Parole chiave

Avviso di addebito

╚ l'atto con il quale l'Inps procede al recupero dei propri crediti: contiene i dati identificativi del contribuente, il periodo di riferimento del credito e la causale, gli importi addebitati, ripartiti tra quota capitale, sanzione e interessi se dovuti, e l'indicazione dell'agente della riscossione competente, in base al domicilio fiscale presente nell'anagrafe tributaria alla data di formazione dell'avviso. Le somme dovute possono essere oggetto di pagamento o di rateazione solo presso l'agente della riscossione, entro il termine di 60 giorni dalla notifica dell'avviso. Viceversa, scatta l'espropriazione forzata, con gli stessi poteri, le facoltÓ e le modalitÓ che regolano la riscossione tramite ruolo.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Avviso di addebito
    • News24

    Nuova chance-rottamazione per 750mila cartelle del 2017

    SarÓ invece ancora possibile dilazionare il debito residuo, qualora alla data di presentazione della domanda non erano ancora decorsi 60 giorni dalla notifica della cartella di pagamento, dell’accertamento esecutivo o dell’avviso di addebito che si Ŕ chiesto di rottamare.

    – di Rosanna Acierno

    • News24

    Il rebus-prescrizione condiziona la scelta

    Oltre alla effettiva disponibilitÓ economica, il fattore che forse sta influenzando maggiormente la scelta di aderire o meno alla rottamazione Ŕ la prescrizione. Sapere, infatti, se un carico rottamabile sia o meno prescritto risulta fondamentale, laddove Ŕ noto che, secondo quanto stabilito

    – Rosanna Acierno

    • News24

    Rottamazione cartelle evitabile dopo cinque anni

    La definizione agevolata non va per forza attivata per tutte le cartelle di un contribuente; per alcune non ce n'Ŕ bisogno. Per questo i contribuenti devono essere in grado di decidere quali rottamare. Per fortuna, c'Ŕ ancora qualche giorno di tempo, visto che il termine per presentare la domanda

    – di S. Morina e T. Morina

    • News24

    Le cartelle si rottamano con cinque rate

    La novitÓ pi¨ rilevante introdotta dal decreto fiscale Ŕ quella della rottamazione delle cartelle, che permette ai contrinuenti di "chiudere la partita" con l'agente della riscossione pagando solo le somme iscritte a ruolo a titolo di capitale, di interessi legali e di remunerazione del servizio di

    – di Francesca Milano

    • News24

    Equitalia, la rottamazione delle cartelle allarga il raggio

    La rottamazione cartelle allarga il raggio d'azione e sposta i termini per la definizione. A seguito degli emendamenti approvati nelle commissioni Bilancio e Finanze della Camera, la definizione agevolata si estende, infatti, anche al 2016. Si allunga poi il termine per presentare la dichiarazione

    – di Salvina Morina e Tonino Morina

    • News24

    Adesione definizione agevolata

    Per un avviso di addebito ricevuto direttamente dall'Inps e affidato per la riscossione a Equitalia, occorre indicare il numero dell'atto.

    • News24

    La lite non ferma la rottamazione

    Come dimostrano i numerosi quesiti che continuano ad arrivare al forum online del Sole 24 Ore, la definizione agevolata dei ruoli introdotta dal Dl 193/2016 in corso di conversione in legge sta suscitando un prevedibile interesse per i rilevanti sconti che consente di far conseguire.

    – di Rosanna Acierno

    • News24

    Il fisco taglia il conto con l'Inps

    Gli atti impositivi delle Entrate possono avere ripercussioni anche sui contributi previdenziali che spettano all'Inps sul maggior reddito accertato o definito dal contribuente. L'iter da seguire e gli importi da versare, per˛, cambiano in base al tipo di procedimento.

    – di Laura Ambrosi e Sara Mecca

1-10 di 135 risultati