Parole chiave

Bund

Sono i titoli di Stato decennali della Germania emessi per finanziare la spesa pubblica del Paese. Le obbligazioni tedesche - Bundesanleihen - vengono utilizzate, per la loro solidità e affidabilità, come riferimento dei titoli emessi dagli altri Paesi europei. Il differenziale rispetto ai rendimenti dei bund, lo spread, misura infatti il grado di fiducia degli investitori. Più lo spread sale, più lo Stato in questione è percepito come rischioso. I rendimenti dei titoli di Stato a sei mesi tedeschi sono scesi, con la crisi del debito, in territorio negativo

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Bund
    • News24

    Borse, seconda settimana in rosso. Nuovo crollo per Creval (-25%)

    Dopo il sollievo di ieri, i listini azionari europei sono tornati in discesa e hanno chiuso la seduta in contenuto calo appesantiti dalle performance di utility e banche. Prosegue dunque la fase di correzione: in due settimane lo Stoxx600 è arretrato di oltre il 3% e il FTSE MIBdi Piazza Affari del

    – di C. Di Cristofaro e A. Fontana

    • News24

    Settimana tutta in rosso. Martedì focus sui banchieri centrali

    I mercati azionari europei hanno completato con un nuovo calo una settimana tutta in rosso, la peggiore degli ultimi tre mesi, in cui l'Eurostoxx50 e' arretrato del 2,5% circa e Piazza Affari, appesantita dal caso Creval e da reazioni spesso brusche ai conti trimestrali, ha lasciato sul terreno 500

    – di C. Di Cristofaro e A.Fontana

    • News24

    Europa chiude in rosso, Milano limita i danni con le banche

    Hanno chiuso tutte in rosso le Borse europee con Piazza Affari che dopo aver passato la mattinata in rialzo ha poi imboccato con decisione la via dei cali. Al termine degli scambi, il Ftse Mib ha ceduto lo 0,83% mentre nel resto d'Europa Francoforte ha ceduto l'1,49%, Parigi l'1,16% e Londra lo

    – di C. Di Cristofaro e C.Poggi

    • News24

    Milano peggiore in Europa con la mina Creval. Popolari in rosso

    La mina Creval travolge i bancari a Milano, con l'eccezione delle big Intesa Sanpaolo (+0,28% dopo la conferma dei dividendi di ieri) e Unicredit (+0,74%) nel giorno del cda che ha approvato i conti e cooptato Fabrizio Saccomanni. Ma sono i forti passivi delle popolari, cioè Banco Bpm (-7,5%), Bper

    – di Cheo Condina

    • News24

    Sulle Borse è l'ora dei realizzi. A Milano bene il risparmio gestito

    Aria di prese di beneficio sulle Borse europee favorita all'insegna delle trimestrali e da indici già sui massimi di periodo (Francoforte sui massimi storici vicino a 13500 punti nel Dax30, il Cac40 di Parigi al top da gennaio 2008). La piccola pausa che ha interessato anche il petrolio (-0,3% il

    – di P. Paronetto e A.Fontana

    • News24

    Petrolio record, occhi puntati su Opec. A Piazza Affari test trimestrali

    L'indebolimento dell'euro (-0,4% a 1,1609 dollari), dopo la pubblicazione del rapporto di ottobre sul mercato del lavoro Usa, sostiene sui mercati azionari i titoli dei gruppi votati all'export e permette a Francoforte e Parigi di chiudere in positivo, mentre i bancari piegano Piazza Affari alla

    – di E. Micheli e A.Fontana

    • News24

    Il petrolio ai massimi spinge le Borse

    Nuovi record di prezzo per il petrolio e per i metalli industriali - con il nickel a livelli che non si vedevano da due anni e lo zinco da dieci - hanno regalato ulteriore slancio alle borse di tutto il mondo, in una seduta segnata dall'attesa per la riunione della Federal Reserve, che come

    – di Sissi Bellomo e Maximilian Cellino

1-10 di 6237 risultati