Parole chiave

CcTeu

I CcTeu sono una classe di titoli nominali a tasso variabile con cedole semestrali indicizzate all'Euribor a 6 mesi, introdotta dal Tesoro nel giugno 2010. La struttura dello strumento, (la cui sigla indica appunto un Certificato di credito del Tesoro indicizzato all'Euribor) sarà simile a quella dei comuni "floater" emessi da altri emittenti dell'area euro (siano essi sovrani o istituzionali). L'indicizzazione della cedola all'Euribor è stata scelta con l'obiettivo di allargare la base degli investitori e rafforzare i livelli di efficienza e liquidità  del mercato secondario di tali strumenti.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su CcTeu
    • News24

    BTp e CcT, qual è il titolo di Stato più «resistente» al rischio politico?

    Non c'è stato il temuto «attacco» al debito italiano, né dopo l'esito incerto del voto del 4 marzo scorso e neppure adesso che, come era nelle previsioni, si fatica a dare un Governo al Paese. Il rendimento dei BTp è anzi tornato sui valori dello scorso autunno (1,71% per il titolo decennale) e il

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Tecnologici ko in Borsa. A Wall Street affondano Amazon e Tesla

    La revisione al rialzo del pil Usa del quarto trimestre 2017 (+2,9% la lettura finale) non scalda le Borse frenate ancora dall'ondata di vendite sui titoli tecnologici, con il settore che in Europa cede un altro 2%. Grazie alle utility Milano dà un colpo di reni nel finale e chiude a +0,55%. In

    – di Cheo Condina

    • News24

    Continua la correzione di Wall Street. Milano maglia nera, crolla Leonardo

    Continua la correzione di Wall Street che, dopo la seduta in rosso di ieri (-0,49% il Dow Jones,) è ancora vittima di realizzi penalizzando così anche i listini europei. Milano è la maglia nera del Vecchio Continente a -1,35% mentre inizia la due giorni della Fed che tuttavia non dovrebbe

    – di Cheo Condina

    • News24

    Debito pubblico, la raccolta 2018 si ferma a 390 miliardi

    Il 2018 sarà un'annata più "leggera" rispetto al 2017, per la gestione del debito pubblico italiano, sotto diversi punti di vista: meno aste, meno titoli a medio lungo termine in scadenza ma anche meno acquisti dal QE, nonostante l'impennata del reinvestimento dei titoli in scadenza nel bilancio

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    La mano dura di Rajoy fa volare Madrid. Spread chiude sui minimi

    Le Borse europee chiudono una seduta contrastata in cui, anche dopo l'apertura in rosso di Wall Street, brilla soltanto Madrid, che chiude in rialzo del 2,4%. Gli operatori hanno dunque valutato positivamente la dura reazione del governo centrale spagnolo alla dichiarazione di indipendenza della

    – di Andrea Fontana e Cheo Condina

    • News24

    Europa chiude contrastata, Pil Usa non dà la scossa

    Chiusura contrastata per le Borse europee (segui qui i principali indici), nonostante la revisione al rialzo dell'andamento del pil Usa del secondo trimestre, salito del 3,1% e non del 3% come emerso nel corso della prima lettura diffusa ad agosto. Wall Street chiude in territorio positivo, con lo

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Europa positiva con frenata euro e inflazione. Milano chiude a +0,44%

    Le Borse europee chiudono la seduta in rialzo e vicine ai massimi di giornata favorite dalla frenata della moneta unica nei confronti del dollaro, arrivata dopo i dati sull'inflazione tedesca di agosto e dopo il Pil Usa del II trimestre. I principali indici azionari hanno guadagnato almeno mezzo

    – di P. Paronetto e A. Fontana

    • News24

    Dai mutui ai CcT, un parametro che muove 180mila miliardi

    Parli di Euribor e alla gran parte degli italiani viene in mente subito il mutuo. Inevitabile, perché il tasso principale del mercato monetario serve per calcolare il valore delle rate della grande maggioranza dei prestiti immobiliari stipulati in Italia, quelli variabili. Vista in termini più

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Dai mutui ai CcT, un parametro che muove 180mila miliardi

    Parli di Euribor e alla gran parte degli italiani viene in mente subito il mutuo. Inevitabile, perché il tasso principale del mercato monetario serve per calcolare il valore delle rate della grande maggioranza dei prestiti immobiliari stipulati in Italia, quelli variabili. Vista in termini più

    – Maximilian Cellino

1-10 di 216 risultati