Parole chiave

Codice appalti

Il codice degli appalti attualmente vigente è stato approvato con Dlgs 163/2006 ed è costituito da 257 articoli più vari -bis, -ter, allegati. A queste norme si aggiungono altri 359 articoli (e anche qui numerosi allegati) del regolamento attuativo del codice approvato con Dpr 207/2010. Il “corpo unico” arriva così a oltre 650 norme che nascono orginariamente dal recepimento dalle direttive Ue 2004/17 e 2004/18.

Dal 2006 a oggi il codice degli appalti ha subito oltre 600 modifiche, di cui 300 dal governo Monti a oggi.

La riforma del codice degli appalti, attualmente all’esame della commissione Lavori pubblici del Senato, nasce anzitutto dall’esigenza di recepire le nuove direttive europee 23, 24 e 25 del 2014, ma è largamente condivisa anche l’esigenza di forte semplificazione del quadro legislativo e regolamentare del settore. Quello all’esame del Senato è un Ddl delega approvato dal governo il 29 agosto 2014.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Codice degli appalti | Senato | Ministero dei Lavori pubblici | Monti |