Parole chiave

Brexit

La parola si riferisce al referendum indetto per chiamare il popolo britannico ad esprimersi sulla volontà di restare o meno nell'Unione europea (da "Britain", Gran Bretagna e "Exit", uscita). Il referendum, tenutosi il 23 giugno 2016, si è concluso con la vittoria del fronte favorevole all'uscita (52%). La messa in pratica della volontà dei cittadini britannici non sarà immediata, occorreranno infatti circa 2 anni per negoziare il nuovo status come prevede l'articolo 50 del Trattato Ue.

Ultimo aggiornamento 27 giugno 2016

Ultime notizie su Brexit
    • News24

    L'Europa e l'insostenibile status quo

    Il referendum sulla Brexit del Regno Unito e l'elezione di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti riflettono il malcontento pubblico contro gli aspetti distributivi dei recenti modelli di crescita. ... Ovviamente, una visione alternativa sostiene che la Brexit, l'elezione di Trump, e l'ascesa di partiti populisti e nazionalisti serviranno da campanello d'allarme, e da stimolo per l'Europa verso una più ampia integrazione e politiche orientate alla crescita.

    – di Michael Spence

    • News24

    Perché Milano può essere capitale europea della finanza

    Al tavolo del Risiko europeo post Brexit, i convitati di pietra sono due. ... Poiché si tratta di attività economica, che a differenza del trasferimento di un'agenzia europea non ha un elemento fisico visibile, è opportuno ricapitolare lo stato dell'arte per misurare l'efficacia della strategia Brexit italiana. ... L'infrastrutture di mercato italiana rimane in mani britanniche e costituisce oggi una piattaforma nell'Eurozona a dispetto della Brexit, rafforzando la posizione di Milano nel...

    – di Maurizio Bernardo Bepi Pezzulli

    • News24

    60 anni di Trattati, niente "patarina" e pioggia. La famiglia Ue è cresciuta ma non c'è più Londra

    «Siamo a un giro di boa - confessa Vanni - c'erano tante speranze allora ma adesso il rischio di un disfacimento del progetto europeo soprattutto dopo la Brexit è forte». ... Una famiglia che è cresciuta quattro volte nelle successive adesioni ma che ha perso un pezzo importante con l'uscita del Regno Unito per effetto del referendum sulla Brexit.

    – di Gerardo Pelosi

    • News24

    Un 2017 ancora sull'ottovolante per gli emergenti. Russia più appetibile

    Innanzitutto la divergenza tra le politiche monetarie nei Paesi sviluppati: la Fed ha decisamente preso la strada del rialzo dei tassi (attesi altri due rialzi quest'anno), mentre la Bce va avanti con il Qe (possibile una graduale riduzione degli acquisti mensili già da aprile, ma improbabile una stretta sui tassi prima del 2019) e la Bank of England, alle prese con la Brexit, continuerà presumibilmente a restare accomodante.

    – di Giuliana Licini

    • News24

    L'Unione sia la nostra scelta

    Il riferimento è alle conseguenze della Brexit e della vittoria di Trump negli Stati Uniti: piani all'apparenza paralleli che descrivono un paesaggio punteggiato da un numero crescente di crisi che insistono su linee di faglia sulle quali ciondola una serie di personalità che calca il palcoscenico politico quasi per caso.

    – di Mauro Campus

    • Econopoly

    La miopia di politici e imprenditori frena l'Italia del turismo. Lo dimostrano i numeri

    Pubblichiamo un post di Raffaello Zanini, fondatore del portale Planethotel.net. Laureato in urbanistica, assiste gli investitori del settore turistico alberghiero con studi di fattibilità, consulenza ai progettisti, selezione di opportunità - Comprendere i dati che guidano i megatrend è strumento indispensabile per le scelte di investimento dei privati e per proporre soluzioni politiche che supportino una visione di medio periodo. Quelli sul turismo italiano che pubblichiamo oggi dimostrano, u...

    – Econopoly

    • NovaCento

    La mappa dell'Europa

    Un'Europa istituzionale che rischia di vedere arrivare forze populiste (Salvini, Grillo) e di divisione (Brexit).

    – Felicia Pelagalli

1-10 di 3253 risultati