Parole chiave

Canone concordato

Il sistema del canone concordato, stabilito dalla legge 431/98, prevede una locazione di durata minima di 5 anni (3 anni più 2 di rinnovo automatico). In casi particolari, previsti dalla legge, anche solo 3 anni . Il canone massimo è stabilito dai sindacati dei proprietari e degli inquilini locali, in appositi accordi territoriali che vanno rinnovati peridicamente. Il proprietario ha uno"sconto" fiscale del canone imponibile, nella dichiarazione dei redditi, pari al 33,5%; e del 30% sull'imposta di registro.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Canone concordato
    • News24

    Cedolare e calamità, doppio limite

    L'articolo 9 del Dl 47/2014 ha esteso la cedolare secca al 10% anche ai contratti di locazione a canone concordato per gli immobili ubicati nei Comuni per i quali è stato deliberato lo stato di emergenza a seguito di «eventi calamitosi» (naturali o causati dall'attività umana) nei cinque anni precedenti la data di entrata in vigore della legge di conversione del Dl (la legge 80/2014).

    – di Lorenzo Pegorin e Gian Paolo Ranocchi

    • News24

    Casa, risparmi, partite Iva: tutte le flat tax d'Italia già in vigore

    Il meccanismo corre su due binari: un'aliquota del 21% sui contratti di mercato libero (4+4) e del 10% su quelli a canone concordato (3+2), per studenti universitari o transitori (nei Comuni in cui il proprietario non può applicare il canone di mercato).

    – di D. Aquaro e G. Parente

    • News24

    La corsa alle flat tax è già iniziata

    Il meccanismo corre su due binari: un'aliquota del 21% sui contratti di mercato libero (4+4) e del 10% su quelli a canone concordato (3+2), per studenti universitari o transitori (nei Comuni in cui il proprietario non può applicare il canone di mercato).

    – Giovanni Parente

    • News24

    Bonus casa, ecco gli otto sconti in scadenza

    Una misura di cui è già stato chiesto più volte il rinnovo - soprattutto dalla proprietà edilizia - è la cedolare secca al 10% sugli affitti a canone concordato, introdotta per il quadriennio 2014-17 dal decreto casa (Dl 47/2014).

    – di Dario Aquaro e Cristiano Dell'Oste

    • News24

    Cedolare al 10% sui «concordati»

    L'aliquota della cedolare secca sui proventi dei contratti d'affitto a canone concordato "3+2" è ridotta al 10% fino a tutto il 2017 (Dl 47/2014, articolo 9).

    • News24

    Lavori e affitti, otto sconti in scadenza

    Una misura di cui è già stato chiesto più volte il rinnovo - soprattutto dalla proprietà edilizia - è la cedolare secca al 10% sugli affitti a canone concordato, introdotta per il quadriennio 2014-17 dal decreto casa (Dl 47/2014).

    – Cristiano Dell'Oste

    • Info Data

    Scopri le zone e i prezzi dove cercare casa in affitto

    Canoni in via di stabilizzazione. E' questo il dato positivo del mercato degli affitti, che segue a ruota le notizie incoraggiante dell'aumento delle compravendite. E' un segnale che accomuna le grandi metropoli. Secondo l'Ufficio studi di Tecnocasa nel secondo semestre del 2016 i canoni di locazione delle grandi città sono saliti dello 0,1% per i monolocali, +0,5% per i bilocali e +0,4% per i trilocali. Su tutte le tipologie,  per la prima volta,  si vede un segnale positivo, "attribuibile prev...

    – Paola Dezza

1-10 di 516 risultati