Parole chiave

Bundesbank

È la banca centrale della Germania. Fondata nel 1957 al posto della bank Deutscher Länder (che aveva introdotto il marco tedesco nel 1948), ha sede a Francoforte, come la Banca centrale europea. Nel corso degli anni si è guadagnata una grande credibilità per la sua indipendenza e per la capacità di tenere sotto controllo l'inflazione e di garantire una moneta forte e stabile come il marco. Attualmente fa parte dell'Eurosistema come le altre 16 banche centrali dell'area euro. Il suo presidente è Jens Weidmann, che ha preso il posto del dimissionario Axel Weber. Ha avuto un ruolo fondamentale nella creazione della Banca centrale europea.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Bundesbank
    • News24

    Il Fondo salvastati "pronto a un ruolo maggiore", ma senza piani in corso

    Interessi per 527 milioni di euro sui bond greci comprati nella prima fase della crisi dalla Bundesbank sono stati restituiti ad Atene nel 2013 attraverso il Fondo salvastati secondo quando deciso dall'Eurogruppo nel febbraio 2012, ma altri acquistati in seguito sono stati trattenuti, in seguito al braccio di ferro tra Eurogruppo e il premier greco Tsipras nel 2015.

    – di Stefano Carrer

    • News24

    Bce, perché il quantitative easing finirà a dicembre

    Le attese sono elevate. La Banca centrale europea, in questa riunione di giugno, dovrebbe annunciare cosa accadrà ai suoi acquisti di titoli dopo settembre 2018 e, molto probabilmente, ne annuncerà la fine per dicembre. Il calendario impone che la decisione venga annunciata adesso: la Bce ha sempre

    – di Riccardo Sorrentino

    • Econopoly

    Perché il professor Paolo Savona è inadatto a fare il ministro

    Finalmente il governo ha trovato la quadra, spostando Paolo Savona dall'Economia alle Politiche UE. L'insistenza con cui il professore ha preteso di essere nella compagine governativa lascia un po' perplessi, soprattutto perché l'attività ministeriale è veramente dura. Sono necessarie tante energie in sovrappiù. L'altro giorno un lettore pro-Savona ha fatto arrivare al "Corriere della Sera" una lettera di sostegno dove vi era anche il pensiero del prof, che definiva il proprio silenzio "sdegnos...

    – Beniamino Piccone

    • Econopoly

    Battere la crisi: tre rischi e due mosse per chi vuole vedere più in là dell'estate

    Scritto con Damiano Terziotti e Gianmario Cinelli -  A prima vista, la crisi dell'Italia è politica - prima che istituzionale ed economica. La decisione del presidente della Repubblica di opporsi alla nomina a Ministro dell'Economia di Paolo Savona prefigura un periodo di tensione che finirà per dividere il Paese in "Élite" e "Popolo", "Europeisti" e "Sovranisti". Inevitabilmente, noi tutti ci troveremo costretti ad attribuirci una di queste soffocanti etichette, pur avvertendo di non appartene...

    – Alessandro Magnoli Bocchi

    • News24

    Grazie al Qe di Draghi all'Italia un super-dividendo da 3,3 miliardi

    Il Qe in corso dal marzo del 2015 e per il momento confermato fino a fine settembre non ha garantito solo il calo della spesa per gli interessi pagati sul debito pubblico, altri 5 miliardi quest'anno (si scende dal 3,8% del 2017 al 3,5 % del Pil) sempre che i mercati e le agenzie di rating non

    – di Davide Colombo

    • News24

    Bund sempre più rari, ecco le mosse Bce che anticipano la stretta sul Qe

    Ricordate il tema della scarsità dei titoli di Stato a disposizione della Bce per completare il piano di riacquisti? Qualche mese fa era un tema molto gettonato fra analisti, investitori e tutti coloro che commentano la politica monetaria dell'istituto di Francoforte. Poi però è passato

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Andreas Dombret: «Bisogna ridurre i rischi nelle banche»

    Prima di entrare nel comitato esecutivo della Bundesbank con la responsabilità della supervisione bancaria, esattamente otto anni fa, Andreas Dombret ha trascorso tutta la sua carriera in banca: prima Deutsche bank, poi JP Morgan, Rothschild e BoA. E di banche e solo quelle si è occupato a tempo

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    Banche italiane: attesi utili netti per 1,8 miliardi

    Le banche italiane si preparano a diffondere i risultati del primo trimestre del 2018. Secondo le stime degli analisti di Mediobanca securities effettuate sui primi dieci istituti di credito del Paese, che approveranno i conti tra l'8 e l'11 maggio, l'utile aggregato dovrebbe attestarsi poco sopra

    – di Alessandro Graziani

    • News24

    Dazi, riforma Ue, fine del Qe: le tre minacce alla crescita europea

    FRANCOFORTE - I rischi sulle prospettive di crescita che finora la Bce ha descritto «bilanciati» nella zona dell'euro iniziano a mostrare qualche segno di affaticamento, la fiducia si è incrinata, l'inflazione fatica e già il mercato si interroga, senza tuttavia particolari angosce, sull'entità di

    – di Isabella Bufacchi

1-10 di 2079 risultati