Parole chiave

Candidature plurime

In base all’Italicum, un capolista può presentarsi in più collegi, fino a un massimo di 10. Se vince in più collegi, può scegliere in quale essere eletto. Secondo i ricorrenti che hanno portato l’Italicum davanti alla Consulta, il capolista, con la sua scelta e senza un criterio oggettivo, può escludere un candidato senza che tale scelta sia condizionata dal numero di voti di preferenza ottenuti dal candidato destinato all’esclusione.La Corte costituzionale ha bocciato l’articolo 85 del Dpr 361/1957 sull’elezione della Camera come modificato dall’Italicum, che consentiva al capolista eletto in più collegi di scegliere a sua discrezione il proprio collegio di elezione. Ma ha mantenuto il criterio «residuale» del sorteggio, previsto nell’ultimo periodo dell’articolo

Ultimo aggiornamento 26 gennaio 2017

Ultime notizie su Candidature plurime
    • News24

    Legge elettorale / Stop alle pluricandidature

    La riforma riduce in maniera radicale la possibilità di candidature plurime: ciascun candidato potrà presentarsi solo per in un collegio uninominale e un listino collegato. Una novità rilevante rispetto al passato, quando era possibile correre per un collegio e fino a tre liste collegate.

    • News24

    Toninelli, dall'Arma alla Camera sognando il ministero delle Riforme

    E' l'uomo chiave dei Cinque Stelle in commissione Affari costituzionali di Montecitorio, il deputato chiamato a districarsi nei complessi meandri dei sistemi elettorali. Fedelissimo di Luigi Di Maio, sempre perfettamente allineato ai dettami di Beppe Grillo e Davide Casaleggio, Danilo Toninelli è il

    – di Manuela Perrone

    • News24

    Legge elettorale, si tratta su collegi e candidature plurime

    Hanno superato quota 780 gli emendamenti alla legge elettorale che la commissione Affari Costituzionali della Camera ha iniziato a votare oggi pomeriggio, dando tempo e spazio alle tratttative tra Pd, M5S e Forza Italia (e Lega, che formalmente non partecipa al tavolo) sulle possibili ulteriori

    • News24

    Salva banche, voucher, legge elettorale: gennaio intenso per politica e Parlamento

    Archiviate definitivamente le Feste di Natale, il Parlamento riparte da Jobs Act, decreto banche e riforma della legge elettorale, temi caldi che renderanno politicamente incandescente un gennaio dal freddo record. Protagonista dell'agenda di inizio anno sarà la Corte costituzionale, che mercoledì

    – di Vittorio Nuti

    • News24

    Legge elettorale, non decolla la trattativa

    «Il Parlamento potrebbe iniziare da subito» a lavorare alla legge elettorale, senza aspettare la sentenza della Consulta suull'Italicum. E' l'auspicio della presidente della Camera Laura Boldrini, che ha ricordato oggi come sul tavolo ci sono già «diverse proposte». Di qui il monito: «Si può già

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Un Nazareno bis per il proporzionale

    La matassa è ingarbugliata. Il governo Gentiloni è nato con l'obiettivo esplicito di fare una nuova legge elettorale. Ma non è affatto chiaro quale sarà il suo ruolo. Il premier parla di «accompagnare» i partiti. Ma cosa vuole dire «accompagnare»? Il governo farà o no una proposta o lascerà che

    – di Roberto D'Alimonte

    • News24

    Durata della legislatura, gli scenari che aprirà la scelta della Consulta

    Tali sono le evoluzioni della politica italiana che da ieri la Consulta è candidata al ruolo di scomodo alleato di Renzi. Infatti, la scelta tra governo di responsabilità e voto subito, annunciata come la posizione del Pd in questa fase, non è nelle mani del premier dimissionario. Da una parte è

    – di Roberto D'Alimonte

    • News24

    Legge elettorale, le posizioni dei partiti in attesa della Consulta

    Gli occhi della politica dopo il risultato del referendum costituzionale e la crisi di governo che si è aperta con le dimissioni di Matteo Renzi, sono tutti puntati sulla legge elettorale. Le opposizioni, a partire da M5s e Lega, puntano su un immediato ritorno al voto. Anche il Pd, per voce di

    • News24

    Riapre il cantiere Italicum, partiti al lavoro sui correttivi

    Ora, a urne chiuse, e giocoforza nel pieno di una intricata crisi di governo il focus si concentra sulle sorti dell'Italicum. Davanti alla Consulta pende a breve un giudizio di legittimità. Ma, al netto di ciò, sono gli interessi politici seppure non convergenti a poter favorire un intervento lampo

    – di Nicola Barone

    • News24

    Dall'Italicum al Mattarellum, rischio impasse

    La partita politica determinata dal risultato del referendum si giocherà sulla legge elettorale. E per averne la conferma basta leggere le dichiarazioni dettate dai leader delle varie forze politiche. Beppe Grillo arriva addirittura a rilanciare l'Italicum, chiedendone l'estensione anche al Senato.

    – di Barbara Fiammeri

1-10 di 50 risultati