Parole chiave

Arbitrato

È un metodo alternativo di risoluzione delle controversie (cioè senza ricorso ad un procedimento giudiziario), che consiste nell’affidamento a uno o più soggetti terzi (gli arbitri) dell’incarico di risolvere una controversia, mediante una decisione (il lodo) che sarà vincolante per le parti e suscettibile di essere eseguita, anche in via forzata.

L’arbitrato è sovente usato per la risoluzione di controversie civili e commerciali, specialmente nel settore del commercio internazionale.

I vantaggi sono che le parti possono scegliere il loro giudice (ossia l’arbitro o gli arbitri); le parti possono pure scegliere la lingua del procedimento arbitrale e il procedimento arbitrale si conclude spesso in tempi più rapidi oltre al fatto che i procedimenti non sono pubblici e anzi confidenziali

Ultimo aggiornamento 01 luglio 2016

Ultime notizie su Arbitrato
    • News24

    Grecia, avere una miniera d'oro e non sapere come sfruttarla

    Quanto alle affermazioni del governo che la società starebbe ricattando le autorità greche, Dimitriadis ha risposto: «Non abbiamo emesso alcun ultimatum», rilevando però che «non ci può essere incertezza sull'arbitrato per otto mesi». ... «Spero di ottenere commenti costruttivi dal governo sul nostro investimento, piuttosto che parlare di arbitrato, in quanto la Eldorado può essere un grande sostenitore della strategia del governo di attrarre gli investimenti stranieri».

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    I punti chiave dell'arbitrato Anac

    Come presentare i ricorsoPer fare ricorso alla Camera arbitrale dell'Autorità anticorruzione occorre scaricare il relativo dal sito dell'Autorità stessa (anticorruzione.it) e inviarlo, via Pec o in formato cartaceo.

    • News24

    Le linee guida Anac per gli arbitrati bancari

    ...la via dell'arbitrato Anac. Altri risparmiatori, quelli a cui nel tempo sono state vendute azioni delle banche in questione, l'arbitrato Anac è precluso e occorre rivolgersi all'Arbitro Consob, che però non garantisce l'accesso al Fondo.

    – Antonio Criscione

    • Agora

    TuoDì, richiesta al ministero per la cassa integrazione straordinaria a rotazione

    Le richieste formulate nell'arbitrato dall'acquirente Dico, secondo Coop Alleanza 3.0 "del tutto prive di fondamento appaiono un tentativo di nascondere le reali cause della situazione di Dico, il cui dissesto è dovuto a nessun altra ragione se non alle scelte imprenditoriali messe in atto nei quattro anni di gestione Tuo".

    – Emanuele Scarci

    • News24

    «Le coop sapevano già della crisi dei discount Dico nel 2013 quando hanno venduto al gruppo Tuo»

    Contestazioni che hanno aperto un contenzioso con un arbitrato avviato nel 2015 ma che è ancora lontano dal concludersi. ... Un'altra contestazione messa nera su bianco dai legali del gruppo Tuo, alla base dell'apertura dell'arbitrato ancora senza esito, riguarda il bilancio 2012 che indicava un valore dell'avviamento di 65,8 milioni. ... Inadempienze successivamente regolarizzate dal gruppo Tuo e aggiunte al conto dell'arbitrato.

    – di Gerardo Graziola

    • News24

    La legge «Milano» in aula a ottobre con la Stabilità

    Per questo il «già fatto» dovrà aggiungersi al «da farsi» ha detto il sottosegretario Ferri, che ha sottolineato l'urgenza di approvare la riforma della giustizia civile («è un tema non divisivo, c'è tempo per farla prima della fine della legislatura») incidendo sull'arbitrato societario («necessario inserire i poteri cautelari»), sul filtro in Cassazione («giudici aggiuntivi per la sezione tributaria») e sulla riduzione dell'appello, vero tappo della celerità.

    – Alessandro Galimberti

    • Agora

    La catena discount Tuodì in concordato: da settembre riapertura dei negozi

    Il gruppo commerciale Dico (con insegne Tuodì market e Tuodì Supefresco) paga gli stipendi di giugno e presenta al tribunale di Roma domanda di concordato preventivo in continuità per mettersi al riparo dalle istanze di sequestro dei creditori (sono già due per ottobre) e tentare di salvare l'azienda. A causa della grave crisi, i sindacati hanno chiesto l'intervento del ministero dello Sviluppo economico che ha convocato le parti per il 19 luglio «salvo, su richiesta aziendale, spostare al 26 lu...

    – Emanuele Scarci

1-10 di 1269 risultati