Parole chiave

Cattedre Natta

Le 500 cattedre Natta sono state create con un provvedimento ad hoc del Governo Renzi per cercare di invertire la rotta dei cervelli italiani in fuga e tentare di attrarre ricercatori internazionali di chiara fama convincendoli a venire a spendere nei laboratori italiani i fondi europei di cui dispongono. Si sarebbe trattato di 500 chiamate dirette all’anno di docenti di prima e seconda fascia ai quali affidare una cattedra senza passare per l’iter ordinario. Gli scienziati italiani, già fiaccati dai pochi fondi disponibili, sono insorti: i 500 talenti verrebbero reclutati in deroga all’Abilitazione scientifica nazionale, con una sorta di «percorso parallelo» che potrebbe creare discriminazioni fra studiosi egualmente meritevoli.

Ultimo aggiornamento 25 maggio 2017

Ultime notizie su Cattedre Natta
    • News24

    Ripartire dal fabbisogno di nuovi docenti di ruolo

    L'intervento di Dario Braga sul Sole 24 Ore del 20 luglio sottolinea una caratteristica peculiare del dibattito italiano sull'Università, l'enfasi costante, per non dire ossessiva, sulle politiche e i problemi del reclutamento e dello stato giuridico dei docenti in tutte le forme: i concorsi, prima

    – di Alessandro Schiesaro

    • News24

    Il senso dei Lincei per le istituzioni

    L'Accademia dei Lincei si muove tra «identità istituzionale nazionale» e respiro internazionale, facendo leva sull' interdisciplinarietà. «I Lincei respirano con due polmoni, quello delle scienze naturali e quello delle scienze morali», ha sottolineato ieri a Roma il presidente dell'Accademia

    – di Antonello Cherchi

    • News24

    Il ritorno (possibile) delle cattedre Natta

    Le controverse «cattedre Natta» nate per chiamare ogni anno 500 super cervelli - italiani e stranieri - a insegnare nel nostro Paese hanno ancora una chance. Date per spacciate o quantomeno accantonate dopo la sonante bocciatura del Consiglio di Stato di fine 2016 e soprattutto dopo l'uscita di

    – di Marzio Bartoloni

    • News24

    Ricerca, gli italiani vanno all'estero e gli stranieri ci snobbano

    Nella champions league della ricerca europea i cervelli italiani assomigliano un po' ai brasiliani e agli argentini nel calcio. Sono talenti ambiti, tanto che in molti finiscono all'estero. Il problema è che dagli altri Paesi pochissimi scelgono i team di ricerca italiani. E così alla fine il

    – di Marzio Bartoloni

    • News24

    L'ultimo miglio per un vero salto di qualità

    Le classifiche del Sole 24 Ore fotografano un'università italiana in forte movimento dopo i cambiamenti intercorsi negli ultimi anni, e nonostante un pezzo di strada ancora da fare. Quattro mi sembrano gli aspetti degni di nota.

    – di Stefano Paleari

    • News24

    Valeria Fedeli, ministra dell'Istruzione

    Chi èSindacalista della Cgil per oltre trent'anni e attualmente vicepresidente Pd del Senato. Nel 2012 ha lasciato il sindacato per candidarsi nelle liste del Partito democratico come capolista in Toscana per il Senato della Repubblica Ha partecipato alla Leopolda di Renzi. Tra i vari disegni di

    • News24

    Reclutamenti giudiziosi

    Le cattedre Natta sono state criticate da studiosi di diverse discipline, compresa una presa di posizione fortemente contraria di Alessandro Schiesaro su queste colonne. Ritengo, invece, che questa sia un'iniziativa importante e molto utile per l'Università italiana, pur migliorabile con correzioni

    – di Giorgio Barba Navaretti

    • News24

    Un modello dal sapore di centralismo autoritario

    L'autonomia universitaria costituisce un fattore cruciale per il buon funzionamento della democrazia, non solo per il suo sviluppo economico, ma anche per lo sviluppo pluralistico di idee, visioni, scuole, iniziative.

    – di Alfonso Celotto

    • News24

    Un piano per accrescere la competitività del sistema

    I provvedimenti del governo a sostegno della ricerca e dell'università hanno, con mia sorpresa, suscitato molte reazioni polemiche. Credo che la ragione principale sia un difetto di comunicazione e di condivisione con l'opinione pubblica della natura, dello scopo e della coerenza reciproca dei vari

    – di Luigi Guiso

1-10 di 14 risultati