Parole chiave

Bolla immobiliare

È un fenomeno speculativo che si presenta periodicamente nei mercati immobiliari. La bolla è caratterizzata da un rapido e marcato aumento dei prezzi delle case che raggiungono quotazioni insostenibili in relazione ai parametri economici, fino poi a «scoppiare», con un drastico calo dei prezzi e conseguenti ripercussioni a livello generale. La crisi finanziaria globale è in parte nata dallo scoppio di una bolla immobiliare

Ultimo aggiornamento 03 maggio 2016

Ultime notizie su Bolla immobiliare
    • News24

    Arrestato Vittorio Farina, l'uomo degli elenchi telefonici

    Forse c'è una sorta di karma nel destino di Vittorio Farina. La carta sta scomparendo, sopraffatta dalla società digitale dove tutto è su schermo; e, quasi simbolicamente, per il più grande stampatore italiano che ha fatto fortuna con la stampa su carta, cala il sipario. L'imprenditore arrestato

    – di Simone Filippetti

    • Econopoly

    Banche centrali, tassi bassi e tanta liquidità: vigilanza macroprudenziale de che?

    Ho ricevuto una nota di Commerzbank (Economic Insight - "Supervisors can't cope" di Krämer) che si riallaccia a due miei articoli del 2016 qui e qui su Econopoly. Le due pagine di riflessioni vanno lette assieme all'ivi richiamato "Macroprudential frameworks: (too) great expectations?" di Borio; l'insieme dei lavori espone alcuni fatti: 1 - Ha preso corpo una supervisione bancaria il cui scopo si è evoluto dalla verifica delle condizioni di operatività bancaria "in sicurezza" rispetto ai rischi...

    – Leonardo Baggiani

    • News24

    «In Cina niente recessioni e crescita controllata»

    «La Cina controlla i problemi, li gestisce nel tempo e li risolve, non li lascia esplodere all'improvviso. Insomma, da noi non può accadere quello che è successo negli Usa nel 2008, il collasso totale di un gigante, una Lehman brothers che sparisce dal giorno alla notte». Così Fan Gang, presidente

    – Isabella Bufacchi

    • News24

    Quei rischi eccessivi delle banche tedesche

    Quello che sorprende nel modo con cui la Bundesbank ha annunciato i risultati di uno stress test che boccia quasi settanta banche, sia pure di modeste dimensioni, non è tanto il fatto in sé, quanto l'insistenza con cui si attribuisce la responsabilità ad una possibile ulteriore diminuzione dei

    – Marco Onado

    • News24

    Quei rischi eccessivi delle banche tedesche

    Quello che sorprende nel modo con cui la Bundesbank ha annunciato i risultati di uno stress test che boccia quasi settanta banche, sia pure di modeste dimensioni, non è tanto il fatto in sé, quanto l'insistenza con cui si attribuisce la responsabilità ad una possibile ulteriore diminuzione dei

    – di Marco Onado

    • News24

    Settanta banche tedesche bocciate agli stress test

    Sessantotto banche tedesche sono state bocciate agli stress test della Bundesbank. Il motivo? Non riuscirebbero a superare eventuali shock relativi ai tassi di interesse e al mercato immobiliare. A comunicare la notizia (neanche troppo sorprendente, vista la condizione precaria di alcune banche

    – di Luca Davi

    • News24

    La Spagna batte la crisi con produttività ed export

    La Spagna dopo dieci anni è tornata ai livelli di Pil che aveva prima della grande crisi. L'economia iberica da tre anni cresce di oltre il 3% all'anno: più di tutte le altre grandi economie dell'Eurozona, il triplo dell'Italia, il doppio della Francia, quasi il doppio perfino del prodotto lordo

    – di Luca Veronese

    • News24

    Crisi subprime 10 anni dopo: Rbs paga 5,5 miliardi. Tutte le multe

    «Non è mai una grande esperienza per un Ceo dover firmare un assegno con tutti questi zeri... ma sfortunatamente questo è il prezzo che noi dobbiamo pagare per riportare la nostra banca in una luce migliore». Ross McEwan, numero uno di Royal Bank of Scotland, commentava così ieri con i cronisti la

    – di Riccardo Barlaam

    • News24

    Rbs patteggia con gli Usa per i subprime

    «Non è mai una grande esperienza per un Ceo dover firmare un assegno con tutti questi zeri... ma sfortunatamente questo è il prezzo che noi dobbiamo pagare per riportare la nostra banca in una luce migliore». Ross McEwan, numero uno di Royal Bank of Scotland, commentava così ieri con i cronisti la

    – Riccardo Barlaam

1-10 di 898 risultati