Parole chiave

Area Schengen

Nata con l'accordo siglato nel 1985 a Schengen in Lussemburgo, l'area Schengen è un territorio che consente la libera circolazione delle persone con l'abbattimento delle frontiere interne e standard comuni di controlli e sicurezza. Oggi ne fanno parte 26 Paesi. Gran Bretagna e Irlanda non hanno firmato l'intesa, mentre Romania, Bulgaria e Cipro attendono il via libera all'adesione.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Area Schengen
    • News24

    Alla guida della Ue la Bulgaria, il paese più povero dell'area

    DAL NOSTRO INVIATOSOFIA - E' un paese dai record poco lusinghieri quello che dal 1° gennaio ha in mano la presidenza di turno dell'Unione europea. Secondo le più recenti classifiche, la Bulgaria è il paese europeo più povero, più corrotto e meno attento alla libertà di stampa. Peraltro, l'attuale

    – di Beda Romano

    • News24

    Grecia nel mirino di russi e cinesi: compri casa e ti danno il passaporto

    In Grecia ci sono case praticamente in saldo che stanno scatenando una corsa di oligarchi russi e facoltosi cinesi ad accaparrarsi una bella casa con vista sul Partenone, acquisto a cui è collegato un prezioso «golden visa», cioè un passaporto greco nuovo di zecca che consente di entrare in Europa

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Visto d'affari per l'Italia rilasciati in 48 ore

    La caccia agli investimenti inizia nei consolati e nelle ambasciate italiane e anche sul web. Chi punta all'Italia per aprire un'impresa, magari una startup, fare un investimento o addirittura una donazione può infatti contare su una serie di visti speciali che tagliano tempi e burocrazia. Nel 2016

    – di Marzio Bartoloni

    • Econopoly

    Tre opzioni per portare Brexit fuori dal guado

    Proseguono i negoziati tra Unione europea e Regno Unito avviati in seguito alla notifica effettuata da quest'ultimo lo scorso marzo al Consiglio europeo dell'intenzione di recedere dall'UE, in linea con la volontà emersa nel referendum del 2016 sulla Brexit. Decisione di portata storica a cui ha fatto seguito una fase di incertezza acuita da una corsa contro il tempo poiché, a norma dell'art. 50 del Trattato sull'Unione Europea, le parti sono vincolate a raggiungere un accordo sui termini della ...

    – Andrea Festa

    • News24

    Budapest fa muro: «Ecco perché non vogliamo i migranti»

    Peter Szijjarto, ministro ungherese degli Esteri e del Commercio estero, è il numero due nel governo di Viktor Orban. A Milano per il Business forum Italia-Ungheria, spiega perché Budapest si oppone alle politiche di Bruxelles sui migranti e arriva a mettere in discussione i principi di base

    – di Luca Veronese

    • Econopoly

    La Brexit vista da Oslo, Reykjavik e Vaduz: Londra e Bruxelles prendono appunti

    "Pensate che grande prospettiva. Un mercato unico senza barriere - visibili o invisibili - che garantisce accesso diretto e rapido al potere d'acquisto di oltre 300 milioni di persone tra le più ricche e prospere del mondo. Un mercato unico più grande del Giappone. Più grande degli Stati Uniti. A portata di mano. E con il tunnel della Manica pronto a garantivi un accesso diretto. Non è un sogno. Non è una visione. Non è un piano burocratico. E' tutto semplicemente vero. Ed è solo a cinque anni di...

    – Giovanni Caccavello

    • Info Data

    Viaggi e soggiorni in Italia: permessi in calo per turismo e affari

    In attesa che diventi operativo il "visto lampo" per chi vuole investire in Italia, introdotto con la legge di Bilancio 2017 e attuato nei giorni scorsi con un decreto del Mise, il bilancio dei permessi di ingresso rilasciati dalla Farnesina non restituisce la fotografia di un Paese veramente attrattivo. Sono in tutto 1,81 milioni i visti concessi nel 2016 a cittadini extra Ue per soggiorni di breve o lunga durata in Italia e sono in calo dell'11,3% su base annua. I visti sono una forma di cont...

    – Michela Finizio

    • News24

    Viaggi e soggiorni in Italia: permessi in ripresa dopo il crollo del 2016

    In attesa che diventi operativo il "visto lampo" per chi vuole investire in Italia, introdotto con la legge di Bilancio 2017 e attuato nei giorni scorsi con un decreto del Mise, il bilancio dei permessi di ingresso rilasciati dalla Farnesina non restituisce la fotografia di un Paese veramente

    – di Michela Finizio

    • News24

    Laureati stranieri triplicati in Italia. Ma sono ancora pochi (e non si fermano qui)

    Nell'arco di 11 anni, tra 2005 e 2016, i laureati stranieri nelle nostre università sono cresciuti del triplo. L'entusiasmo, però, rischia di raffreddarsi quando si entra nel dettaglio del numero totale: da 3mila a 9.556. Il tutto mentre la quota di studenti esteri iscritti è arrivata al 5% della

    – di Alberto Magnani

1-10 di 209 risultati