Parole chiave

Brent e Wti

Il petrolio Brent, scambiato alla Borsa merci di Londra, il London international petroleum exchange, è il riferimento mondiale per il mercato del greggio - è il più venduto in Asia - e determina il 60% del prezzi sul mercato. Il prezzo è condizionato dai costi di trasporto.

Il petrolio Wti (o West Texas Intermediate detto anche Texas light sweet), è quello americano, viene trasportato via oleodotto, ed è il parametro di riferimento per i contratti scambiati al Nymex (New York Mercantile Exchange).

Ultimo aggiornamento 02 dicembre 2016

Ultime notizie su Brent e Wti
    • News24

    Borse, Milano controcorrente in Europa (-0,47%). Brilla Cnh

    Le Borse europee, dopo una prima parte di seduta contrastata, hanno virato in positivo, con l'eccezione di Milano, unica a chiudere in negativo, schiacciata dai realizzi dopo avere toccato ieri il massimo da luglio 2015. Alla chiusura, Milano ha segnato un -0,47%, sopra i minimi di seduta, ma con

    – di E. Micheli e S.Arcudi

    • News24

    Petrolio in ribasso nonostante l'attacco a una nave saudita

    I mercati petroliferi sembrano temere le guerre commerciali più di quelle combattute con le armi. L'effetto ribassista dei dazi annunciati da Usa e Cina è stato così forte da far dimenticare persino l'attacco a una petroliera saudita in navigazione nel Mar Rosso, un evento che in altri periodi

    – di Sissi Bellomo

    • News24

    La guerra dei dazi pesa sull'Europa ma non la scuote, -0,3% Milano

    Chiusura in rosso per le Borse europee, ma nettamente sopra i minimi di giornata, quando i listini sono arrivati a segnare ribassi decisi risentendo dei contraccolpi della guerra commerciale in atto tra Stati Uniti e Cina, dopo che nella notte Washington ha pubblicato un elenco di 1.300 prodotti

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Facebook affonda i titoli tech a Wall Street. Rimbalzo delle Borse europee

    Seduta positiva per le Borse europee, anche se al di sotto dei massimi di giornata, mentre Facebook trascina al ribasso i titoli hi-tech e tutta Wall Street. Milano ha finito in aumento dello 0,9%, Parigi dello 0,98% e Madrid dell'1%, ma le migliori sono state Francoforte (+1,56%) e Londra

    – di E. Micheli e S. Arcudi

    • News24

    Borse in rosso, spettro di una guerra commerciale. Anche Wall Street negativa

    Le Borse europee hanno chiuso l'ultima seduta della settimana in calo, anche se al di sopra dei minimi di seduta. Milano ha ceduto lo 0,49% (nell'intera ottava ha lasciato sul campo il 2,5%), Londra lo 0,44% e Madrid lo 0,90%. Maglia nera per Francoforte (-1,77%) e Parigi (-1,39%). Non ha aiutato

    – di C. Di Cristofaro e S. Arcudi

    • News24

    Europa contrastata con occhi sulla Fed. Milano chiude a +0,1%

    Chiusura contrastata per le Borse europee nell'attesa della Federal Reserve, che in serata si pronuncerà sui tassi di interesse. Gli esperti sono unanimi nel ritenere che il Fomc, il braccio operativo dell'istituto centrale americano, alzerà i tassi di 25 punti base rispetto all'attuale livello

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Europa incerta, bene Milano con le banche. In allungo Eni

    Chiusura positiva per Piazza Affari nell'ultima seduta della settimana (+0,63%), in un'Europa in crescita. Solo Madrid ha fatto meglio, crescendo dello 0,79%. A spingere le Borse (qui l'andamento dei listini) sono stati sia l'andamento di Wall Street (segui qui il Dow Jones e qui gli altri indici

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Europa ingrana la marcia. Milano maglia rosa chiude in rialzo dell'1%

    Chiusura in rialzo per le Borse europee ((segui qui i principali indici europei), incoraggiate da Wall Street che si è lasciata parzialmente alle spalle le preoccupazioni per le tensioni geopolitiche internazionali che potrebbero essere

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Milano (-1%) la peggiore d'Europa con le banche, ma si salva Leonardo

    Chiusura contrastata per le Borse europee (segui qui l'andamento dei principali indici), con Milano che ha accusato la performance peggiore del Vecchio Continente, appesantita da banche e alcune blue chips. Il FTSE MIBha lasciato sul parterre l'1%. Ad alimentare le vendite è stata la performance di

    – di Eleonora Michel

1-10 di 253 risultati