Parole chiave

Aumento dell'Iva

Senza un intervento del Governo, da martedì 1° ottobre l'aliquota ordinaria dell'Iva passerà dal 21 al 22 per cento. Il rincaro avrebbe dovuto già scattare il 1° luglio scorso, ma il decreto Lavoro di fine giugno ha spostato la scadenza in avanti di tre mesi. L'aumento dell'Iva vale circa 4 miliardi di euro su base annua

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Aumento dell'Iva
    • News24

    La matassa elettorale e il nodo dell'Iva

    Che sia questo governo, in carica per gli affari correnti dopo le elezioni, oppure il nuovo governo già insediato (ammesso che l'esito del voto lo consenta) un dato è certo: già nel Documento di economia e finanza di metà aprile occorrerà indicare se e come far fronte all'eventuale, nuova

    – di Dino Pesole

    • News24

    Una strategia per chiudere l'emergenza

    L'Unione europea, da molti anni, non perde occasione per ricordare a ogni nostro governo che «il sistema fiscale dell'Italia non favorisce la crescita e l'efficienza dell'economia». Con altrettanta ostinazione, Commissione e Consiglio raccomandano da tempo misure finalizzate a trasferire il carico

    – di Salvatore Padula

    • News24

    Nell'era della grande crisi boom di tasse locali e prelievo sugli immobili

    Qualsiasi imprenditore, lavoratore e professionista italiano potrebbe dirvi che le imposte sono alte. E i dati dell'Istat e della nota di aggiornamento al Def certificano che nel 2017 la pressione fiscale sul Pil rimarrà più elevata rispetto ai livelli pre-crisi: 42,6% (al lordo del bonus 80 euro,

    – di C. Dell'Oste e G. Parente

    • News24

    Una strategia per chiudere l'emergenza

    L'Unione europea, da molti anni, non perde occasione per ricordare a ogni nostro governo che «il sistema fiscale dell'Italia non favorisce la crescita e l'efficienza dell'economia». Con altrettanta ostinazione, Commissione e Consiglio raccomandano da tempo misure finalizzate a trasferire il carico

    – Salvatore Padula

    • News24

    Il Fisco e la doppia eredità della recessione

    Qualsiasi imprenditore, lavoratore e professionista italiano potrebbe dirvi che le imposte sono alte. E i dati dell'Istat e della nota di aggiornamento al Def certificano che nel 2017 la pressione fiscale sul Pil rimarrà più elevata rispetto ai livelli pre-crisi: 42,6% (al lordo del bonus 80 euro,

    – Cristiano Dell'Oste

    • Agora

    Federdistribuzione, quattro saggi alla ricerca del nuovo presidente

    Quattro saggi al lavoro per designare i possibili papabili per il vertice di Federdistribuzione. Due dei quattro saggi sono Maniele Tasca, dg di Selex, e Giorgio Santambrogio, ad di VéGé. Un meccanismo di selezione dei candidati che ricorda quello di Confindustria (che ha tre saggi) . Il mandato dell'attuale presidente Giovanni Cobolli Gigli (nella foto) si è esaurito, ma si è detto disponibile a ricoprire l'incarico fino all'approvazione del prossimo bilancio, nell'aprile 2018. Federdistribuz...

    – Emanuele Scarci

    • News24

    La polizza per l'Italia si chiama reputazione

    Dal caso Bankitalia, tuttora al centro di un aspro confronto/scontro politico sul tema specifico della vigilanza, alla navigazione parlamentare della manovra, con i partiti pronti a far slittare la decisione sull'adeguamento automatico dal 2019 dell'età pensionabile all'aspettativa di vita. Rischi

    – di Dino Pesole

    • News24

    Aumento dell'Iva, quel rischio che i governi non riescono a debellare dal 2011

    Per il 2018 la manovra approvata dal governo prevede la totale sterilizzazione delle clausole di salvaguardia. Ma la partita per togliere di mezzo il rischio di aumento dell'Iva e delle accise è solo in parte rinviata al 2019. Di fatto allungando i tempi di un match che ormai ogni governo in carica

    – di Andrea Marini

    • News24

    Da martedì via alla sessione di bilancio al Senato

    Centoventi articoli, dagli sgravi per l'assunzione di giovani alla sterilizzazione delle clausole Iva, che rinviano l'aumento dell'Iva al 2019. La sessione di bilancio prende il via domani alle 17 al Senato. Il primo atto sono le comunicazioni in aula del presidente di Palazzo Madama Pietro Grasso

    – di Nicoletta Cottone

1-10 di 1432 risultati