Parole chiave

Bello e Ben fatto

Si tratta dei prodotti del Made in Italy di fascia alta per qualità
e pregio estetico , così come di prezzo – ma non di lusso – che rappresentano il 20% dell’export italiano e hanno solitamente un prezzo superiore al 20% di quello dei concorrenti.

Vengono comunemente così chiamati i prodotti di questo segmento nei settori: alimentare, abbigliamento e tessile, calzature, arredo-design, occhialeria
e oreficeria-gioielleria

Ultimo aggiornamento 17 luglio 2017

Ultime notizie su Bello e Ben fatto
    • News24

    L'arredo italiano scommette sul ritorno del mercato russo

    Il mercato russo riparte e così anche l'ottimismo delle aziende italiane dell'arredamento, che da oggi a sabato tornano a Mosca per la 13esima edizione dei Saloni WorldWide organizzati dal Salone del Mobile di Milano, che ogni anno in autunno porta al Crocus Expo della capitale russa una selezione

    – di Giovanna Mancini

    • News24

    Manifattura forte, competitività debole

    La decisione di organizzare quest'anno la prima ministeriale dell'industria nella storia del G7 riflette la forza dell'Italia manifatturiera, presente in quasi tutte le filiere, spesso in posizione di eccellenza, ma anche il bisogno impellente di trovare risposte alle sfide che la Quarta

    – di Andrea Goldstein

    • News24

    Sfilate milanesi, in passerella cresce la formula «unisex»

    Sessantaquattro sfilate, 80 presentazioni, 14 marchi emergenti ospitati al Fashion Hub Market di piazza Gae Aulenti animano il calendario della settimana della moda milanese che si apre oggi, per chiudersi lunedì 25. In vetrina, le collezioni della primavera-estate 2018; fra le novità più attese,

    – di Chiara Beghelli

    • News24

    Cresce l'export di design per la casa

    Il made in Italy bello e ben fatto fa rotta sulle tavole e nelle cucine delle upper class che vogliono servizi, oggetti e strumenti di design, qualità e innovativi. Nel 2016, secondo i dati del Sistema informativo Ulisse, il valore delle esportazioni dei prodotti di design e per la casa di fascia

    – di Enrico Netti

    • News24

    Milano scommette sull'effetto sfilate allargato alla città

    «Vedendo le due lettere XL pensiamo subito a qualcosa di molto grande. Extra large, appunto. Ma possiamo poi leggere la sigla come "excel", eccellere, e anche questo si adatta perfettamente al progetto Milano XL, che ruota intorno alla prossima fashion week ma dura di più e coinvolge molti altri

    – di Giulia Crivelli

    • Econopoly

    L'acceleratore di Milano si chiama EMA

    Non ho vissuto il grande entusiasmo che ha colto molti per EXPO. Milano è cresciuta, si è fatta più bella ed attraente ma forse non è riuscita del tutto a capitalizzare l'enorme spesa investita nella manifestazione. I ritorni anche economici ci sono stati ma sono avvenuti in parte sottraendo risorse ed occasioni al resto del territorio nazionale piuttosto che creando valore. Bisogna però ammettere che la città si muove, cresce ed ha imparato anche in qualche modo a tornare a sorridere. E' una cre...

    – Andrea Arrigo Panato

    • Agora

    Un master (tutto nuovo) per ambasciatori del Made in Italy sponsorizzato dalle aziende

    Un master tutto nuovo per Brand Ambassador, dedicato alla valorizzazione dei brand del Made in Italy, sostenuto da Unindustria Treviso, Confindustria Veneto e da numerose aziende del territorio; fra loro partner di eccellenza come Veneta Cucine, Arper, Alf e Magis, sponsor le aziende Antrax IT, De’ Longhi Appliances, Ditre, Homes, Elmar, Estel, Henry Glass, partner istituzionali Confindustria Padova e Confindustria Vicenza. Le imprese potranno selezionare i partecipanti ai quali affidare dei pro...

    – Barbara Ganz

    • News24

    Gioielli, il made in Italy cresce con l'appoggio del sistema Mise-Ice

    Gabriele Aprea parla per esperienza personale quando sprona i colleghi imprenditori a «non avere paura di mettere in discussione la propria organizzazione aziendale e produttiva»; a non temere il cambiamento, «abbracciando le nuove tecnologie e competenze apparentemente lontane dal core business»;

    – di Giulia Crivelli

    • News24

    Il mercato Usa vale 20 miliardi

    Food, fashion, design, shoes and eyewear: il "Made in Italy" del nostro tradizione "Bello e Ben fatto" (fascia alta di qualità ed estetica, senza lusso estremo) continuerà a galoppare alla conquista del West.

    – di Laura Cavestri

    • News24

    Export, in forte crescita negli Usa il «bello e ben fatto» italiano

    I prodotti italiani di alta qualità seducono sempre più il mercato Usa. Gli americani hanno un "debole" per il made in Italy del "bello e ben fatto" (Bbf: alimentare, arredo, moda e accessori di fascia alta ma non di lusso, destinati alla borghesia globale top-spender). E dai dati elaborati per

    – di Andrea Gagliardi

1-10 di 63 risultati