Parole chiave

Cointeressenza agli utili

Il contratto di cointeressenza agli utili (articolo 2554 del Codice civile) ha due forme: a) cointeressenza propria: l'accordo con il quale, senza alcun apporto in lavoro o capitale, un soggetto (cointeressato) riceve una quota di utili del cointeressante, impegnandosi a partecipare alle eventuali perdite con la stessa percentuale; b) cointeressenza impropria: l'accordo con il quale - a fronte di un apporto - un cointeressato riceve una quota di utili del cointeressante senza partecipare alle eventuali perdite; questa forma sostanzialmente assimilabile all'associazione in partecipazione

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016