Parole chiave

Clausola etica

La cosiddetta “clausola etica”, prevista dalla direttiva Saccomanni del 2013, è stata introdotta per rafforzare i requisiti di onorabilità per gli amministratori delle società controllate direttamente o indirettamente dal Tesoro. In sostanza, detta clausola fa scattare l’ineleggibilità o la decadenza per giusta causa, senza diritto al risarcimento danni, anche in presenza di una sentenza di condanna non definitiva per alcune tipologie di reati (tra i quali figurano anche quelli di natura bancaria o finanziaria). L’ineleggibilità scatta anche qualora il soggetto sia raggiunto da un decreto che dispone il giudizio o il giudizio immediato, nonché da una sentenza di condanna definitiva che accerti la commissione dolosa di un danno erariale.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Clausola etica
    • News24

    Padoan difende le nomine Etica, il Tesoro riscrive la direttiva Saccomanni

    Il ministero dell'Economia ha riscritto in zona Cesarini la direttiva Saccomanni del 2013 sulle nomine dei cda delle società controllate dallo Stato eliminando i requisiti rafforzati di onorabilità, che prescrivevano tra l'altro l'ineleggibilità per chi fosse rinviato a giudizio tra l'altro per

    – di Gianni Dragoni

    • News24

    Cdp, nominati i nuovi vertici: al via il tandem Costamagna-Gallia

    Alla Cassa depositi e prestiti comincia il nuovo corso con Claudio Costamagna alla presidenza e Fabio Gallia indicato nel ruolo di amministratore delegato (spetterà al cda del 13 luglio formalizzarne la designazione). Ieri, al termine di una lunga giornata, segnata da diversi stop and go, mentre il

    – di Celestina Dominelli

    • News24

    Cdp, nominati i nuovi vertici: al via il tandem Costamagna-Gallia

    Al via la Cassa Depositi e Prestiti targata Claudio Costamagna e Fabio Gallia (che sarà formalmente in carica dopo la nomina il 13 luglio da parte del nuovo Cda). Il nuovo presidente e amministratore delegato prendono il posto degli uscenti Franco Bassanini e Giovanni Gorno Tempini. Il tutto allo

    • News24

    Cdp convoca i soci, al via il ricambio anticipato del board

    Via libera al riassetto di Cdp voluto dal governo Renzi. Ieri il cda della Cassa, in agenda da tempo per deliberare l'erogazione di alcuni finanziamenti (puntualmente arrivata e pari a 1,9 miliardi di euro di risorse), ha infatti deciso la convocazione dell'assemblea straordinaria e ordinaria per

    – Celestina Dominelli

    • News24

    Cdp, dopo Costamagna si lavora al nuovo board

    Rush finale sul riassetto di Cdp annunciato dall'esecutivo. Designato il presidente, Claudio Costamagna, tra il governo e le Fondazioni si lavora al resto del

    – Marco Ferrando

    • News24

    Fondazioni, ecco le condizioni per l'ok al riassetto della Cdp

    Da Lucca, dove ieri si è aperto il Congresso Acri, le Fondazioni, azioniste con il 18,4% della Cdp, si dichiarano disponibili a «collaborare positivamente» con il governo al rilancio della Cassa, avvicendamento compreso. Ma ribadiscono anche i propri paletti, che di fatto - si è appreso ieri in

    – Celestina Dominelli

    • News24

    Cdp, Renzi accelera sul ricambio

    La spallata, con il passo indietro in blocco dei cinque consiglieri nominati dall'Economia, non è andata in scena. Almeno non ieri. Ma i piani del governo non sono cambiati e il cambio della guardia in Cdp è ormai questione di giorni. Il premier Matteo Renzi, intervenendo ieri a "Porta a Porta",

    – Celestina Dominelli

    • News24

    Porto Tolle, condannati Scaroni e Tatò

    Riconosciuto solo il pericolo ambientale creato dalla centrale - Assolto Conti - LA RICONVERSIONE - I lavoratori: la sentenza archivia la battaglia contro il passaggio al carbone, l'inquinamento causato da altre fonti di emissione

    – Barbara Ganz

1-10 di 11 risultati