Parole chiave

Big Mac Index

L'indice Big Mac (Big Mac index in inglese) è un indicatore di comparazione delle valute. È stato creato nel 1986 dalla rivista inglese Economist e si basa sul principio della parità dei poteri di acquisto. I confronti possono prendere come punto di partenza il dollaro, ma anche l'euro. L'assunto di fondo è che il tasso di cambio tra due valute dovrebbe tendere naturalmente ad aggiustarsi in modo che un paniere di beni abbia lo stesso costo in entrambe le valute. Il bene preso in considerazione è il panino Big Mac della Mc Donald's, diffuso in tutto il mondo.

Ultimo aggiornamento 03 maggio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Big Mac index |

Ultime notizie su Big Mac Index
    • Info Data

    Big Mac Index e Burgernomics: chi misura la felicità?

    State per andare in qualche paese estero e siete alle prese con le noie del tasso di cambio? Non preoccupatevi, c'è un indicatore che fa per voi. Il tasso di cambio è, tradizionalmente, un argomento tra i più ostici in macroeconomia: The Economist, nel 1986, se ne venne fuori con un'idea in grado di fare un po' di chiarezza, il Big Mac Index. Sostanzialmente, secondo la teoria della parità del potere d'acquisto (purchasing power parity, PPP), i tassi di cambio tra valute dovrebbero convergere n...

    – Luciano Canova

    • News24

    McDonald's crea la sua valuta (non cripto) per celebrare i 50 anni del Big Mac

    Ma il colosso del fast food ha deciso di farlo con una moneta fisica - non una criptovaluta -, il Mac Coin emesso in cinque versioni diverse, che avrà un valore fisso: un Big Mac, pari a 3,99 dollari.. A partire da giovedì 2 agosto in una serie di paesi (non però in Italia) per ogni Big Mac acquistato verrà distribuita una moneta che darà diritto, a partire dal giorno successivo, a un Big Mac gratuito in 36mila ristoranti in cinquanta paesi. ...globali grazie al Big Mac Index dell'Economist...

    – di Pierangelo Soldavini

    • Info Data

    L'indice del panino compie 30 anni

    Quanto "valgono" 100 euro in un altro Paese? E' difficile dirlo con esattezza. A chi non è capitato di trovarsi all'estero davanti a prezzi molti diversi rispetto a quelli a cui siamo abituati in Italia per gli stessi prodotti? Senza andare dall'altro capo del mondo, basta solo attraversare il confine elvetico per accorgersi che il nostro biglietto verde da 100, convertito in poco più che altrettanti Franchi Svizzeri, basta appena per una cena per due in una trattoria di basso livello mentre da...

    – Infodata

    • News24

    L'Italia cerca sviluppatori. Ma li paga 11mila euro in meno della media in Europa

    Richiesti ovunque. Pagati meno della media. L'ultimo Developer Survey di Stack Overflow, la community online di sviluppatori da oltre 5 milioni di utenti, rivela il gap retributivo tra i nostri professionisti e la media internazionale. I developer italiani con più di 5 anni di esperienza risultano

    – Alberto Magnani

    • News24

    Gli indici più strani/Il potere d'acquisto misurato dal Big Mac Index

    Che cos'è: inventato dal settimanale Economist nel 1986, si basa sulla teoria della parità dei poteri d'acquisto. Il calcolo è facile: basta dividere il costo di un Big Mac in una nazione (nella sua valuta) per il costo di un Big Mac nell'altra nazione (nella sua valuta). Questo valore viene

    • News24

    Sono troppo care le valute «sicure»

    Determinare il corretto e appropriato rapporto di cambio tra due valute è molto complesso. Ci sono un'infinità di variabili tecniche e fondamentali. Per molti

    – di Andrea Gennai

1-10 di 17 risultati