Parole chiave

Causa concreta

La causa concreta del contratto è lo scopo del negozio, cioè è la sintesi degli interessi che lo stesso è diretto a realizzare quale funzione individuale della singola e specifica negoziazione. Negli swap la causa concreta è fissata dalle parti le quali stabiliscono che i contratti vengono stipulati con lo specifico fine di coprire uno dei due contraenti dal rischio di aumento dei tassi (finalità di copertura, hedging). Quando manca questa finalità i contratti sono nulli per difetto di causa (articolo 1418 Codice civile). La causa concreta manca: nei derivati rinegoziati; nei derivati che hanno commissioni iniziali implicite; quando manca il finanziamento da coprire; quando non vi è corrispondenza tra le caratteristiche del derivato e quelle del finanziamento.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Causa concreta
    • News24

    La «riqualificazione» pesa sul registro

    \Nelle risoluzioni di fine luglio, l'agenzia delle Entrate ha riconosciuto, come si è visto, che se il sistema offre più percorsi alternativi e tutti questi percorsi risultano legittimi, il contribuente può scegliere quello fiscalmente meno oneroso (e questo a prescindere dalla sostanza economica

    – di Dario Deotto

    • News24

    Obbligazioni sempre legate alla diligenza, non ai risultati

    L'obbligazione assunta dal professionista è di diligenza e non di risultato. A meno che lo stesso professionista non abbia assunto l'obbligo di raggiungere un determinato obiettivo. In questo caso il mancato conseguimento del risultato legittima il risarcimento danni.Una sentenza della Corte di

    – di Enrico De Mita

    • News24

    Obbligazioni sempre legate alla diligenza, non ai risultati

    L'obbligazione assunta dal professionista è di diligenza e non di risultato. A meno che lo stesso professionista non abbia assunto l'obbligo di raggiungere un determinato obiettivo. In questo caso il mancato conseguimento del risultato legittima il risarcimento danni.

    – di Enrico De Mita

    • News24

    Il consulente paga il parere sbagliato

    Costa caro, per la precisione un milione di euro, al commercialista non avere rispettato la promessa fatta ai clienti di una ristrutturazione societaria senza esborsi fiscali. Il Fisco, invece, si era fatto avanti costringendo la società a versare, appunto, un milione di euro di imposte. La Corte

    – Giovanni Negri

    • News24

    Separazioni, il patto a vendere la casa non si modifica

    Non può essere modificato il patto con il quale, in caso di separazione, i coniugi si impegnano a vendere a terzi la casa familiare per dividere il ricavato tra loro in proporzione ai soldi spesi per l'immobile: dal mutuo, agli arredamenti.La Corte di cassazione, con la sentenza 16909 depositata il

    – Patrizia Maciocchi

    • News24

    Grecia, turisti italiani allarmati: molte richieste aiuto

    Grande confusione sul fronte delle vacanze estive in Grecia. Lo denuncia il Codacons, che sta ricevendo negli ultimi giorni numerose richieste d'aiuto presso i propri uffici, da parte di cittadini italiani che hanno acquistato viaggi e pacchetti per le prossime settimane con destinazione Grecia,

    • News24

    La causa concreta

    La nullità dei derivati speculativi per difetto di causa concreta (articolo 1418 del Codice civile)

    • News24

    Rinegoziare il contratto rende nullo il derivato

    La rinegoziazione dei contratti swap determina necessariamente la speculatività dei contratti stessi e ciò porta alla conseguente nullità per difetto di causa

    – di Marcello Frisone

    • News24

    I costi occulti annullano il derivato

    E' nullo per mancanza di causa concreta lo swap che ha commissioni occulte e nel quale né gli scenari probabilistici (si veda anche articolo a fianco) né il

    – di Marcello Frisone

1-10 di 21 risultati