Parole chiave

Bonus Sud

La legge di Stabilità 2016 ha introdotto, per gli anni dal 2016 alla fine del 2019, il Bonus Sud, un credito di imposta a favore delle imprese che acquistano beni strumentali nuovi destinati a impianti produttivi in Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo, nella misura massima del 20% per le piccole imprese, del 15% per le medie e del 10% per le grandi. È possibile, inoltre, cumulare questi incentivi con gli altri aiuti di Stato, purché non si superi l’intensità o l’importo di aiuto più elevato consentito dalla normativa europea

Ultimo aggiornamento 17 luglio 2017

Ultime notizie su Bonus Sud
    • News24

    Sud, Confindustria: lenta risalita, Pil 2018 frena a +1,1%

    L'economia del Mezzogiorno continua una «lenta ma costante risalita» da due anni. I segnali positivi restano prevalenti, ma il ritmo è «ancora contenuto, anzi si registra qualche rischio di rallentamento». E' la fotografia del Check-up Mezzogiorno di luglio 2018, realizzato da Confindustria e

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Ora regole chiare e robusti incentivi per rilanciare il lavoro stabile

    L'assenza, per il tutto il 2017, di uno sgravio generalizzato targato Jobs act a favore delle imprese e l'attesa dei nuovi incentivi per spingere su l'occupazione stabile (giovanile) contenuti nella legge di Bilancio 2018 hanno, di fatto, frenato le assunzioni. Complice anche il clima di incertezza

    – di Claudio Tucci

    • News24

    Le imprese investono 4 miliardi con il bonus Sud

    Il bilancio del "bonus investimenti" al Sud dimostra che gli incentivi fiscali funzionano se non hanno vincoli eccessivi. Dopo il quasi flop della prima versione molto restrittiva del credito d'imposta, la misura - modificata all'inizio del 2017 con un emendamento al decreto Mezzogiorno - ha

    – di Carmine Fotina

    • News24

    Via alla decontribuzione piena per le assunzioni stabili al Sud

    E' pronto il decreto Anpal, che con circa 500 milioni di fondi Ue, proroga per un altro anno, il 2018, la decontribuzione piena per le assunzioni stabili di giovani e disoccupati del Sud. Salgono a 13 (entrano anche la Campania, con i territori di Acerra, Torre Annunziata, Battipaglia, e il Veneto,

    – di Claudio Tucci

    • News24

    Assunzione giovani

    Contributi previdenziali ridotti del 50% - esclusi i premi Inail - per i datori di lavoro privati che dal 1° gennaio 2018 assumono con contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti soggetti con meno di 35 anni (30 anni dal 2019) i quali non abbiano avuto in precedenza rapporti di lavoro a

    • News24

    Lavoro

    Assunzione disabili

    • News24

    Sgravi sui contributi e fondi per la formazione, le misure per il lavoro

    Da gennaio cambia il quadro degli incentivi per i nuovi contratti a tempo indeterminato. Per i datori privati viene introdotto uno sgravio del 50% per i primi tre anni di contratto a tutele crescenti, con un tetto annuo di 3mila euro. Il primo anno (vale a dire, nel 2018) l'incentivo riguarderà

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Bonus permanente per assumere giovani under 30

    Arriva il bonus permanente per l'assunzione di giovani under 30 che, per il solo 2018, vale anche per i contratti stabili a chi non ha ancora compiuto 35 anni. Lo prevede il testo finale della manovra, in cui si conferma lo sgravio del 50% dei contributi con tetto a 3mila euro per 3 anni. Il bonus

    • News24

    Ancora stop all'incrocio Tv-giornali

    Centoventicinque nuovi magistrati ausiliari nei Tar e al Consiglio di Stato per velocizzare lo smaltimento del contenzioso. La riscrittura della misura che collega la proroga del bonus Sud per le nuove assunzioni giovanili stabili alla decontribuzione in arrivo a gennaio. Un "milleproroghe" in

    – di Marco Rogari

1-10 di 79 risultati