Parole chiave

Catena globale di valore

È il processo organizzativo del lavoro - figlio della globalizzazione e della riduzione "fisica" e "virtuale" delle distanze geografiche - in base al quale le singole fasi della filiera di produzione vengono parcellizzate e svolte da fornitori e reti di imprese sparse in diversi Paesi in base alla convenienza economica e al grado di competenza e specializzazione delle diverse aziende coinvolte. Dalla concezione del prodotto alla vendita diretta al consumatore, tutte le fasi intermedie si possono coinvolgere in un network di imprese dislocate in diversi paesi

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Catena globale di valore
    • Econopoly

    Africa, quali carte si gioca l'Europa

    Negli ultimi anni la gestione dei flussi migratori dall'Africa all'Europa ha causato forti divisioni tra gli Stati membri potenzialmente in grado di innescare un effetto domino che può portare alla messa in discussione dell'area Schengen e alla tenuta della stessa Unione, nonché all'assuefazione dell'opinione pubblica dei Paesi europei maggiormente esposti al fenomeno a considerare l'Africa unicamente come fonte di problemi, mettendo in secondo piano le potenzialità del continente. Detto che ne...

    – Andrea Festa

    • News24

    Perché la bilancia commerciale mondiale è in crescente surplus?

    Forse c'è qualcuno che sta commerciando in gran segreto con gli alieni, magari vendendo loro le borsette di Louis Vuitton, come ironizzava qualche tempo fa L'Economist. Sì perché quello della bilancia commerciale mondiale resta il re dei paradossi della contabilità economica internazionale.

    – di Enrico Marro

    • News24

    Il grafico che spiega chi ha più da perdere da una guerra commerciale con gli Usa

    Chi ha più da perdere da una guerra commerciale con gli Stati Uniti di Donald Trump? Cina o Germania? E l'Italia che cosa rischia? La risposta non è facile perché le variabili in campo sono numerose, ma noi cercheremo di rispondere nel più semplice e intuitivo dei modi: con il grafico a matrice che

    – di Enrico Marro

    • News24

    I dazi sull'auto di Trump costeranno 45 miliardi di dollari

    I dazi del 25% minacciati da Trump sulle auto europee porteranno con sé un conto finale di 45 miliardi di dollari l'anno in extra costi per i consumatori americani. Un conto di 45 miliardi di dollari, o 5.800 dollari in più, per ogni auto importata negli Stati Uniti da Europa, Corea, Cina e

    – di Riccardo Barlaam

    • News24

    Delocalizzare? Soltanto il 10% va in Asia

    Un disegno di legge per obbligare le aziende che delocalizzano a restituire i fondi pubblici incassati. Magari addirittura un dazio del 10% - come propone la Lega - alle merci importate in Italia da stabilimenti trasferiti all'estero. A chi si rivolge esattamente, il neoministro alla Sviluppo

    – di Micaela Cappellini

    • Econopoly

    Caro manager narciso e prevaricatore, il prossimo robot è per te

    Premessa Ero da un cliente, quando vidi uscire dal suo ufficio un dirigente che si mise ad urlare, in un open space, contro una sua giovane collega perché non aveva inteso la giusta priorità dei task da portare avanti. Le sue urla zittirono tutti, la giovane ragazza rimase ammutolita, ad un passo dal pianto, non sapeva più dove guardare. Lui continuò ad urlarle addosso, con una veemenza, per me, ai limiti del reato penale. Avremmo tutti dovuto fare qualcosa, ma nessuno ebbe il coraggio di inte...

    – Emiliano Pecis

    • NovaCento

    Talk business to businessmen and science to scientists: il caso Unismart Padova

    Spesso si scrive di un profondo disallineamento di obiettivi tra ricercatori e imprenditori. Le imprese, quando si rivolgono alle università, rimangono concentrate sul ROI, le Università identificano invece nelle imprese nuove opportunità per fare ricerca applicata. A Padova, Unismart si è inserita tra laboratorio e azienda nell'ottica dello sviluppo di modelli di business aperti. Un esperimento interessante che abbiamo pensato di raccontarvi per Fuoriclasse. NB: anche questa volta, il pezzo di ...

    – Alberto Di Minin

    • News24

    Accordo Nestlé-Starbucks, le ricadute sul mercato italiano del caffè

    L'alleanza globale tra Nestlé e Starbucks è la prova che il mercato del caffè è vivo. E cresce in tutto il mondo. Anche in Italia, dove l'intera filiera vale oltre 5 miliardi di euro. E il settore è fra i più vivaci del food&beverage. La Fipe, Federazione italiana pubblici esercizi, attende con

    – di Donata Marrazzo

1-10 di 359 risultati