Parole chiave

Audizione

Nel procedimento disciplinare il datore di lavoro non ha l'obbligo di convocare il lavoratore in audizione, perché questi possa essere sentito a sua discolpa. Il licenziamento disciplinare, però, potrà essere dichiarato illegittimo se il datore di lavoro non chiama il lavoratore che abbia fatto una formale richiesta scritta, esprimendo in tal senso una chiara e univoca volontà, anche nel caso di presentazione di giustificazioni scritte. Il lavoratore non può decidere i tempi e il luogo dell'audizione: il datore di lavoro può fissarli liberamente purché sia garantito il diritto di difesa.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Datore di lavoro |