Parole chiave

Aumenti iperdiluitivi

Gli aumenti di capitale iperdiluitivi avviati da società già quotate sono operazioni che prevedono l’emissione di un altissimo numero di nuove azioni rispetto a quelle già emesse e ad un prezzo fortemente scontato rispetto a quello di mercato. Le operazioni iperdiluitive provocano così una volatilità estrema dei titoli coinvolti, con forti oscillazioni che alterano il regolare meccanismo di formazione dei prezzi.

Ultimo aggiornamento 06 ottobre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Prezzi e tariffe | Operazione |

Ultime notizie su Aumenti iperdiluitivi

    L'aumento Creval e il retail: per mille azioni già 5mila euro in fumo

    Non ci sarebbe bisogno neppure di fare i conti per dire che il prezzo delle azioni Creval è già arrivato dove dovrebbe dopo l'aumento di capitale da quasi 700 milioni: al prezzo d'offerta di 0,1 euro. L'operazione - partita ieri - è "iperdiluitiva": prevede l'emissione di un numero di azioni

    – di Antonella Olivieri

    Carige e Credito Valtellinese termometro del rischio Italia

    Una ce l'ha fatta da poco, l'altra ci prova a partire da domani. Carige e Credito Valtellinese sono in ordine di tempo le ultime due banche italiane a misurarsi con il mercato, presentandosi con aumenti extra-large. Certo da raccogliere non ci sono i 13 miliardi che un anno fa di questi tempi portava a casa UniCredit, ma i 650 milioni di Carige e i 700 che servono ora al CreVal sono somme di gran lunga superiori al valore di borsa attuale dei due istituti, dunque trattasi di operazioni urgenti, ...

    – Marco Ferrando

    UniCredit, l'aumento avanza senza cadute

    L'aumento di capitale di Unicredit non è tecnicamente classificabile come diluitivo, nonostante chi rinuncia a parteciparvi, essendo già socio, subisca una "diluizione" dell'ordine del 70% nella quota e di conseguenza nella ripartizione degli utili. Al di là delle etichette, la differenza è che gli

    – di Antonella Olivieri

    Nuove regole per gli aumenti diluitivi

    Aumenti di capitale iperdiluitivi: dal 15 dicembre si cambia. Dopo quattro consultazioni di mercato e un'approfondita analisi costi-benefici, Consob ha deciso di adottare per queste operazioni una procedura che non ha riferimenti altrove: il cosiddetto modello rolling, che consiste nella

    – Antonella Olivieri

    I tre «moltiplicatori» della speculazione a Piazza Affari

    Tre criticità nel funzionamento di Piazza Affari. Nel discorso del presidente Consob, Giuseppe Vegas, c'è stato spazio anche per questo e per qualche proposta di soluzione, che andrà però vagliata col mercato. Un primo punto è relativo all'introduzione non armonizzata della Tobin tax, una

    – Antonella Olivieri

    Slittano gli aumenti di FonSai e Unipol

    Prima della partenza va atteso il via libera della Commissione - L'11 luglio il verdetto del Tar - LE REAZIONI - I titoli crollano per adeguarsi ai prezzi iperscontati delle future ripatrimonializzazioni Paolo Ligresti contro Mediobanca e UniCredit

    – Laura Galvagni