Parole chiave

Buy-back

Il termine «buy-back» significa «riacquisto». In finanza si utilizza per descrivere un’operazione in cui un’azienda ricompra sul mercato le azioni o le obbligazioni proprie. L'intento del buy-back su azioni è quello di gratificare il mercato, restituendo denaro agli azionisti o aumentando il valore dei titoli. Nel caso di un buy-back di titoli del debito pubblico da parte dello Stato utilizzando l’ampia liquidità l’obiettivo è invece di ridurre debito circolante in una strategia più ampia di riduzione del debito anche tramite il ricorso al fondo di ammortamento. Secondo le indicazioni del Tesoro quest’anno il debito/Pil dovrebbe ridursi per la prima volta dal 2007

Ultimo aggiornamento 09 agosto 2017

Ultime notizie su Buy-back
    • News24

    Wall Street dà la carica alle Borse. A Piazza Affari (+0,9%) Mediaset va ko

    Le Borse europee hanno chiuso la settimana con toni positivi, accelerando nel finale (Parigi +0,91%, Francoforte +1,06%, Madrid +0,6% e Londra in aumento dello 0,6% circa) e Milano non ha fatto eccezione, con un guadagno dello 0,9%, che però non è bastato a portare in positivo il bilancio

    – di A. Fontana e S. Arcudi

    • News24

    Interpump, dalle acquisizioni il 10% di crescita in più all'anno

    Diversificare. E' tra le parole d'ordine di Interpump. Diversificare sia attraverso l'espansione all'estero che, soprattutto, con la maggiore articolazione dei mercati di applicazione. L'obiettivo? De-correlare il più possibile il business dal ciclo economico. Slegarlo dalla volatilità del Pil.

    – di Vittorio Carlini

    • News24

    Crescita economica, perché gli Usa rischiano un «brusco risveglio»

    Ce la farà il ciclo economico attuale degli Stati Uniti a diventare il più longevo dal secondo dopoguerra? Iniziata nel lontano giugno del 2009, la fase espansiva si protrae ormai da 108 mesi e ha come obiettivo i 120 mesi raggiunti negli anni 90. Mancherebbe appena un anno per battere il record,

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Le mosse di Tech Data per il retail italiano

    Il retail italiano è alle prese con una profonda trasformazione. L'impatto del digitale è enorme, e servono nuove mosse per non rimanere indietro. Da questi presupposti partono le due iniziative presentate in questi giorni da Tech Data durante l'annuale Retail Channel Event: gli ambassador e tutta

    • News24

    Da Jeep la metà del business Fca

    Ai 16 miliardi di profitti operativi che Fiat Chrysler Automobiles produrrà al 2022 il marchio Fiat e Chrysler contribuiranno in maniera marginale. Il perno attorno a cui ruoterà la Fca del futuro sarà Jeep. Brand già chiave ma destinato ad avere un peso crescente all'interno del gruppo, fino a

    – di Laura Galvagni e Marigia Mangano

    • News24

    Ftse Mib (+1,1%) al top del 2009 con super Ferrari, Tim e calo euro

    Il calo dell'euro/dollaro a 1,19 (1,1932 in chiusura) dopo i dati sul mercato del lavoro Usa ha spinto le Borse europee che hanno chiuso tutte positive con Milano e Francoforte in rialzo di oltre un punto percentuale. Il Ftse Mib, trainato dal balzo di Ferrari (+7,7% dopo la trimestrale sopra le

    – di S. Arcudi e A.Fontana

    • News24

    Ubs, nel primo trimestre utile a 1,5 miliardi di franchi (+19%)

    LUGANO - «La Borsa è la Borsa e non si discute, ma se qualcuno cerca in ogni modo giustificazioni per ottenere sul mercato guadagni a corto termine, allora è un altro discorso, le cose non funzionano così. I nostri risultati sono ottimi, soddisfacenti. I fatti parlano da soli. E' la continuazione di

    – di Lino Terlizzi

    • News24

    Borse, clima da fine della festa. Ecco i segnali di un cambio di umore

    Il clima che si respira in Borsa è quello della festa di laurea. Quando si balla, si beve e ci si diverte, ma nel cuore si sa che dal giorno dopo inizia un'avventura più difficile. Le società di tutto il mondo stanno infatti approfittando di questi primi mesi del 2018 per quotarsi in Borsa (le Ipo

    – di Morya Longo

    • News24

    Tim, Bolloré e le tre opzioni per uscire dall'angolo

    Mollare la presa oppure forzare la mano con il lancio di una complessa (e altrettanto improbabile) Opa? Per Vivendi il classico lascia o raddoppia nel caso Telecom appare riduttivo. Perché il socio francese del gruppo tlc, azionista con quasi il 24%, e il suo padre padrone Vincent Bolloré hanno già

    – di Marigia Mangano

    • News24

    Tim, opzione Bernabè per il riassetto al vertice

    Il riassetto al vertice Telecom potrebbe essere più rapido del previsto. Secondo indiscrezioni, sarebbe in corso un tentativo di convincere il vice-presidente Giuseppe Recchi a dimettersi. Recchi aveva già preannunciato che avrebbe rimesso le deleghe su sicurezza e Sparkle al consiglio, convocato

    – di Antonella Olivieri

1-10 di 521 risultati