma frenano le Borse europee che vivono una seduta complessivamente anonima. I principali indici azionari hanno terminato le

    – di C. Di Cristofaro e A.Fontana

    • News24

    La sfida dell'euro ai dollari

    Se il più noto è quello made in Usa, in realtà anche in Paesi come Singapore, Namibia, Brunei, Hong Kong, Bermuda e molti altri (dal Belize alla Nuova Zelanda

    – di Lucilla Incorvati