Parole chiave

Belt & Road

La Belt & Road strategy è stata varata dal presidente cinese Xi Jinping nel marzo del 2013 per creare un ponte tra Cina ed Eurasia. Ci sono una cintura che corre per strada, lungo la vecchia Via della Seta, e una marittima che raggruppa tutti i porti cinesi con quelli asiatici. Per la sua portata questa strategia è stata accostata al Piano Marshall, anche per la dote e gli strumenti finanziari, tra i quali rientrano la Banca asiatica di sviluppo delle infrastrutture (Aiib) e il Silk Road Fund.

Ultimo aggiornamento 16 aprile 2018

Ultime notizie su Belt & Road
    • Econopoly

    Cina al Pireo: attenta, Olanda, le rotte commerciali non sono scritte sulla pietra

    Per valutare una possibile concreta di collaborazione commerciale fra Europa e Cina, prima ancora che le petizioni di principio, bisognerà osservare in che misura la Ue consentirà investimenti cinesi strategici sul proprio territorio, a cominciare dalle infrastrutture sensibili come quelle portuali e ferroviari. Il tema è oggetto di un approfondimento pubblicato da Brugel, che svolge una ricognizione molto interessante sullo stato degli investimenti portuali in Ue, che come è noto è impegnata ne...

    – Maurizio Sgroi

    • News24

    La Ue stringe con Cina e Giappone in chiave anti Trump

    Di fronte alle applicazioni che Donald Trump fa del principio di "America First" - che sconfinano dall'imposizione di dazi fino a espliciti umori antieuropei - è inevitabile che l'Europa acceleri la ricerca di un approfondimento dei rapporti con un'Asia anch'essa spaventata dai forti venti di

    – di Stefano Carrer

    • News24

    Ecco gli 11 campioni dell'azionario da mandare in finale secondo i gestori

    In fondo un gestore finanziario somiglia a un allenatore di calcio: deve selezionare i migliori titoli per cercare di vincere il mondiale degli investimenti. Qual è la squadra di azioni migliore, robusta in difesa e agile in attacco? Ecco l'undici ideale scelto da M&G Investments, asset manager

    – di Enrico Marro

    • News24

    A Ravenna il colosso cinese CMG. La sede nel palazzo di Gardini

    «Questo sarà il nostro primo centro di ricerca e ingegneria navale fuori dalla Cina. Abbiamo scelto Ravenna e la via Emilia come sede perché è una terra di gente affidabile e di altissime competenze, di prodotti di eccellenza tecnologica come Ferrari e del patrimonio più prezioso, quello fatto di

    – di Ilaria Vesentini

    • News24

    Sace: il gap infrastrutturale frena l'export, persi 70 miliardi

    L'Italia perde 70 miliardi di euro l'anno di export per la carenza delle infrastrutture commerciali: 4 punti di Pil o, se si preferisce, un 16% aggiuntivo rispetto ai 448 miliardi di esportazioni di beni del 2017 o dei 474 stimati per il 2018. Ma le imprese italiane non solo perdono business,

    – di Giorgio Santilli

    • News24

    Non solo «Fabbrica del mondo»: la svolta di Pechino sull'import

    Non solo le riduzioni di dazi o le inedite possibilità per gli investitori stranieri di acquisire la maggioranza di società in vari settori: tra i segnali di una Cina che cambia e si globalizza - anche attraverso una maggiore apertura del suo mercato a stimolo della domanda interna - c'è la prima

    – di Stefano Carrer

    • News24

    Perché i mercati emergenti vanno bene nonostante Trump e la Fed

    I mercati emergenti sono una delle classi di investimento che sta andando meglio sui mercati da diversi mesi a questa parte. Negli ultimi 12 mesi l'indice delle Borse emergenti ha guadagnato il 23,4% contro un +15% di Wall Street e un +1,27% dell'Europa. Da inizio anno il paniere dei mercati

    – di Andrea Franceschi

    • News24

    E se il renminbi sfidasse il dollaro?

    Barry Eichengreen, Arnaud Mehl e Livia Chitu, How Global Currencies Work: Past, Present and Future, Princeton University Press, 2017

    – di Christopher Smart

    • News24

    Gentiloni vede Tsipras su riforma governance economica Ue e migranti

    E' stato un bilaterale a margine di un summit dell'Europa del Sud, ma è stato anche un incontro dal peso strategico: allo stesso tavolo Italia e Grecia, i due paesi che, in prima linea nella gestione dei flussi migratori, da tempo sono impegnati in un braccio di ferro con una parte dell'Europa

    – di Andrea Carli

1-10 di 26 risultati