Parole chiave

Banda ultra-larga

La banda ultra-larga definisce le connessioni internet superveloci, quelle con velocità superiori ai 30 Megabit per secondo. Ma è la velocità di 100 Mbps quella considerata il benchmark sul quale fare discussioni e ragionamenti. In Italia, alla fine dello scorso anno, come rivelano i dati di Infratel (società in house del ministero dello Sviluppo economico) , oltre un terzo delle unità immobiliari è coperto dai 30 Mbps, e poco più del 10 per cento, invece, dalla velocità di 100 Mbps.

Ultimo aggiornamento 09 agosto 2016

Ultime notizie su Banda ultra-larga
    • News24

    Giusto risalto alla variabile ambientale

    Il dettagliato piano di Carlo Calenda e Marco Bentivogli sul futuro industriale del Paese combina ideali, competenze e pragmatismo in un modo che auspico caratterizzerà anche l'approccio col quale gli elettori italiani tra meno di due mesi voteranno per il nuovo Parlamento.

    – di Leonardo Becchetti

    • NovaOther

    Fibra a 200 Gigabit, le nuove tecnologie in Italia

    C'è il primo collegamento fibra ottica nazionale a velocità 200 gigabit, grazie a nuove tecnologie. L'ha realizzato Open Fiber (società Enel) tra Roma e Firenze, come "spina dorsale" (backbone) della nuova rete. "Il collegamento è già attivo e sarà usato non appena completeremo gli altri della nostra maglia nazionale, entro marzo", dice Stefano Paggi, direttore Network & Operations Cluster C e D di Open Fiber (sono i cluster, ossia le aree geografiche, dove la società costruisce la rete con i fo...

    – Alessandro Longo

    • News24

    Accordo Acea-Open Fiber per la banda ultra-larga nella capitale

    La banda ultra-larga sbarca nella capitale. Acea e Open Fiber hanno siglato oggi un accordo, che segue il memorandum sottoscritto ad agosto scorso dalle due società, con l'obiettivo di realizzare a Roma un'infrastruttura in fibra ottica di ultima generazione destinata a offrire connettività

    – di Celestina Dominelli

    • News24

    Un Piano industriale per l'Italia delle competenze

    La fine degli stimoli della Bce, l'evoluzione, certo non orientata a maggior flessibilità, dell'Eurozona e la restrizione dei parametri di valutazione sugli Npl, renderanno il 2018 un anno potenzialmente critico per la tenuta finanziaria del Paese. L'unica strada percorribile è quella di continuare

    – di Carlo Calenda e Marco Bentivogli

    • NovaOther

    Cosa cambia se facciamo a fette il 5G

    La legge di Bilancio 2018 contiene il seme abilitante della rivoluzione più potente - e meno conosciuta- del 5G. Ossia la possibilità per i gestori di un servizio (video, automobilistico, smart grid, di telemedicina, per esempio) di controllare la rete senza possederla. E persino determinarne la qualità a proprio piacimento. Laddove finora, nella storia di internet, è sempre stata la qualità della rete a determinare quella del servizio, con il 5G sarà possibile l'inverso: una rivoluzione coperni...

    – Alessandro Longo

    • Info Data

    Agenda digitale: Italia ancora agli ultimi posti

    Nel 2017 l'Italia ha "cambiato passo" nell'attuazione della sua Agenda Digitale.  Ha redatto un Piano Triennale che indirizza in modo chiaro la trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione, specificando come riqualificare i 5,6 miliardi di euro spesi in tecnologie digitali dal settore pubblico; continua a pieno ritmo il Piano Banda Ultra Larga, grazie a cui la copertura a 30 Mbps è quasi raddoppiata rispetto al 2015; prendono forma i progetti di infrastrutture chiave, con 1,7 milioni d...

    – Infodata

    • NovaOther

    Banda larga la guerra delle tariffe

    La copertura fibra ottica o "pseudo" fibra (Vdsl2) sta galoppando, ormai sul 65 per cento della popolazione, e il 2018 si prospetta come un anno di forti, ulteriori sviluppi, ma resta irrisolta la questione principale: l'insoddisfacente adozione da parte degli utenti. Di qui la necessità, per gli operatori, di ridursi a una guerra dei prezzi sulla fibra ottica per provare a riempire le nuove reti, anche a danno delle vecchie Adsl. E' quello a cui stiamo assistendo in questi giorni. I numeri sono...

    – Alessandro Longo

    • News24

    Tim: Genish, saremo proprietari rete oggi e in futuro

    «Nessuno sta suggerendo che Tim non controllerà la rete. Non è una cosa tenuta in alcuna considerazione. Tim sarà proprietaria della rete oggi e in futuro». Lo ha detto il ceo di Tim Amos Genish in conference call con gli analisti. «Una separazione strutturale della rete non è stata testata in

    • News24

    Banda larga casa per casa, ecco la mappa aggiornata del ministero

    La banda ultra larga arriva nel 2017 al 42,6% delle unità immobiliari italiane. Nel 2018 questa percentuale salirà al 62,5% per poi passare al 79,1% nel 2019. Nel 2020, come previsto dagli obiettivi del piano Bul (Banda ultra larga) del governo, sarà coperto il 100% delle case con una velocità di

    – di Simona Rossitto

1-10 di 220 risultati