Parole chiave

Carni trasformate

Si intendono tutte quelle lavorazioni che permettono di trasformare le carni suine fresche in prodotti particolari, da conservare e consumare nel tempo. Dalle carni fresche si producono eccellenze tipiche italiane: prosciutto crudo e cotto, mortadella, coppa, speck, cotechino, wurstel, culatello. I metodi di conservazione sono diversi e anche combinati tra loro: salatura, speziatura, essiccatura, affumicatura, stagionatura e cottura.

Ultimo aggiornamento 03 maggio 2016

Ultime notizie su Carni trasformate
    • News24

    L'Italia accelera sull'etichetta per la tutela di pasta e riso made in Italy

    Tra pochi mesi anche pasta di semola di grano duro e riso potrebbero riportare sulle confezioni l'etichetta di provenienza della materia prima. Così come accade dal 19 aprile scorso per il latte e per i lattici non Dop e Igp ( disciplinari di produzione prevedono già l'uso di materia prima

    – di Roberto Iotti

    • News24

    Via libera all'export di salumi italiani nelle Filippine

    Via libera all'export di salumi e carni suine nelle Filippine. Dopo una lunga e complessa negoziazione, iniziata nel 2015 e condotta dal nostro ministero della Salute, è stata finalmente ufficializzata l'apertura del mercato filippino alle carni suine, ai prodotti a base di carne suina (stagionati

    • News24

    Resta aperto il fronte del «made in»

    Con lo stop ai semafori un punto in favore dell'Italia, ma i riflettori ora si spostano su un'altra questione strategica per il made in Italy agroalimentare: un'etichetta più trasparente. Sull'indicazione dell'origine dei prodotti alimentari è impegnato in prima linea il ministro delle Politiche

    – Annamaria Capparelli

    • Tecnici24

    Le carni rosse e il cancro

    A dicembre dello scorso anno la quarta edizione del Codice Europeo contro il Cancro riportava alcune regole di prevenzione, tra cui le seguenti:"basare la

    – Giovanni Emilio Celi

    • Agora

    L'allarme Oms su carne e salumi fa crollare i consumi in Italia: -9% in una settimana

    Crollano in Italia i consumi di carne e salumi dopo l'annuncio choc dello Iarc, l'agenzia per la ricerca sul cancro dell'Organizzazione mondiale della sanità. E i produttori temono conseguenze anche sul fronte dell'export. Secondo di dati elaborati da Iri per Assica, l'associazione dei produttori di carni e salumi, nella settimana dell'annuncio (dal 26 ottobre al 1° novembre) sul presunto legame tra carni fresche e trasformate con l'insorgenza del cancro, le vendite nella grande distribuzione ...

    – Emanuele Scarci

    • News24

    Carni, consumi flop dopo l'allarme

    Crollano in Italia i consumi di carne e salumi dopo l'annuncio choc dello Iarc, l'agenzia per la ricerca sul cancro dell'Organizzazione mondiale della sanità. E i produttori temono conseguenze anche sul fronte dell'export.

    – Emanuele Scarci

    • Agora

    Negli Stati Uniti cadono le barriere sanitarie e i salumi italiani decollano

    Mercati europei e Stati Uniti trainano l'export italiano di salumi. Nel primo semestre, secondo le rilevazioni di Assica, l'associazione dei produttori, gli invii di prodotti della salumeria italiana sono balzati di circa il 6% a 74mila tonnellate e a 615 milioni di euro, +3,9%, a valore. Un buon risultato che rappresenta un passo in avanti rispetto alle difficoltà che trovano i nostri salumi nel processo di penetrazione all'estero, sia per le barriere non tariffarie che per una questione di cul...

    – Emanuele Scarci

    • News24

    Esportazioni a 5,5 miliardi per l'agroalimentare dell'Emilia Romagna

    L'export ha raggiunto i 5,5 miliardi di euro, spinto soprattutto dalla domanda tedesca, statunitense, francese e inglese. Un consolidamento per l'agroalimentare dell'Emilia Romagna, che riesce a reggere nonostante il crollo generalizzato dei prezzi all'origine, le conseguenze dell'embargo russo, il

    – Natascia Ronchetti