Parole chiave

Bretton Woods

Bretton Woods è una località nello stato del New Hampshire negli Usa. Lì si tenne dal 1º al 22 luglio 1944 la conferenza che stabilì le regole per le relazioni commerciali e finanziarie tra i principali paesi industrializzati del mondo. Gli accordi di Bretton Woods fissarono l'obbligo per ogni paese di adottare una politica monetaria tesa a stabilizzare il tasso di cambio ad un valore fisso rispetto al dollaro, che veniva così eletto a valuta principale il piano istituì sia il Fondo monetario internazionale (Fmi) che la Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo (detta anche Banca mondiale o World Bank) con il compito di ridurre gli squilibri internazionali.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Bretton Woods
    • News24

    Adesso la spesa si può pagare in oro

    Jason Cozens, ceo e co-fondatore di Glint, definisce il debutto dell'applicazione un «evento storico», strizzando l'occhio ai tanti nostalgici del gold standard, convinti che gli accordi di Bretton Woods abbiano posto le basi per svuotare di valore qualsiasi valuta.

    – di Sissi Bellomo

    • News24

    Perché il dollaro non è morto ma non sta bene

    L'utilizzo della stessa aumentò vertiginosamente negli anni settanta in seguito al fallimento del regime di Bretton Woods, di cui il dollaro era il fulcro, e in risposta all'elevata inflazione che accompagnò la presidenza di Richard Nixon, Gerald Ford e Jimmy Carter in quegli anni.

    – di Barry Eichengreen

    • News24

    Il nuovo ruolo «globale» dell'Italia

    I ceti medi in Occidente, ma anche in molte economie emergenti, trovano arduo realizzare il proprio sogno - e ciò mina il contratto sociale e preoccupa le istituzioni di Bretton Woods - a causa degli ostacoli che si frappongono all'iniziativa, all'esplorazione e alla creatività.

    – di Andrea Goldstein

    • News24

    Maggiore stabilità solo con regole e autorità globali

    Caro Giordani, in effetti l'ipotesi di una moneta unica mondiale, che avrebbe dovuto chiamarsi "Bancor" era stata avanzata e difesa da John Maynard Keynes, nella sua qualità di delegato inglese alla conferenza di Bretton Woods chiamata a disegnare il nuovo sistema finanziario dopo la seconda guerra mondiale: la proposta prevedeva la creazione di una stanza di compensazione all'interno della quale i singoli Paesi avrebbero partecipato con quote proporzionali al valore del loro commercio...

    • News24

    Padoan e Saccomanni, due visioni sulla stagione dell'incertezza

    «Ricordiamoci che poco prima della caduta del sistema valutario definito a Bretton Woods Nixon aveva introdotto un dazio del 10 per cento sulle importazioni americane, perché anche allora si parlava di un disavanzo di bilancia dei pagamenti Usa insostenibile.

    – di Rossella Bocciarelli

    • News24

    La «filosofia» dell'euro e la memoria di Bretton Woods

    Nel cercare di analizzare la natura dei problemi che rendono difficile il cammino dell'Unione Monetaria Europea e dell'euro in particolare, vi è molto da imparare dalle discussioni che precedettero ed accompagnarono la Conferenza di Bretton Woods del luglio del 1944, nella quale venne definito

    – di Robert Skidelsky e Giorgio La Malfa

    • News24

    La filosofia dell'euro e la memoria di Bretton Woods

    Nel cercare di analizzare la natura dei problemi che rendono difficile il cammino dell'Unione Monetaria Europea e dell'euro in particolare, vi è molto da imparare dalle discussioni che precedettero ed accompagnarono la Conferenza di Bretton Woods del luglio del 1944, nella quale venne definito

    – di Robert Skidelsky e Giorgio La Malfa

    • News24

    Il filo rosso che lega Carli, Krugman e Draghi

    In un passaggio cruciale della sua relazione, il presidente di Confindustria si è soffermato sulla contraddizione insita nella struttura produttiva che frena la marcia dell'Italia industriale. Vincenzo Boccia ha ricordato che le imprese «eccellenti» sono «ancora in minoranza», all'incirca il 20%

    – di Paolo Bricco

1-10 di 354 risultati