Parole chiave

Cause di esclusione

Le cause di esclusione sono previste per legge, e si applicano a qualunque società potenzialmente oggetto della normativa sulle comodo. La cause di disapplicazione, invece, sono state codificate da due provvedimenti delle Entrate del 2008 e del 2012, indirizzati alle non operative e alle società in perdita sistemica

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Cause di esclusione
    • News24

    Visite fiscali, niente armonizzazione per le fasce orarie di pubblico e privato

    Salta, almeno per ora, la fascia unica di reperibilità per le visite fiscali, una delle novità di maggior rilievo prevista dai decreti correttivi alla riforma Madia del Pubblico impiego. Il nuovo regolamento per "l'accertamento delle assenze dal servizio per malattia", firmato dalla ministra Madia

    – di Vittorio Nuti

    • News24

    «Compliance» senza doppi controlli

    Cooperative compliance senza doppi controlli. Sarà un ufficio ad hoc presso la direzione centrale Accertamento delle Entrate a "governare" tutta l'operazione dell'adempimento collaborativo. Sia per la fase di ammissione, sia per quella di interlocuzione successiva, sia per quella relativa ai

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    • News24

    Partite Iva, così il Fisco darà i voti in pagella a chi si mette in regola

    Premi ai più virtuosi che saranno in regola con i nuovi indici di affidabilità fiscale e mano dura su chi nasconde ricavi o compensi al Fisco. Allo stesso tempo un approccio più semplice in termini di adempimenti. E' questo l'obiettivo dei 13 articoli della proposta di legge (atto Camera 4440)

    – di M. Mobili e G. Parente

    • News24

    Studi di settore con meno dati

    Studi di settore più snelli per il periodo d'imposta 2016. E' questa la principale novità che caratterizza i nuovi modelli degli studi di settore applicabili per l'annualità 2016. Sono stati, infatti, pubblicati ieri sul sito delle Entrate, i modelli e le istruzioni definitive riguardanti gli studi

    – di Lorenzo Pegorin e Gian Paolo Ranocchi

    • News24

    Unico, rateazione a più velocità

    La proroga disposta dal Dpcm 15 giugno 2016 per i soggetti che hanno deciso di effettuare il versamento del saldo 2015 e del primo acconto 2016 il prossimo 22 agosto avrà effetti diversi sul numero delle rate e sulle scadenze delle stesse a seconda delle caratteristiche del soggetto che effettua il

    – di Mario Cerofolini e Lorenzo Pegorin

    • News24

    Somme da discutere in contraddittorio

    La voluntary disclosure bis è una operazione da fare, non foss'altro per l'enorme successo di gettito della prima versione e il significato culturale che ha assunto l'istituto nel rapporto fisco-contribuente, che non va smentito nei contraddittori in corso, i quali dovrebbero far maggiormente leva

    – Antonio Martino

    • News24

    Una strategia mirata per far uscire dal «nero»

    La voluntary disclosure bis è una operazione da fare, non foss'altro per l'enorme successo di gettito della prima versione e il significato culturale che ha assunto l'istituto nel rapporto fisco-contribuente, che non va smentito nei contraddittori in corso, i quali dovrebbero far maggiormente leva

    – Antonio Martino Antonio Tomassini

    • News24

    Addizionale società petrolifere

    Adempimento: N.B. La scadenza originaria è il 16/07 essendo di sabato slitta oggi.Termine ultimo per il versamento dell'addizionale IRES pari al 4%, con la maggiorazione dello 0,4%. N.B. Per i contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore,

    – Scadenziario

1-10 di 233 risultati