Parole chiave

Barriere non tariffarie

Misure di protezione, diverse dalle tariffe, che hanno lo scopo di ridurre le importazioni (o le esportazioni). Possono consistere in restrizioni quantitative o in regole, applicate in modo tale da rendere impossibile, difficile o particolarmente costoso il loro recepimento e/o rispetto da parte dei produttori stranieri. Esempi: embarghi, quote all'import, restrizioni quantitative, licenze, barriere tecniche e di standard.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Restrizione quantitativa |

Ultime notizie su Barriere non tariffarie

    Se la crisi commerciale frena la crescita globale sono dolori anche per l'Italia

    Se dall'inizio della crisi del 2008 si è assistito ad un incremento delle misure di difesa commerciale, incluse le barriere non tariffarie, in parte assorbite dai mercati, un cambio di paradigma con ulteriore inasprimento delle barriere si è avuto con l'avvio delle politiche di dazi commerciali istituite dall'amministrazione Trump sulla base della sezione 232 del Trade Expansion Act del 1962 e motivati come una misura necessaria per ricomporre lo squilibrio nella bilancia commerciale...

    – Econopoly

    Il «doppio gioco» di Trump sui dazi e i rischi per i commerci globali

    L’impegno bilaterale a «lavorare insieme per un obiettivo di zero dazi, zero barriere non tariffarie e zero sussidi ai prodotti industriali a eccezione del settore auto», ribadito nel comunicato congiunto a conclusione dell’incontro bilaterale, fa trasparire una quasi miracolosa riapertura verso quel negoziato transatlantico (TTIP) che pochi mesi fa sembrava definitivamente abbandonato per esplicite diffidenze da entrambe le parti.

    – di Fabrizio Onida

    Il White Paper su Brexit è un passo avanti o no in vista della deadline di ottobre?

    Uno dei punti controversi è verosimilmente quello dell'allineamento dei regolamenti che potrebbe avere l'effetto di configurare delle barriere non tariffarie, con i produttori britannici che esportano in UE che dovrebbero dimostrare, con un aggravio di costi diretti e di processo, di rispettare queste regole e di non essere equiparabili ai produttori di merci provenienti da paesi terzi soggetti alle tariffe dell'UE.

    – Econopoly

    Export agevolato in Giappone: inizia il conto alla rovescia

    Meglio prepararsi in tempo a delineare eventuali strategie più aggressive per un mercato che sta per diventare più aperto e recettivo: in un momento in cui i venti di protezionismo rischiano di rendere più difficile l'accesso ad alcuni Paesi, l'accordo di libero scambio che sarà firmato l'11 luglio

    – di Stefano Carrer

    Ceta, perché il no dell'Italia farebbe saltare l'accordo Ue-Canada

    Il destino dell'accordo commerciale tra Ue e Canada è nelle mani dell'Italia. L'annuncio del ministro delle Politiche agricole, Gian Marco Centinaio, di non voler ratificare il Ceta così com'è, rischia di bloccarne l'entrata in vigore. Se seguiranno decisioni concrete (e tra gli schieramenti

    – di Marina Castellaneta e Gianluca Di Donfrancesco

    Donald Trump ha ragione sul protezionismo europeo, vi spiego perché

    Pubblichiamo un post di Giacomo Lev Mannheimer, fellow dell'Istituto Bruno Leoni. Per l'Istituto Bruno Leoni è autore del Focus "I libri non sono tutti uguali. Il caso dell'IVA sugli e-book" e - con Serena Sileoni - del Focus "Città metropolitane: una nuova tappa di una storia infinita". Scrive su Leoniblog e collabora con diverse testate online - "Né tariffe, né barriere, né sussidi!". Non sono le parole di una canzone di John Lennon, ma quelle pronunciate da Donald Trump ai suoi omologhi del ...

    – Econopoly

    Il grande potenziale commerciale dell'Africa

    Le politiche commerciali incentrate sull'America del presidente Donald Trump hanno dato adito a un periodo di rappresaglie protezionistiche a livello globale che rischiano di minare il sistema commerciale internazionale. Su questo sfondo di tensioni crescenti, che vede protagonisti gli Stati Uniti,

    – di Francis Mangeni

    Porto di Rotterdam, Brexit e le insidie sulla nuova Via della Seta

    ROTTERDAM - Dal World Port Center, il grattacielo di 124 metri disegnato da Norman Foster che ospita gli uffici dell'Autorità portuale, lo sguardo può abbracciare in tutta la sua ardita progettualità il Porto di Rotterdam: una città nella città che dalla Nieuwe Maas, delta del Reno, si estende per

    – dall'inviato Michele Pignatelli

1-10 di 174 risultati