Parole chiave

Bonus mobili

Con “bonus mobili” si intende la detrazione fiscale per l’acquisto di mobili introdotta come misura una tantum nel decreto legge 4 giugno 2013 e prorogata dalla successive leggi di stabilità. La misura consente di usufruire di una detrazione Irpef al 50 per cento, ripartita in dieci quote annuali di pari importo, per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore ad A+, destinati ad arredare un immobile in ristrutturazione, fino a un massimo di 10mila euro

Ultimo aggiornamento 24 ottobre 2017

Ultime notizie su Bonus mobili

    Gli imprenditori: «C'era un accenno di ripresa, ora fiducia a zero»

    A oggi non abbiamo avuto rassicurazioni sulla proroga del bonus mobili, che è stato il vero motore del rilancio per il mercato interno, con 10mila posti di lavoro salvaguardati e 1,8 miliardi di spesa aggiuntiva solo nell’ultimo anno di applicazione».

    Strada in salita per le detrazioni su gazebo e tettoie

    Gazebo, tettoie e pergolati: i lavori in esterno sono fra le opere che beneficiano della liberalizzazione messa in atto dal glossario dei lavori senza permesso. Ma, al tempo stesso, si tratta di interventi che - presi singolarmente - sono esclusi dalle detrazioni fiscali, come chiarisce

    Bonus mobili

    Nella precompilata sono riportate le rate successive alla prima, ricavate dalla dichiarazione dell'anno precedente. In caso di spese sostenute nel 2017, l'informazione è presente solo nel foglio riepilogativo (salvo i pagamenti effettuati con bancomat e carta di credito per l'acquisto di mobili ed

    Sostenibilità, innovazione e giovani: ecco i protagonisti del Salone 2018

    o spessore di piani, fianchi e mensole della nuova cucina progettata da Marc Sadler per Euromobil, presentata al Salone del Mobile che ieri ha aperto i suoi battenti a Milano. Tutti i pannelli sembrano lame, ci spiega il designer, ammettendo: «Non è stato facile ottenere questo risultato. Ma il

    – di Giovanna Mancini

    Mercato interno in ripresa

    Prima la sorpresa. Ora la certezza. La domanda interna di arredo certifica, alla terza risalita consecutiva, la definitiva inversione di tendenza. Dopo anni di calo consecutivo tra il 2007 e il 2014 - con una domanda interna crollata del 40% - la produzione di mobili destinata al mercato interno ha

    – di Laura Cavestri

    Creatività e 4.0 scommesse vincenti

    Quando un settore manifatturiero esce dalle paludi stagnanti di una lunga crisi e ricomincia a crescere, le ragioni della ripartenza sono sempre da cercare in un sistema di fattori e azioni che hanno permesso la ripresa. L'efficacia dei prodotti non sarebbe infatti sufficiente senza un'adeguata

    – di Giovanna Mancini

    Milano pronta per il Salone del Mobile: da domani in fiera oltre 2mila aziende

    Tutto esaurito (o quasi) a Milano, tra alberghi tradizionali e strutture ricettive alternative (come Airbnb), con un tasso di riempimento stimato tra il 90 e il 95%. Imprenditori, buyer, designer, progettisti e operatori del settore arredo-design da tutto il mondo sono già arrivati nel capoluogo

    – di Giovanna Mancini

    I dieci anni che hanno trasformato l'industria italiana del design

    L'edizione numero 57 del Salone del Mobile può essere quella della svolta. Da tre anni il sistema arredo ha rialzato la testa dopo i dieci anni della grande crisi globale che sul design italiano ha lasciato ferite profonde. Giuliano Mosconi, amministratore delegato di Tecno, già numero uno di

    – di Lello Naso

1-10 di 399 risultati