Parole chiave

Boko Haram

Boko Haram (che vuol dire "l'educazione occidentale è un peccato") è una setta religiosa di matrice fondamentalista islamica attiva in Nigeria, richiedente l'istituzione della Shari'a (la legge islamica) come norma vigente in tutti e 36 gli stati della nazione. Secondo le forze di polizia nigeriane, i rapitori di Lamolinara apparterrebbero a una scheggia del movimento, anche se ufficialmente Boko Haram ha smentito ogni coinvolgimento. Il gruppo fu fondato nel 2002 a Maiduguri (Nord est della Nigeria) da Ustaz Mohammed Yusuf, militante e capo fino alla sua uccisione nel luglio 2009, anno in cui il Governo diede il via a una campagna repressiva contro le azioni sovversive del movimento

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Filosofia | Boko Haram | Nigeria | Educazione | Mohammed Yusuf Ustaz | Shari' |

Ultime notizie su Boko Haram
    • Info Data

    Eccco la mappa dei conflitti nel mondo. In un anno sono morte 193mila persone

    Boko Haram è l'attore più attivo dell'Africa occidentale. ... A seguito della distruzione della base della Sambisa Forest, nel dicembre 2016, Boko Haram si trova in uno stato di relativo disordine e gli eventi legati ad attacchi del gruppo sono oggi in calo. 3.868 decessi (il 44.9% del totale nazionale) rimangono imputabili a scontri armati in cui i miliziani di Boko Haram sono stati protagonisti.

    – Filippo Mastroianni

    • Info Data

    Si fugge dalla guerra: ecco la mappa dei conflitti nel mondo

    Boko Haram è l'attore più attivo dell'Africa occidentale. ... A seguito della distruzione della base della Sambisa Forest, nel dicembre 2016, Boko Haram si trova in uno stato di relativo disordine e gli eventi legati ad attacchi del gruppo sono oggi in calo. 3.868 decessi (il 44.9% del totale nazionale) rimangono imputabili a scontri armati in cui i miliziani di Boko Haram sono stati protagonisti.

    – Filippo Mastroianni

    • News24

    Il jihadismo internazionale attecchisce nella parte settentrionale della Nigeria

    Da cosa fuggono le persone che dalla regione del Sahel, la fascia subsahariana che separa il Maghreb dall'Africa centrale, attraversano il deserto per raggiungere la Libia e la ricca Europa? I flussi migratori che attraverso la rotta libica si riversano sulle coste italiane nascono spesso in

    – di Giovanni Diana *

    • NovaCento

    Nuovi totem o nuovi stati?

    C'è un metodo importante per cui Cina, Giappone e pochi altri stanno occupando le nostre comunità. Sono i fondi sovrani, enorme quantità di denaro pubblico che viene investito in aziende e prodotti finanziari. Fondi che investono spesso in aziende a grande liquidità, garanzia che i fondi usano per richiedere ingenti prestiti. Fondi pubblici come il giapponese Softbank che investe  nella Boston Dynamics, quella dei robot che come un qualsiasi uomo girano per i boschi senza inciampare, spostano ...

    – Michele Kettmaier

    • News24

    La parola contro il terrorismo: un viaggio tra i negoziatori di pace

    «Il temporale previsto tarda ad arrivare. L'aria serale è appiccicosa, le nuvole si addensano e si alza il vento, che però non rinfresca. Mia madre mi permette di dormire nella stanza degli ospiti, esposta a nord. In piena notte mi sveglia di soprassalto un rumore che non conosco. Qualcosa a metà

    – di Serena Uccello

    • News24

    Acqua, tre progetti italiani contro la siccità che colpisce il mondo

    Tre storie sull'acqua contesa. La prima storia è la tomba mai scoperta di Hulagu Khan nel lago scomparso di Urmia in Persia. Seconda storia, il lago Ciad in Africa. Terza storia, i grandi ingegneri italiani che spostano le acque del mondo.

    – di Jacopo Giliberto e Enrico Verga

    • News24

    Acqua, caccia al nuovo «oro» fra disastri, progetti e buone idee

    Tre fra le tante storie scritte sull'acqua. La prima storia di questo articolo è la tomba mai scoperta di Hulagu Khan nel lago di Urmia in Iran fra Tabriz e la città di Urmia. Seconda storia, il lago Ciad che separa l'Africa Bianca dei grandi deserti dall'Africa Nera delle grandi savane. Terza

    – di Jacopo Giliberto e Enrico Verga

    • News24

    Burkina Faso, attaccata l'ambasciata francese, decine di vittime e feriti

    Ormai non ci sono più dubbi. Nonostante non sia ancora pervenuta una rivendicazione, gli attentati multipli avvenuti venerdì mattina contro l'ambasciata e francese e l'edificio dello Stato maggiore ad Ouagadougu, capitale del Burkina Faso, sarebbero opera di un commando di terroristi islamici.Non

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Attacco di Boko Haram a una scuola, salvate 76 ragazze ma altre rapite

    Quattro anni dopo il rapimento di 270 ragazze da una scuola di Chibok, Boko Haram è tornato a seminare il terrore in un collegio femminile, nella Nigeria nord-orientale. Nel mirino dei jihadisti sono finite lunedì scorso 111 delle 926 studentesse che frequentano il collegio di Dapchi, un villaggio

1-10 di 235 risultati